Pizzeria La Terrazza: chi si ferma è perduto!

24/2/2021 959
Toto'&Peppino
Toto’&Peppino

di Marco Galetti

Il mio amico napoletano naturalizzato lombardo, un terrone ma polentone d’adozione insomma, credo abbia fatta sua questa massima trasversale che nasce a sud ma che ha trovato terreno fertile soprattutto a nord, qui si rifugge l’idea che qualcosa oltre la nebbia possa cadere dal cielo e sia destinato proprio a noi, forse ci perdiamo goduriose e rilassanti attese contemplative rimanendo operosi, ma al cuore e alla natura non si comanda, il richiamo della foresta, o del lavoro, ammalia più di un canto di sirena, assai improbabile in mancanza di un mare con relativo cielo stellato.

La Pizzeria che non si ferma
La Pizzeria che non si ferma

Stereotipo che indubbiamente, però, ha un fondo di verità, la Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano, attiva dal 1387, è l’emblema di questo muoversi incessantemente che, non sempre, convengo ha senso.

Nel caso di un’attività però, il senso c’è l’ha eccome e il fatto che Patrizio Daniele, titolare di una Pizzeria Napoletana con sede in Lombardia, invece di fermarsi sia rimasto iperattivo è cosa buona e giusta.

Con Patrizio
Con Patrizio – Pizzeria La Terrazza

L’uomo del Vomero avrebbe potuto prendersi una lunga pausa caffè, mettere i propri dipendenti in cassa integrazione, tornare nella sua amata Napoli, vivere di ristori, mettere la pancia al sole in attesa che la Pandemia s’indebolisca, erodendo una parte di risparmi, frutto del suo lavoro… insomma stare alla finestra con vista sul Golfo di Napoli e decidere il da farsi.

Invece Patrizio ha continuato a pagare tutti i suoi dipendenti, che sono da tredici anni la sua famiglia, ha sempre tenuto aperto secondo le disposizioni, offrendo pasti, asporto, pizze, fritti e, io lo so per certo, tanti piatti sospesi

Ma non finisce qui, chi si ferma è perduto, così Patrizio ha scelto di investire nei suoi locali, trasferendo e rinnovando completamente la sede di San Giuliano e ristrutturando quella di Bettolino, dimostrando di credere nel futuro e nel suo lavoro, dando ossigeno, fiducia, forza e speranza anche a chi lo affianca, qui non ci sono persone sconsolate e pronte alla resa ma solo sorrisi campani ed efficenza lombarda.

La mia sala preferita, quella nella quale, poco più di un anno fa, ho organizzato, con una ventina di amici, una festa per certi versi unica, si sta rifacendo il trucco, all’inaugurazione ci sarò, per ora qualche trancio per affrontare il gioco crudele ma necessario “Strega comanda colore”.

svariati centimetri d’asporto
Pizzeria La Terrazza – svariati centimetri d’asporto
nel dettaglio
Pizzeria La Terrazza … nel dettaglio
e nel piatto
Pizzeria La Terrazza …e nel piatto

Pizzeria La Terrazza
Via L. Tolstoi, 79, 20098 San Giuliano Milanese MI
Telefono: 02 9824 9383

3 commenti

    Marco Contursi

    Bella pizza gragnanian’s style

    24 febbraio 2021 - 12:32Rispondi

    Francesco Mondelli

    E continua a chiamarlo trancio:2 metri scarsi di pizza.Roba da far invidia a Gigino(ce ne sono anche di quelli in gamba che portano questo nome)di Vico Equense .Ca bona salute polentò ma tenga presente che mentre il suo piatto nazionale è relegato alla stagione fredda di questi tempi sempre più breve la nostra “bandiera” è invece un jolly:praticamente una quattro stagioni.PS Pare che alla consegna il nostro si sia avventato su un “trancio”scordandosi di togliersi la mascherina con i comici risvolti che si possono immaginare.Effetti collaterali della sindrome del dromedario FM

    24 febbraio 2021 - 14:46Rispondi

    FABRIZIO Berveglieri

    Complimenti, è questo il modo giusto di affrontare il mondo nuovo creato dalla pandemia, mi occupo di marketing e di comunicazione ed ha tutta la mia stima, le auguro tanto successo e soddisfazioni a lei ed i suoi collaboratori.

    25 febbraio 2021 - 14:03Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.