Pizza della settimana: Malepasso la pizza di Ciro Casale Pizzeria Pulcinella abbinata al Greco di Tufo Docg Villa Raiano

12/4/2022 1.3 MILA
Malepasso la pizza di Ciro Casale Pizzeria Pulcinella da Ciro
Malepasso la pizza di Ciro Casale Pizzeria Pulcinella da Ciro

di Antonella Amodio

Una pizza dedicata all’Irpinia dove“Malepasso” era un luogo dove i briganti rubavano ai passanti tutti gli averi, compreso i formaggi, i salumi e il pane.

 

Per l’impasto

800 gr. Farina tipo 0 W 280 del Mulino Vigevano

480 gr. Acqua

8 gr. Lievito di birra

20 gr. Sale

Sciogliere il lievito in acqua a temperatura ambiente, unire la farina ed impastare energicamente fino a rendere l’impasto liscio ed omogeneo. Aggiungere il sale e continuare ad impastare fino a completo assortimento. Far riposare la massa per circa due ore per poi formare dei panetti da 280 grammi. Lasciare a temperatura ambiente per altre due ore, per poi sistemare in frigo a circa 4 gradi per venti ore.

 

Condimento per ogni disco

 

200 gr. Asparagi freschi di montagna

1 uovo intero

7 gr. Fior di latte

5 fette di pancetta tesa di maiale nero casertano

50 gr di pecorino

25 gr. Latte

Una noce di burro

Preparare la vellutata di asparagi con i gambi teneri. Stendere il disco di pasta e cospargere con la salsa ottenuta, le punte degli asparagi, la mozzarella, l’uovo sbattuto, un pizzico di pepe e di sale. Infornare a massima potenza del forno di casa e controllare la cottura. All’uscita aggiungere la pancetta tesa e il pecorino grattugiato emulsionato con il latte e il burro.

Greco di Tufo Docg Villa Raiano
Greco di Tufo Docg Villa Raiano

Greco di Tufo Docg Villa Raiano

Vino ottenuto da uve provenienti da tre vigne differenti situate in altrettanti comuni della provincia di Avellino: Montefusco, Tufo e Altavilla Irpina. Giallo paglia con riflessi dorati. Profumi freschi di pino silvestre, menta, anice e mela verde, mentre al gusto emerge potenza, freschezza e salinità. Pieno e tonificante, con un finale ricco di note agrumate.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.