L’Antica Pizzeria Da Michele a Milano Chiusa per mafia. Alessandro Condurro: non fate partire la macchina del fango. La società La Fornace: è solo un grosso abbaglio

18/2/2020 11.2 MILA

Pizzeria Da Michele a Milano chiusa per mafia

L’Antica Pizzeria da Michele a Milano

Comunicato Stampa 17/02/2020

 

Comunicato a mezzo stampa de L’antica Pizzeria da Michele in the World S.r.l.

L’Antica Pizzeria da Michele in the World S.r.l. intende chiarire e precisare quanto contenuto nei numerosi articoli apparsi a mezzo stampa ed online circa la chiusura coattiva del punto vendita di Milano Piazza della Repubblica 27, per la quale procedura amministrativa non ha ricevuto la benchè minima notifica da qualsiasi organo della Pubblica Amministrazione, in quanto la notizia è stata appresa dai mass media.

Pertanto, dai parziali elementi in possesso e pur senza minimizzare lo scopo e le finalità della misura adottata, si precisa che il punto vendita di Milano è concesso meramente in franchising alla società Fornace Milano S.r.l. Allo stato, risulta che il provvedimento di cui si parla e che tanti titoli sensazionalistici ha generato, consiste in una revoca di “Scia commerciale”, senza che sia stato richiamato un solo fatto di rilevanza anche solo potenzialmente penale.

In ogni caso, al di fuori del menzionato contratto di franchising la Fornace Milano S.r.l. non ha nessun legame di alcun tipo né con L’Antica Pizzeria da Michele in the World S.r.l. né con lo storico punto vendita di Napoli gestito da L’antica Pizzeria da Michele S.r.l., sia esso societario o amministrativo.

Ad ogni modo, si vuole rappresentare che L’Antica Pizzeria da Michele in the World S.r.l. ed il marchio “Da Michele” sono ancora oggi di esclusiva proprietà delle famiglie discendenti da Michele Condurro, il cui primo e storico punto vendita è ancora sito in Via Cesare Sersale 1/3 nel quartiere Forcella di Napoli, e rappresenta insieme a tante altre attività commerciali un baluardo di legalità e lotta civile alla criminalità.

Non a caso, all’interno dei numerosi contratti di franchising in vigore sono contenute stringenti clausole circa l’onorabilità degli affiliati nonché l’estraneità dei franchisees a qualsiasi procedura sia essa amministrativa, penale, o fallimentare.

Ferma la fiducia nelle Autorità competenti, allo stato quindi sono in corso idonee verifiche interne atte a valutare la permanenza, in capo alla Fornace Milano S.r.l., dei requisiti imposti dal contratto affinché possa farsi parte della Rete “Da Michele” ed i necessari provvedimenti finalizzati principalmente alla tutela del marchio e degli altri affiliati alla Rete in giro per il mondo saranno adottati dall’azienda nei prossimi giorni.

Per L’antica Pizzeria da Michele in the World S.r.l.
Avv. Ivan Ientile

Avv. Nicola Montella

———

Oggi il Corriere.it pubblica un pezzo di Andrea Galli di approfondimento sulla chiusura Da Michele a Milano per mafia
In particolare si delinea l’iter che ha portato al provvedimento:
In questo caso specifico di piazza della Repubblica, alla base dell’interdittiva ci sono indagini campane e il coinvolgimento dell’ex titolare della pizzeria in vicende di turbativa d’asta collegate al clan camorristico dei Casalesi. L’imprenditore, attivo anche nel mondo del calcio delle serie minori, è stato condannato dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere nell’ambito di una maxi-inchiesta sugli appalti all’Asl di Caserta, ed è stato destinatario di un’interdittiva antimafia connessa alla sua ex carica di amministratore delegato di una società operativa nel settore delle pulizie e della manutenzione di grandi strutture, compreso l’aeroporto di Napoli Capodichino. Al periodo in carcere, l’imprenditore ha alternato l’obbligo di dimora nel paese di Belvedere Marittima, novemila abitanti in provincia di Cosenza, seppur egli sia originario del Casertano. La «da Michele», precisano gli investigatori, è soltanto omonima del famosissimo marchio napoletano. Le indagini sono nate da controlli dell’annonaria della polizia locale; i vigili hanno elaborato una nota che ha permesso alla divisione anticrimine della questura diretta da Alessandra Simone di sviluppare il caso e al questore Sergio Bracco di segnalare la situazione al prefetto Saccone. Potremmo comunque essere solo all’inizio delle indagini della polizia, perché la «Fornace Milano srl» ha altre attività di ristorazione.
L’articolo completo cliccando qui

Da Michele a Milano chiuso per mafia. La notizia, con questo titolo, è stata battuta da poco dall’Ansa e messa in rete. Eccola:
“È stata chiusa dalla Polizia locale di Milano, in seguito a un’interdittiva antimafia adottata ieri dal prefetto Renato Saccone, l’Antica Pizzeria ‘Da Michele’, un locale che appartiene alla storica catena napoletana. L’Unità annonaria ha notificato oggi il provvedimento di revoca della licenza commerciale al locale, che si trova in piazza della Repubblica, in centro città. L’istruttoria che ha portato alla chiusura dell’attività è stata curata dalla Questura, che ha operato gli accertamenti anticrimine sulla società Fornace srl.”

La mannaia giuridico-mediatica colpisce nel momento più favorevole, il sabato quando tutto è chiuso. Se ne parla lunedì.
Abbiamo telefonato al presidente della società “Antica Pizzeria da Michele In The World”, a Londra per l’apertura di un’altra pizzeria, che si è detto stupito e dispiaciuto. “Mi rendo conto – dichiara Alessandro Condurro – che la macchina è partita e sarà impossibole fermarla, almeno nei primi giorni. La notizia è troppo ghiotta. Voglio precisare subito tre cose: L’Antica Pizzeria Da Michele di Napoli non c’entra. Due, la stessa Società Michele in The World non è coinvolta. I prtner che abbiamo scelto sono assolutamente perbene e puliti altrimenti mai avremmo fatto con loro una società. Non ho letto le carte, abbiamo appena adesso avertito l’avvocato. Si tratta sicuramente di un errore, l’unica causa giudiziaria l’abbiamo con il condominio per l’apertura del Dehor. Seguirà comunicato”.

QUESTO IL COMUNICATO DELLA SOCIETA’ ANTICA PIZZERIA DA MICHELE IN THE WORLD s.r.l.

Oggetto: comunicato stampa della società L’ANTICA PIZZERIA DA MICHELE IN THE WORLD s.r.l. relativo alla chiusura del locale denominato “L’Antica Pizzeria da Michele” con sede in Milano alla Piazza della Repubblica 27.

In relazione alle notizie apparse, in data odierna, sugli organi di stampa e nei circuiti internet e social, la scrivente società comunica che il provvedimento adottato dal settore di competenza del Comune di Milano, che ha determinato la chiusura del locale commerciale “L’Antica Pizzeria da Michele” non la vede destinataria.

Il provvedimento, infatti, riguarda la società “Fornace Milano srl”, che gestisce il locale di Milano, legata a L’Antica pizzeria da Michele in the world da un rapporto di franchising.

Si segnala, tanto per chiarezza e correttezza di informazione, che gli affiliati, seppur licenziatari del marchio, sono totalmente autonomi ed indipendenti dalla società della famiglia Condurro. La società L’antica pizzeria in the world srl è comunque convinta del buon operato dei propri partner, confidando nella positiva risoluzione della vicenda.

Firmato
ANTICA PIZZERIA DA MICHELE IN WORLD s.r.l.
L’amministratore

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

qui di seguito pubblichiamo il comunicato della Società LA FORNACE:

Chiusura del locale commerciale “L’Antica Pizzeria da Michele” con sede in Milano alla Piazza della Repubblica n. 27. Comunicato stampa.

In queste ore ha avuto grande risonanza mediatica la notizia della chiusura da parte del Comune di Milano del locale commerciale “L’Antica Pizzeria da Michele” di proprietà della società Fornace Milano srl, a seguito di una informazione antimafia emanata dal Prefetto.

Al riguardo, la società Fornace Milano srl chiarisce di essere stata ingiustamente colpita da tale provvedimento interdittivo, erroneamente confezionato in base a vicende che nulla hanno a che fare con struttura e compagine societaria. La società Fornace Milano srl, infatti, svolge la propria attività in assoluta indipendenza e libera da ogni condizionamento esterno, contribuendo alla diffusione di un rinomato prodotto tipico affidandosi a personale altamente professionale e qualificato.

Per tali motivi, la società intende difendere la propria integrità ed onorabilità in tutte le sedi competenti e ponendosi come obiettivo prioritario la prosecuzione dell’attività al fine di tutelare i posti di lavoro dei dipendenti e il marchio di cui è licenziataria.

La società Fornace Milano srl, pertanto, ribadendo la propria estraneità ai fatti riportati nel provvedimento del Prefetto, confida nell’attenzione delle Istituzioni per una veloce risoluzione della vicenda così da consentire quanto prima la riapertura del locale commerciale.

Fornace Milano s.r.l.

L’amministratore Unico

Pizzeria Da Michele a Milano chiusa per mafia

2 commenti

    GIULIO

    Si sapeva a priori!!

    16 febbraio 2020 - 04:58

    Giancarlo

    Ma in Italia non era meglio gestire i locali in maniera diretta?sicuri che il franchising sia il metodo migliore per preservare il marchio?ricordo che ha Londra ebbero problemi con il loro primo partner perché non rispettava la qualità della pizza “da Michele”.

    16 febbraio 2020 - 08:24

I commenti sono chiusi.