In pellegrinaggio per conoscere Li Jalantuommeni, la cucina di Gegè Mangano e la grotta di San Michele sul Gargano

23/9/2017 1.3 MILA
Casa Li Jalantuommeni
Casa Li Jalantuommeni

di Andrea De Palma

Li Jalantuommeni di Gegè Mangano. Sul Gargano non si capita per caso, ma andarci è sicuramente un’idea intelligente, soprattutto a settembre, un mese in cui il turismo di massa da spiaggina e ombrellone inizia a scemare e si possono godere territori incontaminati e affascinanti. Dove mare e terra regalano emozioni uniche. Con una cucina senza eguali e prodotti dal gusto vero.

Casa Li Jalantuommeni
Casa Li Jalantuommeni

Gegè del ristorante li Jalantuommini è sicuramente uno degli interpreti di questa cucina verace, schietta, senza fronzoli ma capace di trasmettere gli umori e le tensioni di Monte Sant’Angelo dove la chiesa di San Michele collocata in una grotta naturale, richiama il turismo religioso.

Grotta di San Michele
Grotta di San Michele

Qui, Gegè non si è arreso a menu turistici e tabelloni pieni di fotografie con cotolette alla milanese e spaghetti alla carbonara. No, caparbiamente ha sempre lavorato, a suo modo, per garantire a tutti, compreso i turisti, la possibilità di gustare ricette del quotidiano garganico.

Ma, chi è Gegè? E’ il classico ristoratore che viene dalla gavetta, si è formato da solo, e come ogni interprete solitario ha il suo carattere umorale, o lo ami o lo odi, così come sono molti prodotti di qualità come il tartufo bianco o il foie gras. Ma, chi lo conosce bene sa che ha un cuore grande per chiunque sappia coglierne l’essenza del suo modo di pensare e di essere.

Gegè è stato un precursore della valorizzazione delle tipicità per la sua terra, intrisa di misticismo e lavoro, di fatica e passione, di sudore e polvere.

E poi un amore smodato per il loro territorio, che pulsa e gli dà un’energia unica, che riversa nella cucina scrigno di una tavola capace di emozionare e trasferire l’essenza del Gargano.

Il suo accogliente ristorante si veste di dipinti di Enzo Reda, noto artista poliedrico di origine calabrese, trapiantato in Piemonte ma amante della Puglia garganica: grande amico dei grandi uomini del vino, ed è da questo elemento che lui trae ispirazione e materia prima, si, perché al termine di un ottimo bicchiere di rosso, dal suo fondo e grazie al suo pennello, ne scaturisce una forma quasi a voler dare eternità a quel momento, a quel nettare.

Casa Li Jalantuommeni - sala ristorante
Casa Li Jalantuommeni – sala ristorante
Casa Li Jalantuommeni - sala ristorante
Casa Li Jalantuommeni – sala ristorante
Casa Li Jalantuommeni - sala ristorante
Casa Li Jalantuommeni – sala ristorante
Casa Li Jalantuommeni - sala ristorante
Casa Li Jalantuommeni – sala ristorante

Ciliegina sulla torta, sono le confortevoli camere di “Casa Li Jalantuommeni” per poter vivere al meglio l’affascinante Gargano con la coinvolgente accoglienza della famiglia Mangano.

Casa Li Jalantuommeni - Camere
Casa Li Jalantuommeni – Camere
Casa Li Jalantuommeni - Camere
Casa Li Jalantuommeni – Camere
Casa Li Jalantuommeni - Camere
Casa Li Jalantuommeni – Camere

La cucina di Gegè non vuole sorprendere ne stupire, ma farsi mangiare, a tratti rassicurante. Vuole comunicare il vissuto quotidiano delle colline rocciose garganiche e del mare ricco di pesce della vicina Manfredonia. Vuole parlarvi della fatica di quei popoli, che in anni ancora troppo poco lontani, faticavano per sopravvivere in una terra poco generosa per l’agricoltura. Ma, a forza di braccia hanno saputo sottrarre alla pietra angoli di terra…

Casa Li Jalantuommeni
Casa Li Jalantuommeni
Casa Li Jalantuommeni
Casa Li Jalantuommeni
Casa Li Jalantuommeni, Cuciniello crema di pomodoro con ricottina di capra e scottata di uovo di quaglia
Casa Li Jalantuommeni, Cuciniello crema di pomodoro con ricottina di capra e scottata di uovo di quaglia
Casa Li Jalantuommeni
Casa Li Jalantuommeni
Casa Li Jalantuommeni
Casa Li Jalantuommeni
Casa Li Jalantuommeni
Casa Li Jalantuommeni
Casa Li Jalantuommeni
Casa Li Jalantuommeni
Casa Li Jalantuommeni - dessert tipici
Casa Li Jalantuommeni – dessert tipici
Casa Li Jalantuommeni
Casa Li Jalantuommeni

Le varie foto sono esaustive e vi chiariscono del fascino degli ambienti del ristorante e dei vari piatti proposti nel menu, che cambiano con il cambiare delle stagioni. Le camere sono da vivere con arredi storici per un relax assicurato. Per non parlare dell’accoglienza e delle coccole della famiglia di Gegè.

 

Ringrazio Gegè che ci ha voluto omaggiare di una sua ricetta:

 

Cuciniello crema di pomodoro con ricottina di capra e scottata di uovo di quaglia

Ingredienti per 4 persone:
4 dl di vellutata di pomodoro
250g di ricottina di capra
4 uova di quaglia
Origano fresco quanto basta
Sale e pepe quanto basta
Panna fresca quanto basta

Procedimento:
setacciare la ricotta in una bastardella, aggiungere dell’origano fresco, panna, sale e pepe quanto basta e amalgamare gli ingredienti fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.

Successivamente in una padella aggiungere un filo d’olio e cuocere le uova di quaglia per alcuni minuti.

Infine in un piatto fondo mettere la vellutata di pomodoro calda e aggiungere una chenella di ricotta le uova e un filo d’olio.

 

Li Jalantuùmene
Piazza de Galganis, 9 – 71037 Monte Sant’Angelo (FG) – Italy
Tel. +39 0884 565484
Mobile +39 348 7976321
[email protected]
[email protected]

 

2 commenti

    Marco Galetti

    (23 settembre 2017 - 12:05)

    Bellissimi ricordi, ci mangiai all’aperto, sulla piazza a ridosso della Chiesa, un luogo raro e magico, sarà l’influenza dell’Arcangelo…

    Denny

    (24 settembre 2017 - 06:49)

    Personaggio istrionico e geniale legato alla sua terra in maniera viscerale, lo si capisce dalla conoscenza e dall’utilizzo dei prodotti locali.
    E’ anche molto simpatico e sa stare al gioco.
    Buona la sua cucina e bello il locale

I commenti sono chiusi.