A Pasquale Carlo e Marco Lombardi il Premio Bacco 2017

18/7/2017 1.6 MILA

Pasquale Carlo tra i premiati della quarta edizione del ‘Premio Bacco’, istituito dalla ‘Casa di Bacco’, fondazione impegnata alla diffusione della cultura del vino attraverso il linguaggio dell’arte. Il progetto, nato da un’idea di Amedeo Ceniccola, ha allestito in uno degli angoli più suggestivi del centro storico di Guardia Sanframondi un museo dedicato alla cultura vinicola ed alla civiltà contadina.

La cerimonia della premiazione
La cerimonia della premiazione

La cerimonia di premiazione si è svolta lo scorso 14 luglio, nella cornice del castello medievale guardiese. Insieme al giornalista Pasquale Carlo, a ricevere la prestigiosa opera d’arte in ceramica dedicata a Bacco, realizzata dal maestro ceramista Pietro Marcuccio, sono stati  lo scienziato Marco Salvatore, fondatore dell’IRCCS SDN e della rassegna culturale de ‘Il Sabato delle Idee’; l’inventore della cinegustologia Marco Lombardi, direttore artistico del Festival itinerante della Cinegustologia, il poeta Luigi Zuzolo e gli artisti Ernesto Pengue e Gaetano Cantone.

Le etichette BaccArt
Le etichette BacArt

Nella stessa giornata, nella lussuosa sala ristorante dello Swire Hotel di Hong Kong, Fiorenza Ceniccola, ambasciatrice della Casa di Bacco, ha consegnato l’invito a ritirare il Premio Bacco 2017 alla sommelier internazionale Yvonne Cheung, direttore del comparto vini di una delle più grandi catene alberghiere al mondo.

La premiazione di Marco Lombardi
La premiazione di Marco Lombardi

Al momento della premiazione di Marco Lombardi, docente di Cinema ed Enogastronomia in alcune dUniversità italiane (Iulm si Milano e Suor Orsola Benincasa di Napoli), c’è stato un “assaggio” del Festival itinerante della Cinegustologia che il Sindaco di Guardia Sanframondi, Floriano Panza, si è candidato ad ospitare in una prossima edizione. Lombardi ha scelto di celebrare con la cinegustologia la filmografia di Massimo Troisi: celebrazione raccontata attraverso una suggestiva associazione alla Falanghina del Sannio Dop de ‘La Guardiense’, vino dell’anno al concorso ‘Vino d’artista’ 2017.

Le foto del servizio sono di Domenico Orfitelli

Un commento

    Enrico Malgi

    (19 luglio 2017 - 08:39)

    Auguri Pasquale, in alto i calici (e non solo quelli beneventani!).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *