Pizza Revolution, la rivoluzione della Pizza

14/10/2019 400
Franco Pepe
Franco Pepe

La ricetta del successo del corso Pizza Revolution è che si può seguire online quando si vuole, e dove si vuole, gratuitamente: tanti gli utenti soprattutto del mondo dei pizzaioli ma dalla lezione online oggi immaginiamo che anche il resto delle categorie (foodblogger, critici, giornalisti, esperti, fornitori, imprenditori).

Da oggi, infatti, è online la quarta lezione che passa dagli argomenti divulgativi affrontati finora (la storia, la linguistica, la tradizione, gli stili di pizza) ed entra nel vivo di una parte più tecnica, ma di largo interesse: la parte nutrizionale.

Nella lezione 4 online da questo martedì si risponde autorevolmente ad alcune domande:

La pizza è un alimento corretto?

La pizza fa ingrassare?

Il glutine fa male?

I celiaci possono mangiare una buona pizza?

La pizza è spesso demonizzata dai nemici dei carboidrati e dei lieviti, ed è talvolta ritenuta un alimento grasso e poco adatto a  una corretta alimentazione.

Nulla di più falso, ci spiega il professor Alberto Ritieni, ordinario di Chimica degli Alimenti presso il Dipartimento di Farmacia dell’Università Federico II di Napoli, autore di una delle prime ricerche sulla Pizza Nutraceutica, ovvero sulla pizza come alimento che fa bene.

Prof. Alberto Ritieni
Prof. Alberto Ritieni

Il professore ci spiega anche che il glutine fa male solo ai celiaci e che da oggi con le farine senza glutine si può mangiare una buona pizza. La pizzaiola celiaca e gluten free Sara Palmieri ci spiega nel dettaglio come si fa una buona pizza senza glutine.

Infine, si parla di menu funzionale col Cavalier Franco Pepe e la sua nutrizionista dott.ssa Michelina Petrazzuoli: i pizzaioli si stanno evolvendo, e danno sempre più importanza all’equilibrio estetico, organolettico e nutrizionale delle loro pizze, curate in ogni dettaglio e con una scelta ragionata degli ingredienti per i topping, oltre che nella cura per gli impasti.

Franco Pepe ha dettato nuove regole nel mondo pizza anche in virtù di questa capacità di interpretare un nuovo ruolo nel mondo della ristorazione: quello del pizzaiolo ambasciatore della Dieta Mediterranea e dei suoi valori.

Per questo la lezione si chiude con una sua lunga intervista e la presentazione di una pizza con carne di bufala e un accattivante dressing di accompagnamento.

Un’altra lezione appetitosa per li utenti che possono iscriversi qui: https://www.federica.eu/c/pizza_revolution_

e seguire in qualunque momento, gratis, da smartphone o pc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.