Ristorante Al Duomo a Potenza, la nuova gestione tutta al femminile lancia una cucina lucana moderna

16/9/2021 3.4 MILA
Rosa Solimeno, Giusy Caivano e Mary Zirpoli
Rosa Solimeno, Giusy Caivano e Mary Zirpoli

Novità a Potenza, capoluogo del polmone verde dell’Italia Meridionale: Al Duomo di Potenza,  uno degli storici ristoranti cittadini che aveva avuto alterne fortune in passato, ha ritrovato una energia e un progetto nuovo grazie all’impegno di tre giovani imprenditrici: Rosa Solimeno, Giusy Caivano e Mary Zirpli.
La mano femminile si vede nella ristrutturazione realizzata rispettando la spettacolare struttura con le volte in pietra nel palazzo del’700 nel cuore del centro storico della città. La minuzia dei particolari, la capacità di creare un ambiente confortevole e accoglienza fanno la differenza. Così, dal dicembre 2020 lo storico locale si è avviato a nuova vita.

Al Duomo - Potenza
Al Duomo – Potenza

Una buona carta dei vini centrata sui rossi regionali con affaccio al resto dell’Italia, la ricerca dei prodotti locali non replicabili, il rapporto diretto con i produttori, un prezzo che si aggira sui 40 euro vini esclusi, il dehor esterno per aperitivi e per cenare, sono la cornice alla buona sostanza della cucina di Alfonso Solimeno, cuoco napoletano dotato di buona tecnica e di esperienza in Italia e all’estero come tanti della sua generazione che ha dalla sua l’energia di chi deve ancora compiere trent’anni.
Il risultato è un menu senza grilli per la testa, di sapore, assolutamente leggibile da chiunque, che non rinucia al sorriso e ad introdurre innovazioni semplificando, alleggerendo e migliorando esteticamente la robusta tradizione lucana che ha le sue radici rurali e pastorali. Ma c’è anche una linea di pesce oltre che naturalmente il baccalà.
Insomma, una bella novità ricca di energia in una regione e in una città che ha ancora tanto da esprimere sul piano gastronomico.

Al Duomo - Potenza
Al Duomo – Potenza: la parmigiana di melanzane in crosta
Al Duomo - Potenza
Al Duomo – Potenza: Bombette di agnello con pecorino di Moliterno, lardo di maialino servito con taccole, spinacino, zeste di limone e riduzione di fondo bruno

I due antipasti in piccole porzioni potrebbero essere dei piatti a se stanti, carina l’idea dello spinacino e della zeste di limone che alleggerisce le bombette di agnello.
Capitolo a parte le paste artigianali, fatte in proprio, dai cavatelli ai classici strascinati appena un po’ rivisitati. Si tratta di calci di rigore a porta vuota per la golosità e la piacevolezza ecumenica che comunicano.

Menu del Ristorante Al Duomo a Potenza

Al Duomo - Potenza
Al Duomo – Potenza:cavatelli al ragù di peperone e canestrato di Moliterno
Al Duomo - Potenza
Al Duomo – Potenza Strascinati con pomodorini brasati al crusco e mantecati con pecorino di Moliterno

I secondi di carne rivelano tecnica e chiarezza di idee, la cottura a bassa temperatura del maialino, poi ripassat in padella, regala sapore al piatto mentre le costolette d agnello sono davvero squisite.

Al Duomo - Potenza
Al Duomo – Potenza: Costine di agnello panate alle erbe aromatiche servite con zucchine alla scapece e riduzione di fondo bruno
Al Duomo - Potenza
Al Duomo – Potenza Il maialino

Si va nel finale con dolci ben eseguiti ed equilibrati.

Al Duomo - Potenza
Al Duomo – Potenza: sospiri al limone
Al Duomo - Potenza
Al Duomo – Potenza i dolci
Al Duomo - Potenza
Al Duomo – Potenza

CONCLUSIONI

Al Duomo di Potenza si può venire a pranzo e a cena, di giorno c’è una proposta leggera, più di servizio, ma ugualmente ben eseguita che si può ritrovare la sera. Una cucina brillante che ruota attorno alla personalità della materia prima lucana che fa davvero la differenza. Una sosta da non perdere e che vale il viaggio sino a qui.

Ristorante Al Duomo a Potenza
Via Serrao
Tel. 327 452 4556
Sempre aperto
www.alduomopotenza.it

Al Duomo - Potenza
Al Duomo – Potenza

Ristorante Al Duomo Potenza

Un commento

    Denny

    Molto interessante..sicuramente da provare alla prima occasione anche perchè con il Carato Venusio si va alla grande))

    29 settembre 2021 - 15:34Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.