Pazza Marea, trattoria di territorio a Salerno

19/11/2018 1.3 MILA
Pazza Marea
Pazza Marea

di Bruno Sodano

Salerno è sempre stata una città attenta nei confronti del food e della movida serale infatti, ci sono tantissimi locali dove si può mangiare e bere bene. In pieno centro, in una traversa tra via Roma e piazza Portanova,  c’è un posticino niente male, Pazza Marea.

Pazza Marea
Pazza Marea

Sviluppato su due piani con una trentina di posti a sedere, gode di una cucina a vista gestita dallo chef patron Ferdinando Cuomo. Personale di sala molto cordiale ed attento al cliente. Menu essenziale con proposte di grande gusto. Arredamento rustico con un soppalco figo. Una simpatica idea è quella che ha avuto il socio Alfredo Favero, al tavolo c’è una brocca di creta che aspetta solo di essere riempita dal rubinetto che dispensa gratuitamente illimitato vino sia rosso che bianco. Per chi vuole la bottiglia c’è una carta con pochi pezzi ma selezionati.

Pazza Marea
Pazza Marea

L’antipasto è misto e varia molto in base alla stagionalità. Proposta semplice ma non banale. Montanara con ragù di baccalà. Sugo ben bilanciato su una pasta fritta bene e ben lievitata.

Pazza Marea
Pazza Marea

Salmone affumicato con salsa citronette, germogli di scarola e ravanello. Molto saporito e ben preparato. Una cosa che mi ha notevolmente stupito è stata una bruschetta con insalata di puntarelle, burro ed alici. Divertente, fresca, saporita e decisamente insolita da trovare sotto Roma.

Pazza Marea
Pazza Marea
Pazza Marea
Pazza Marea
Pazza Marea
Pazza Marea

Trancio di palamita su zucca scottata nell’aceto. Cottura buona che ha garantito alla carne una giusta succosità e zucca leggermente croccante. Si conclude con del baccalà fritto su genovese di cipolla di Montoro. Salsa gustosa, dolce e leggermente caramellata, baccalà di buona qualità e fritto bene.

Pazza Marea
Pazza Marea

Primi piatti abbondanti con sugo generoso. Si parte con le tagliatelle al ragù di baccalà e porcini. Un piatto equilibrato che mi ha riempito ma non appesantito. Altro primo mezze maniche con crema di zucca, lupini e cicale di mare. Anche qui una buona armonia nel piatto. I secondi piatti si basano molto sul pescato giornaliero. Anche i dolci sono  buoni ed artigianali. Graditissima la rivisitazione della Montblanc.

Pazza Marea
Pazza Marea

Una bella trattoria dove è possibile mangiare una cucina espressa a base di prodotti freschi spendendo il giusto. In due circa 50 euro

Aperto Pranzo e Cena

Pazza Marea a Salerno
Vicolo Giovanni Ruggi D’Aragona 3 (piazza Portanova)

www.pazzamarea.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.