“Lunch in the sky” con Franco Pepe di Pepe in Grani, l’ebrezza delle pizze a 50 metri

2/6/2021 1.4 MILA
Lunch in the sky - Franco Pepe, Pepe in Grani
Lunch in the sky – Franco Pepe, Pepe in Grani

di Antonella Amodio

Inizia con Franco Pepe della pizzeria Pepe in Grani di Caiazzo (CE), secondo per 50 Top Pizza, il tour italiano di “Dinner in the Sky”, un tavolo imbandito per 22 persone e con tanto di personale a “bordo”, sospeso a 50 metri di altezza. Il primo pizzaiolo a salirci e a prepararci la prima pizza al mondo, sono stati protagonisti nel cielo di Napoli, dove la vista ha regalato panorami da cartolina tra il Vesuvio, il mare, le isole e la splendida città.

La location dell’evento è stata la Mostra d’Oltremare, nei pressi della Fontana  dell’Esedra, dove l’accoglienza ha servito un ricco aperitivo di vini e cocktail, nell’attesa di essere saldamente sistemati nelle comode poltrone per salire a bordo.

Lunch in the sky - Franco Pepe
Lunch in the sky – Franco Pepe

Ed ecco che quello che comunemente è ordinario, come andare in pizzeria per mangiare la pizza, con Dinner in the Sky assume toni extra–ordinari. Per l’occasione Franco Pepe ha preparato in diretta, sospeso nell’aria, nel forno al centro della piattaforma, pizze che sono veri must di Pepe in Grani. Una “Exclusive Food Esperience” come riportato nel menù digitale sistemato in ogni postazione, insieme al tovagliolo di lino, le posate e i calici da vino.

Lunch in the sky - collaboratore Pizzeria Pepe in Grani
Lunch in the sky – collaboratore Pizzeria Pepe in Grani

Ha aperto il pranzo la Margherita Sbagliata, condita con mozzarella di bufala campana dop, passata di pomodoro riccio, riduzione di basilico e olio evo. A seguire l’altra creazione di Franco Pepe: Scarpetta, la pizza che vede per il topping la mozzarella di bufala campana dop, la fonduta di grana padano dop 12 mesi, la composta di pomodoro a crudo e il basilico liofilizzato. In uscita dal forno viene rifinita con scaglie di grana padano dop 24 mesi. Infine, la dolce chiusura è affidata a La Crisommola del Vesuvio, un trancio di pizza con ricotta di bufala, con l’aggiunta di buccia di limone, confettura di albicocche del Vesuvio, nocciole tostate, olive disidratate varietà caiazzane e menta fresca.

Lunch in the sky - La Margherita Sbagliata
Lunch in the sky – La Margherita Sbagliata
Lunch in the sky - Scarpetta
Lunch in the sky – Scarpetta
Lunch in the sky -La Crisommola del Vesuvio
Lunch in the sky -La Crisommola del Vesuvio

Il tutto è stato accompagnato da una wine list di tutto rispetto, quasi interamente composta da vini campani.

Un evento unico, che ha già toccato altre città del mondo. Seguiranno prossimamente ulteriori appuntamenti, e sulla piattaforma si alterneranno anche chef stellati, con un menù appositamente pensato per il dinner The Sky.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.