Pozzuoli: corniciotto-mania da 10 Diego Vitagliano

26/8/2017 2.1 MILA
10 Diego Vitagliano - Corniciotto La Caprese
10 Diego Vitagliano – Corniciotto La Caprese

di Floriana Barone
Ore 21 di un sabato sera di metà agosto: la Pizzeria 10 Diego Vitagliano a Pozzuoli è strapiena. Dal forno rovente i giovani pizzaioli lavorano senza sosta e sfornano pizze a ritmo serrato: la Bianca Cumana, la Parmigiana Bianca, la Crocchè. Diego non c’è, eppure è come se fosse lì: le pizze sono come nuvole. Ma il vero protagonista di ogni weekend è il suo cavallo di battaglia: il cornicione ripieno. Sul menu è chiamato il “Corniciotto”.

Il forno della Pizzeria 10 Diego Vitagliano
Il forno della Pizzeria 10 Diego Vitagliano

Anche quando Diego Vitagliano lavorava ai 18 Archi, il cornicione ripieno era richiestissimo: tutti volevano sempre una pizza con cornicione di ricotta. Uno sfizio, soprattutto per i giovani che affollavano la pizzeria nei fine settimana. E così, nella nuova pizzeria 10, è stato inserito direttamente sul menu e Diego alterna i Corniciotti e gli ingredienti a seconda delle stagioni e dei prodotti del suo orto, realizzato all’interno dell’Azienda agricola Km0 Flegreo a Monte di Procida.

10 Diego Vitagliano - Corniciotto L'Affumicata
10 Diego Vitagliano – Corniciotto L’Affumicata

In queste settimane sono due i Corniciotti sul menu della pizzeria: la Prosciuttina, con pesto di basilico riccio e prosciutto cotto, base con provola affumicata di Agerola e olio extravergine delle colline cilentane. E poi c’è la Caprese, con Primo sale alla rucola, base con pomodorino del piennolo Dop a crudo, mozzarella di bufala Dop di Paestum a crudo, origano salernitano, basilico riccio e olio extravergine delle colline cilentane. Diego coltiva tutto l’anno il basilico riccio nella serra dell’orto: ha un profumo eccezionale ed è croccante perché in forno arriva leggermente bagnato.

10 Diego Vitagliano - Corniciotto La Prosciuttina
10 Diego Vitagliano – Corniciotto La Prosciuttina

A Primavera invece sul piatto c’era il Corniciotto ai Quattro Formaggi. E il prossimo, in autunno, sarà probabilmente con i funghi. È stata molto apprezzata, nei mesi scorsi, anche l’Affumicata: un Corniciotto ripieno di Schiacciata sorrentina fior di latte agerolino e stracciata del Matese, con paprika e olio pugliese affumicato.

Per il Corniciotto, dopo la lievitazione con biga classica a 24 ore a temperatura controllata di 18° e chiusura dell’impasto totale altre 24 ore a 5°, Diego utilizza la tecnica della stesura al contrario, partendo dalla sua famosa pizza a semi canotto: il cornicione viene disegnato con le mani, si stende in modo piatto, lasciando la pasta più doppia al centro e si arrotola il bordo, diventando quasi una sfoglia. La cottura di una pizza imbottita impiega più tempo rispetto alle altre, circa 120 secondi: il Corniciotto viene collocato a “bocca di forno” e gestito in autonomia, senza rallentare la cottura delle altre pizze. E da ottobre i forni della Pizzeria diventeranno due: un grande passo avanti per la produttività del locale e, probabilmente, anche per il menu.

10 Diego Vitagliano a Pozzuoli
Corso Umberto I, 167-169
Tel. 081/19369716
Facebook
Instagram
Sempre aperto di sera
Chiuso a pranzo fino al 1 novembre

2 commenti

    friariello

    (26 agosto 2017 - 09:59)

    Giustamente affollata da giovani,che non hanno mai mangiato la vera pizza napoletana,ede,ovviamente non ne hanno nessun ricordo.

    Francesco Mondelli

    (26 agosto 2017 - 16:28)

    Il calzone moribondo risorge nel corniciotto.Un intero calzone potrebbe mettermi ko ma allo stesso tempo rimarrei insoddisfatto dalla sola pizza:per me la soluzione ideale per cui al più presto da provare.PS.Continuiamo così tanto la prova costume c’è la siamo quasi lasciata alle spalle.FM.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *