Spumante del Lazio diventa Crypto Wine

21/1/2022 651
Arriva il primo NFT di un vino Frascati
Arriva il primo NFT di un vino Frascati

di Marina Betto

Casale Vallechiesa Winery, azienda di Frascati, in occasione del suo 32° anniversario di fondazione ha lanciato il 6 gennaio scorso il primo Non Fungible Token (NFT) di un vino laziale che si può acquistare solo attraverso la cryptovaluta internazionale legata alla blockchain di Ethereum. Il Token acquistabile a 270$ è un certificato di proprietà, una obbligazione digitale che può essere riscattata al termine del processo di spumantizzazione del vino, trascorso il tempo necessario dà diritto a ritirare una cassetta di 6 bottiglie di spumante metodo classico di malvasia puntinata che riposa sui propri lieviti per 36 mesi. Il Token può essere anche rivenduto prima della scadenza dei 36 mesi e non necessariamente al prezzo di acquisto mentre il sistema di tracciamento blockchain oltre a garantire l’autenticità e la provenienza dello spumante di Casale Vallechiesa registrerà ogni transazione aggiornando il certificato di proprietà digitale. Sembra un po’ complicato ma certamente questo è il futuro della commercializzazione dei vini di qualità, perché in questo modo sul vino si fa una sorta di investimento; quando il prodotto lo merita si specula sulla sua bontà e sul suo valore.  Ogni NFT è unico e si lega a sei bottiglie numerate di spumante la cui produzione è limitata a 1000 bottiglie e ciò consentirà di emettere solo 160 NFT.

Lo spumante di casale Vallechiesa
Lo spumante di casale Vallechiesa

“Il primo Token è stato messo all’asta che si concluderà il 10 marzo 2022, gli altri NFT saranno acquistabili sulla piattaforma Opensea pagando in Ethereum, tutto ciò è entusiasmante” commenta Bruno Gasperini, imprenditore e managing director di Casale Vallechiesa “la mia famiglia ha iniziato a produrre e vendere vino alla fine dell’Ottocento e dopo 5 generazioni siamo ancora qui, con la nostra storia e le nostre capacità ad emettere NFT di una produzione limitata di vino spumante. Dal carretto alle cryptovalute è un racconto che abbraccia un lungo arco di tempo e che ci rende fieri del nostro lavoro.”

Questo spumante metodo classico è una Malvasia Puntinata in purezza, raccolta a mano alla fine di agosto selezionando i grappoli. Vinificato con una pressatura soffice, la fermentazione avviene in serbatoi di acciaio per poi affinare sui lieviti per 36 mesi.

Il primo NFT legato ad uno spumante del Lazio
Il primo NFT legato ad uno spumante del Lazio

La famiglia Gasperini è molto orgogliosa di aver realizzato il primo NFT al mondo legato ad uno spumante italiano del Lazio e specificatamente di Frascati. Già altre aziende vitivinicole italiane e straniere si sono avvicinate a questo nuovo mercato e questo è un metodo rivoluzionario di acquistare e vivere il consumo del vino. Il token nel caso di Casale Vallechiesa dà diritto ad una vera e propria wine experience privata in azienda, ad una serie di gadget esclusivi e ad aggiornamenti sullo stato di affinamento dello spumante quindi in questo modo si partecipa attivamente al processo di realizzazione del vino stesso.

www.consorziofrascati.wine

[email protected]