Rosella Errante, La regina della vasocottura ha scritto un libro

30/7/2020 1.2 MILA
Libro vasocottura facile
Libro vasocottura facile

di Fabiola Pulieri

Se fosse un indovinello sarebbe: non è un piatto o una ricetta, ma tante ricette, un concentrato di sapore, bastano pochi minuti e ha salvato già la vita di moltissime donne, che cos’è? La risposta è vasocottura, ma molti di noi neanche sanno di cosa si tratta o almeno non lo sapevano fino a pochi giorni fa quando è uscito il libro “Vasocottura facile”, edito da Gribaudo, di Rosella Errante la food blogger mamma e donna che ha cambiato la vita ad altre donne e ad altrettanti uomini.

Rosella Errante
Rosella Errante

Moltissimi infatti sono gli appassionati che hanno iniziato a seguirla prima sul suo blog “Nel tegame sul fuoco”, poi sui social, tramite le video ricette, sui gruppi facebook e ora finalmente in libreria con un volume di 160 pagine ricco di ricette, di cui alcune inedite rispetto al web, per una cucina facile e veloce alla portata di tutti coloro che hanno un microonde a casa. La tecnica è stata sperimentata da Rosella affinché sia accessibile a chiunque e utilizzabile con qualsiasi forno a microonde e le ricette sono davvero tantissime e spaziano dalle verdure ai secondi di carne e pesce, uova, sughi, si può preparare persino la pasta, il riso e ovviamente i dolci. “Ci sono voluti anni – racconta l’autrice nel suo primo libro – per affinare la tecnica e per capire quali erano i motivi che causavano la rottura dei vasetti o le scintille del metallo, ho avuto momenti di sconforto perché non riuscivo a trovare la soluzione a problemi che si presentavano nella cottura degli alimenti, ma non ho mai rinunciato al sogno di rendere la vita più facile in cucina a chi non ha tempo, a chi vuole mangiare sano e anche dietetico e da brava calabrese testarda ci sono riuscita!”. Uscito in libreria meno di 15 giorni fa è già diventato il più venduto su Amazon nel settore cucina facile e veloce ed è esaurito in molte librerie in tutta Italia. Sul gruppo facebook “Vasocottura facile – il gruppo di assistenza” le persone che seguono questa tecnica si interfacciano in ogni momento con Rosella stessa e con suoi collaboratori che sono sempre pronti ad aiutare e dare consigli a chi si trova ad affrontare difficoltà di ogni genere nella realizzazione delle ricette in vasocottura.

Ricetta vongole alla pescatora
Ricetta vongole alla pescatora

Il consiglio più frequente riguarda il livello di attenzione da mantenere nell’approccio a questa tecnica che può essere molto pericolosa se non è realizzata nel modo corretto. Come spiega molto bene l’autrice in ogni occasione, su tutti i suoi canali e sul libro, la vasocottura è una tecnica che ha origini antiche: le nostre nonne cucinavano e preparavano le conserve di pomodori e verdure nei vasetti, molti chef utilizzano nelle loro cucine roner, forni a basse temperature e campane per il sottovuoto e una decina di anni fa andava molto di moda la vasocottura in lavastoviglie ma la vera difficoltà che ha riscontrato Rosella con questa tecnica è stata la gestione delle diverse temperature e tempi di cottura dei cibi fino alla creazione di un sottovuoto che consenta la conservazione del preparato per alcuni giorni. Ogni microonde presenta delle variabili in base alla capacità in litri, al materiale di cui è composto, all’età e alla potenza che sviluppa e Rosella Errante dopo 5 anni di studio ha capito come fare ad uniformare la tecnica per tutti, con un semplice “test dell’acqua” che individua la potenza alla quale settarsi per realizzare le sue ricette. È tutto minuziosamente spiegato nel suo libro insieme alla specifica dei vasetti che si possono inserire nel fornetto nonostante siano muniti di ganci metallici. Insomma per saperne di più non resta che leggere e provare le ricette sottovuoto della tecnica di vasocottura di Rosella Errante o aspettare che si possa nuovamente partecipare ai corsi che organizza in giro per l’Italia. Io uso la sua tecnica, ho acquistato il suo libro, la seguo e divulgo il verbo tra le mie amiche perché se qualcuno o qualcosa ci semplificano la vita merita di essere condiviso, proprio come ha fatto Rosella!