Seconda edizione “IN VINO CIVITAS” Salerno, Stazione Marittima 22-23-24 settembre 2018

21/9/2018 2 MILA
Salone prima edizione In Vino Veritas
Salone prima edizione In Vino Civitas

Sarà il prefetto di Salerno, Francesco Russo a consegnare Il premio “In Vino Civitas” alla Cantina Le Macchie di Castelfranco Rieti, per il coraggio e la tenacia con cui sono state superate le difficoltà legate al sisma del 2016. L’opera in ceramica raffigurante Bacco e realizzata dal maestro ceramista, Lucio Ronca, sarà consegnata al direttore della cantina, Stefano Proietti, nella mattina di sabato 22 settembre alle ore 12, subito dopo il taglio del nastro, in programma alle 11,30,  per l’inaugurazione della seconda edizione di In Vino Civitas, il salone del vino di Salerno, ospitato alla Stazione marittima di Salerno. La manifestazione mette in vetrine le migliori produzioni vitivinicole italiane affiancandole ad un articolato percorso tra le eccellenze salernitane al fine di promuovere lo sviluppo del territorio e un consumo del vino anche come prodotto culturale. Ad inaugurare l’evento, organizzato e promosso dall’associazione culturale Createam, sarà Vincenzo De Luca, il presidente della regione Campania, ente che patrocina l’evento con Provincia di Salerno,  Comune di Salerno,  Camera di Commercio di Salerno, Autorità portuale. Subito dopo l’apertura ufficiale del Salone del Vino, al quale partecipano 70 cantine provenienti dall’intero territorio nazionale (in allegato elenco completo) e diverse aziende salernitane che promuovono i loro prodotti ( Torte dolci e salate Pasticceria Beatrice, crema nocciola di Giffoni- Agricola Grimaldi, biscotti Montella, salumi di bufala- La Schiccheria, mozzarella e prodotti – caseificio Latte & Sale, acqua Santo Stefano, tonno Iasa, caffè Toraldo, formaggi Ca.form.) , verrà anche inaugurata la mostra EccellenSA, promossa dalla Cna di Salerno con la direzione artistica del maestro artigiano Franco Raimondi. L’esposizione, ospitata al piano superiore della Stazione Marittima, è un percorso allestito con le opere che 21 artigiani salernitani, del settore ceramica, vetro, cuoio e rame,  hanno realizzato facendosi ispirare dal vino, dalla storia del territorio salernitano e dall’architettura straordinaria della stazione disegnata da Zaha Hadid, all’interno della quale, per aver cura di rispettare il disegno e l’eleganza del suo complesso, l’allestimento dell’intero salone e del percorso  è stato affidato all’occhio professionale dell’architetto Alfredo Galdi.  Dopo un breve saluto del presidente dell’associazione Createam, Sergio Casola, la cerimonia di consegna del premio  si terrà nella parte centrale della stazione che nei tre giorni diventerà uno spazio aperto con il contributo del professore Giuseppe Festa, direttore del Corso di Wine Business dell’Università degli Studi di Salerno, per le presentazioni dei vini e delle aziende presenti, attraverso dei momenti di condivisione social in diretta. Dopo l’intervento del presidente della Camera di Commercio di Salerno, Andrea Prete, del Prefetto e le conclusione del presidente della regione Campania, alle ore 13 l’associazione “Ristoratori di Vietri sul Mare” presenterà la prima portata di “Primi con i Primi”, ovvero la degustazione gratuita offerta ai visitatori di uno dei 4 piatti a sorpresa che, grazie alla Coldiretti che ha fornito le materie prime e il pastifico Vicidomini, saranno preparati per promuovere il meglio delle produzioni tipiche salernitane, condite con Olio Isoldi.

Il brindisi tra territori, attraverso gusti e sapori, avrà un altro momento celebrativo nel Divintour: a bordo di un traghetto della Travelmar una delegazione delle aziende vitivinicole presenti ed i giornalisti,   domenica mattina 23 settembre, alle ore 9,  salperanno  in direzione costiera amalfitana. Ad attenderli, nei prestigiosi locali degli Antichi Arsenali della Repubblica marinara, il sindaco Daniele Milano e l’assessore alla cultura di Amalfi, Enza Cobalto che accoglieranno i partecipanti del salone del Vino accompagnandoli in un breve tour nel centro di Amalfi, dopo il quale si tornerà a  Salerno.

Il salone resterà aperto  sabato e domenica dalle 12 alle 21 e lunedì dalle 10 alle 18.   Al percorso generale, sarà, come per la precedente edizione, affiancato un calendario di specifici incontri e degustazioni a cura della sezione provinciale dell’Ais, l’associazione dei sommelier: il primo appuntamento è in programma sabato 22 settembre. Alle ore 11,30 subito dopo l’inaugurazione, il seminario  con il giornalista enogastronomico Luciano Pignataro: “Il vino nella dieta mediterranea dal Cilento alla Costa d’Amalfi” – I grandi bianchi evoluti; nel pomeriggio alle 18 la Verticale di “Pietra Bianca” Chardonnay Castel del Monte Doc – cantina Tormaresca; alle ore ore 19,30 Seminario “I cru del Barolo con Batasiolo”con 5 cru provenienti da 5 zone diverse.  Domenica 23 settembre, invece, sempre a cura dell’Ais,  in collaborazione con Albamarina si terrà  il Cooking show con l’Agri-Chef Fiore Cantalupo che presenterà il “Caso appicciato”, crosta di formaggio di vacca podolica del Cilento, fichi secchi farciti e peperone crusco tra pane a legna di farine antiche di Caselle in Pittari”. Degustazioni vini Albamarina “Primula”,  “Valmezzana” “Maricinè”.Lo Chef Alessandro Feo presenterà, invece,  spaghettoni Vicidomini con colatura di alici di menaica, bacche di mirto e fonduta di mozzarella nella mortella preparata dal Mastro Casaro Angelo Sansone di Novi Velia. Tra gli appuntamenti più attesi, quelli  che vedranno protagonisti, a partire dalle ore 17 di domenica 23 settembre,   Piero Mastroberardino che  presenta il nuovo progetto   “Il Fiano Stilema” ed una verticale di 5 annate, 2011 – 2009 – 2007 – 1999 e 1998 di Taurasi Radici Riserva e Silvia Imparato con la verticale di   Montevetrano 5 annate 2007 – 2008 – 2009 -2011 e 2012, tutte in formato magnum.   Durante tutte e tre le giornate alle ore 19 ci saranno gli “Incontri con l’Ais Salerno”.

In esposizione, nella mostra alla stazione marittima, come omaggio nell’anniversario dei vent’anni dalla sua scomparsa, sarà presente anche un’opera realizzata dal compianto maestro artigiano Enzo Benincasa, tornitore per 40 anni presso la ceramica Solimene e con la passione per la realizzazione di modelli di navi in ferro che rappresentano fedelmente l’originale: alla Stazione marittima ci sarà la corazzata “Roma”, per concessione della famiglia Benincasa e dei nipoti Enzo e Gerarda.
Anche Confindustria,  con il gruppo Design tessile Sistema casa, metterà in esposizione prodotti di design: Lamberti design di Cava de’ Tirreni( una sedia, un pannello ed un tavolino) e manifatture tessili di Prete di scafati ( una tovaglia da tavola).

Anche la città di Salerno ha dato  il suo contributo di promozione dell’iniziativa con le “Vetrivine”. Nella settimana che ha preceduto l’avvio ufficiale dell’evento, i commercianti salernitani hanno addobbato le vetrine dei propri esercizi lasciandosi ispirare dal vino. Nel corso della tre giorni visitatori e aziende saranno, inoltre, intervistati, dalla ricercatrice Lucrezia Vitale, attraverso la somministrazione di appositi questionari, nell’ambito di uno studio per un dottorato all’Università di Cordova in Spagna,  presso la cattedra del professor Lopez Guzman, quale esempio di evento e test per rilevazioni dati sull’enoturismo in Campania.

Ed infine, In vino Civitas sarà anche un’occasione per fare beneficenza. Come lo scorso anno, sarà infatti possibile acquistare al costo di 10 euro, una confezione di 6 calici Bormioli Rocco. Parte del ricavato sarà devoluto in beneficenza a due associazioni. Ed infine un premio speciale è previsto anche per le aziende di ristorazione che verranno a visitare il salone e potranno partecipare ad un sorteggio che metterà in palio un vino per ogni cantina che espone.

SPONSOR: (attrezzature per la Ristorazione DE LUCA BORMIOLI ROCCO, TRAVELMAR, INSURANCE ITALY GROUP, SMYB business Logistics, Pastificio VICIDOMINI, panificio MONTELLA, LA FONTE)  Per  info e  accrediti: Monica di Mauro 3495756524

Il vino è  cultura quando viene prodotto, ma anche quando viene bevuto, perché non si sceglie mai solo in base a caratteristiche organolettiche, ma secondo un insieme di usi e tradizioni, che ci inducono a riflettere sulla sua provenienza e le tradizioni che tramanda. Per questo, come per la prima edizione, anche per il 2018, In Vino Civitas, il Salone del vino, organizzato e promosso dall’associazione culturale Createam, non sarà semplicemente un momento di presentazione e degustazione delle migliori  produzioni vitivinicole italiane, ma anche un’occasione di promozione del territorio salernitano nelle sue eccellenze. Giunta alla sua seconda edizione, l’iniziativa è pronta a trasformare di nuovo, la città di  Salerno in un calice d’eccezione o meglio d’eccellenza. Dal 22 al 24 settembre 2018 (orari: sabato e domenica dalle 12 alle 21 e lunedì dalle 10 alle 18) la Stazione Marittima di Salerno ospiterà la seconda edizione dell’evento che affiancherà al percorso espositivo e degustativo una serie di iniziative collaterali.  “Quest’anno raddoppiamo il numero delle aziende: saranno circa 80 e provenienti da diverse regioni italiane, new entry la Sardegna (l’elenco completo ed aggiornato sul sito www.invinocivitas.it), pronte a presentare le loro produzioni all’interno dei due piani in cui si articola, nel suo interno, la conchiglia disegnata da Zaha Hadid- ha dichiarato Sergio Casola, presidente dell’ Associazione culturale Createam – rispetto allo scorso anno, anticipiamo la data ai giorni immediatamente successivi alla festa patronale di San Matteo, con l’auspicio che possa essere un incentivo di richiamo turistico e al soggiorno nel comune capoluogo”.  Per tre giorni i visitatori, tutti gli appassionati, gli intenditori, i lavoratori del settore, le aziende vitivinicole e del settore food, beverage, ristorazione sono pronti a tuffarsi in quell’universo fatto di mille colori e sfumature dei vini. Sono in corso anche intese con le strutture alberghiere e altre attività ricettive, oltre ad associazioni di categoria per promuovere la partecipazione all’evento trai turisti. “ Lo scorso anno le Luci e quest’anno la festa patronale: fa bene In Vino Civitas a sposare date ed eventi che, uniti al vino – ha aggiunto Andrea Prete, presidente della Camera di Commercio di Salerno- sono certamente di ulteriore richiamo per il turismo”. Un binomio quello tra vino e promozione del territorio ampiamente sottolineato nella parte dell’incontro che, moderato dal giornalista Luciano Pignataro, ha visto una riflessione a più voci sul ruolo culturale del vino, con il contributo di Silvia Imparato, l’imprenditrice a capo dell’azienda Montevetrano e Luigi Scorziello alla guida del consorzio Vita Salernum Vite.  Tradizione, ma anche tecnologia tra gl  i elementi di questa edizione dell’evento: da oggi, grazie alla collaborazione con l’azienda salernitana Moreplus,  è già possibile acquistare il biglietto d’ingresso per entrare alla manifestazione on line, con una promozione riservata solo alle prime richieste  sul sito www.invinocivitas.it. Va aggiunto che, al percorso generale, sarà, come per la precedente edizione, affiancato un calendario di specifici incontri e degustazioni a cura dell’Ais, l’associazione dei sommelier, attraverso il quale si potranno conoscere ed apprezzare prestigiose etichette tra i vini presentati a scelta degli espositori, alla continua ricerca di quel giusto mix tra cultura, tradizione ed innovazione.  Nel percorso, tra gli stand del Vino, si alterneranno anche espositori di food, selezionati tra le migliori produzioni del territorio, dai latticini all’olio, dai crostini al caffè. Ma non solo. Come lo scorso anno l’iniziativa,  che si avvale del patrocinio di Regione Campania, Comune di Salerno, Provincia di Salerno,  Camera di Commercio di Salerno, Autorità portuale ha anche lo scopo di promuovere il territorio salernitano ed il suo immenso patrimonio culturale e paesaggistico.

Nasce così EccellenSA, l’evento nell’evento a cura di Coldiretti e Cna. Le due associazioni che rappresentano le imprese agricole ed artigianali del territorio salernitano, infatti, si occuperanno di creare una serie di iniziative volte a valorizzare il meglio in termini di produzioni artistiche e gastronomiche del territorio salernitano. In modo particolare, come ha spiegato partecipando alla conferenza  stampa il vice direttore Enzo Galdi, la Coldiretti fornirà le materie prime che saranno utilizzate dall’associazione “Ristoratori di Vietri sul Mare” per preparare dei piatti da servire ai visitatori, con degustazione gratuita, all’interno della tre giorni. Sarà, invece, compito della Cna di Salerno,  l’allestimento di una mostra di opere di artigianato artistico salernitano. “I migliori maestri ceramisti di Vietri sul Mare- ha detto Lucio Ronca, presidente territoriale Cna Salerno- sono al lavoro, a partire da oggi, con la direzione artistica del maestro Franco Raimondi,  ispirandosi al tema del Vino”. La mostra resterà esposta per la tre giorni all’interno della Stazione Marittima sulla base di un percorso designato che sarà attraversato da tutti i  visitatori. Verrà, inoltre,  assegnato un premio speciale, un’opera in ceramica raffigurante il dio dell’ebbrezza, Bacco, realizzata dal maestro ceramista Lucio Ronca, ad una personalità che si è particolarmente distinta nel campo sociale, in special modo a favore dei comportamenti tesi a promuovere la guida sicura e la sicurezza stradale. Ma un premio speciale è previsto anche per le aziende di ristorazione che verranno a visitare il salone e potranno partecipare ad un sorteggio che metterà in palio un vino per ogni cantina che espone. Nel corso della tre giorni,  inoltre, gli espositori saranno invitati a fare un tour a bordo di un traghetto Travelmar per un brindisi tra le acque della Costiera amalfitana e sosta con passeggiata ad Amalfi,  dove si celebrerà il connubio tra il vino come prodotto ed il patrimonio paesaggistico salernitano. Anche la città di Salerno darà il suo contributo di promozione dell’iniziativa. Nella settimana che precederà l’avvio ufficiale dell’evento, i commercianti salernitani addobberanno le vetrine dei propri esercizi   lasciandosi ispirare dal vino. Nel corso della tre giorni visitatori e aziende saranno, inoltre, intervistati, dalla ricercatrice Lucrezia Vitale, attraverso la somministrazione di appositi questionari, nell’ambito di uno studio per un dottorato all’Università di Cordova in Spagna,  presso la cattedra del professor Lopez Guzman, quale esempio di evento e test per rilevazioni dati sull’enoturismo in Campania.  Ulteriori dettagli del programma, con altre importanti novità e sorprese che verranno comunicate nella settimana che precederà il taglio del nastro,  i nomi dei partecipanti e degli sponsor (attrezzature per la Ristorazione DE LUCA BORMIOLI ROCCO, TRAVELMAR, INSURANCE ITALY GROUP, SMYB business Logistics, Pastificio VICIDOMINI, panificio MONTELLA)  possono essere visionati sul sito www.invinocivitas.it e sulla pagina Facebook della manifestazione.

PROGRAMMA

 

– SABATO 22 SETTEMBRE:

Per tutti

ore 11,30 taglio del nastro con la presenza del presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, il presidente della Camera di Commercio, Andrea Prete e il prefetto di Salerno, Francesco Russo;

ore 12,00 Cna di Salerno presenta ed inaugura la mostra “EccellenSA”;

ore 12,30 Assegnazione Premio IN VINO CIVITAS alla cantina Le Macchie di Castelfranco Rieti;

ore 13,00 Coldiretti, Associazione Ristoratori Vietri sul Mare e Pastificio Vicidomini presentano “Primi con i primi” degustazioni di Eccellenze salernitane, condite con l’olio Isoldi;

Dalle 15 alle 20 “Wine talk” con il professor Giuseppe Festa del Corso di Wine business dell’Università degli Studi di Salerno;

Fino alle ore 21 degustazioni illimitate di vino e food presenti: Torte Beatrice, crema nocciola di Giffoni Agricola Grimaldi, biscotti Montella, La Schiccheria Salumi di bufala, mozzarella e prodotti caseificio Latte e Sale, acqua Santo Stefano, tonno Iasa, caffè Toraldo, formaggi Ca.form.

ore 21,00 chiusura Salone del Vino e mostra EccellenSA

ore 22,30 Su invito, sul Ponte Imbarco, concerto jazz del quintet composto da Katia Cioffi, voce; Bruno Cucciniello, sax tenore; Michele Di Martino, piano;Tommaso Scannapieco, contrabbasso; Stefano De Rosa, batteria.

 

-DOMENICA 23 SETTEMBRE:

Per gli espositori

ore 9,00 Pasticceria Beatrice e caffè Toraldo presentano “Buongiorno Salerno” ;

ore 9,30 imbarco a bordo del traghetto Travelmar per Divintour;

ore 10,00 sbarco ad Amalfi e brindisi tra territori presso gli Arsenali della Repubblica amalfitana con delegazione del comune di Amalfi, guidata dal sindaco Daniele Milano e l’assessore al Bilancio Massimo Malet;

ore 12,00 rientro alla Stazione Marittima;

 

per tutti:

ore 12,00 Apertura Salone del Vino e mostra eccellenSA;

Fino alle ore 21 degustazioni illimitate di vino e food presenti: Torte Beatrice, crema nocciola di Giffoni Agricola Grimaldi, biscotti Montella, La Schiccheria Salumi di bufala, mozzarella e prodotti caseificio Latte e Sale, acqua Santo Stefano, tonno Iasa, caffè Toraldo, formaggi Ca.form.

A sorpresa Coldiretti, Associazione Ristoratori Vietri sul Mare e Pastificio Vicidomini presentano “Primi con i primi” degustazioni di Eccellenze salernitane, condite con Olio Isoldi.

Dalle 12 alle 20 “Wine talk” con il professor Giuseppe Festa del Corso di Wine business dell’Università degli Studi di Salerno

ore 21 Chiusura Salone del Vino e mostra EccellenSA.

 

– LUNEDÌ 24 SETTEMBRE:

per gli operatori del settore

dalle 10 alle 17 incontri B2B con le aziende

 

per tutti

ore 10,00 apertura Salone del Vino e mostra eccellenSA

ore 15,00 Assegnazione Premio “ La Cantina di In vino civitas”

ore 17,00 il RinDOCco, brindisi collettivo

ore 18,00 Chiusura delle attività.

Fino alle ore 18 degustazioni illimitate di vino e food presenti Torte Beatrice, crema nocciola di Giffoni Agricola Grimaldi, biscotti Montella, La Schiccheria Salumi di bufala, mozzarella e prodotti caseificio Latte e Sale, acqua Santo Stefano, tonno Iasa, caffè Toraldo, formaggi Ca.form.

A sorpresa Coldiretti, Associazione Ristoratori Vietri sul Mare e Pastificio Vicidomini presentano “Primi con i primi” degustazioni di Eccellenze salernitane conditi con Olio Isoldi.

Dalle 10 alle 17 “Wine talk” con il professor Giuseppe Festa del Corso di Wine business dell’Università degli Studi di Salerno

 

 PROGRAMMA AIS

Come lo scorso anno, anche per la seconda edizione, la sezione provinciale dell’Ais di Salerno propone un calendario di incontri all’interno di In Vino Civitas.

Ecco nei dettagli il Programma Ais *

Sabato 22 settembre
ore 11,30

Seminario con il giornalista enogastronomico Luciano Pignataro: “Il vino nella dieta mediterranea dal Cilento alla Costa d’Amalfi” – I grandi bianchi evoluti;

ore 18,00

Verticale di “Pietra Bianca” Chardonnay Castel del Monte Doc – cantina Tormaresca;

ore 19,30

Seminario “I cru del Barolo con Batasiolo”con 5 cru provenienti da 5 zone diverse;

 

Domenica 23 settembre
dalle 13 alle 16

A cura di Albamarina: Cooking show con l’Agri-Chef Fiore Cantalupo che presenterà il “Caso appicciato”, crosta di formaggio di vacca podolica del Cilento, fichi secchi farciti e peperone crusco tra pane a legna di farine antiche di Caselle in Pittari”. Degustazioni vini Albamarina “Primula”,  “Valmezzana” “Maricinè”.

Lo Chef Alessandro Feo presenta spaghettoni Vicidomini con colatura di alici di menaica, bacche di mirto e fonduta di mozzarella nella mortella preparata dal Mastro Casaro Angelo Sansone di Novi Velia.

ore 17,00

Pietro Mastroberardino presenta il nuovo progetto di Mastroberardino “Il Fiano Stilema”.

Seguirà  la verticale di 5 annate,

2011 – 2009 – 2007 – 1999 e 1998 di Taurasi Radici Riserva.

A seguire verticale di Montevetrano 5 annate 2007 – 2008 – 2009 -2011 e 2012, tutte in formato magnum e con la presenza della signora Silvia Imparato;

Lunedì 24 settembre
ore 13,00

Cooking Show con la partecipazione dell’Associazione Ristoratori Città di Vietri Sul mare

Durante tutte e tre le giornate alle ore 19 ci saranno gli “Incontri con l’Ais Salerno”.

Le degustazioni di tutti i Seminari saranno guidate dai degustatori dell’Ais Salerno.