Prosecco doc Rosè, un lancio in grande stile

30/11/2020 675
Bottiglia PROSECCOROSE' 2020
Bottiglia PROSECCOROSE’ 2020

In diretta dal palco del Teatro Dal Monaco di Treviso, il lancio del Prosecco DOC Ros

Treviso, 25 Novembre 2020. Giornata storica per il Consorzio di tutela del Prosecco DOC che oggi celebra il suo nuovo nato, il Prosecco DOC Rosé, con un primo lancio riservato alla stampa effettuato in diretta dal palco del Teatro Dal Monaco di Treviso.

Un contesto non scontato per un vino, idoneo a sottolineare l’amore per la cultura e per l’arte in tutte le sue espressioni, di una Denominazione nata nel 2009, capace in dieci anni di consolidarsi, successo dopo successo, fino a raggiungere le attuali dimensioni che la pongono, in Italia, al vertice tra tutte con 24.450 ettari, 500 milioni di bottiglie circa e un volume d’affari di un paio di miliardi. Un territorio distribuito tra Veneto e Friuli Venezia Giulia, regione che può vantare la piccola quanto famosa località di Prosecco, da cui deriva il nome della stessa Denominazione che ha trovato in Veneto, negli ultimi secoli, il suo territorio d’elezione e di conseguenza il meritato successo internazionale.

Una maratona di poco più di un’ora, seguita in diretta dalle Case Prosecco, le sedi operative del Consorzio dislocate nel mondo, che a New York, Londra, Amburgo, hanno coinvolto giornalisti e operatori selezionati nel proprio bacino di competenza.

Albina Podda / Ufficio Stampa – Relazioni Esterne
M 3484510176
CONSORZIO DI TUTELA DELLA DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA PROSECCO

www.prosecco.wine

#ProseccoDOC   #TasteProsecco  #ItalianGenio

Prosecco doc Rosè, le prime vendite
Ad oggi si contano:

– 12,2 milioni di bottiglie di Prosecco Doc Rosé imbottigliate a partire dal

–  84  aziende coinvolte nella nuova produzione

Stime:

–          2020: 20 milioni di bottiglie imbottigliate e vendute entro il 31.12

–          2021: 40-50 milioni di bottiglie imbottigliate e vendute entro il 31.12.2021

–          Italia: 15-20% la quota assorbita dal mercato domestico

–          Export: tra l’80 e l’85% la quota destinata ai mercati stranieri

 

Mercati esteri principali (in ordine decrescente):

 

o   USA

o   UK

o   Canada

o   Paesi nordici

o   Francia

o   Asia orientale

 

Canali distributivi:

 

o   GDO: 55-60% assorbito dalla Grande Distribuzione Organizzata

o   Horeca: 30-35% destinato al mondo della Ristorazione

o   In azienda: 1% vendita diretta in cantina

o   Altro: 10-15% (es. vendita on line)

 

Ad oggi si contano 85 aziende per un totale di 12.200.000 bottiglie prodotte,

ed è ragionevole supporre di giungere a 20 mln di bottiglie entro il  31/12/2020. Dai dati raccolti presso gli operatori in questi primi mesi, appare che la quota destinata all’export sia più alta rispetto a quella riservata al Prosecco DOC. Calcolando che tale quota export si attesti all’80% dell’intera produzione, possiamo ragionevolmente ipotizzare che 16 milioni di bottiglie di Prosecco DOC Rosé varcheranno i confini nazionali entro la fine dell’anno in corso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.