Tv: dopo lo Chef in sala un Maitre in cucina

9/1/2022 798
Giudicidi master chef Locatelli, Cannavacciuolo, Barbieri
Giudicidi master chef Locatelli, Cannavacciuolo, Barbieri

di Marco Milano

La tv manda in soffitta l’antico conflitto tra cucina e sala. La finalissima della decima edizione di “Masterchef” andata in onda nei giorni scorsi ha sfatato il mito, a volte scherzoso, alimentato dai racconti di un tempo ed anche da svariate pellicole cinematografiche di buona e pessima qualità, che vuole chi opera in sala in antitesi con la cucina e viceversa. E se le nuove tendenze della ristorazione vedono lo chef che presenta personalmente i piatti al tavolo, “Masterchef” la trasmissione cult tra i reality show ai fornelli è andata oltre, ribaltando la situazione e portando invece un maitre in cucina incoronandolo come chef. Francesco Aquila trentaquattro anni, da Bellaria-Igea Marina, infatti, vincitore del decimo “campionato” dei cuochi amatoriali, è entrato nel regno in onda su Sky di Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli da “capo” del servizio di sala ed è uscito numero uno degli aspiranti chef 2021.

Francesco Aquila vincitore master chef
Francesco Aquila vincitore master chef

Una doppia rivincita in realtà visto che Francesco Aquila ha confessato di averci provato già una volta con il cooking show di Sky, nel 2015, ma di non aver passato neppure le selezioni. Poi dopo sei anni trascorsi continuando ad onorare l’amata professione di maitre ha di nuovo indossato i panni del candidato “Masterchef”, conquistando però questa volta il gradino più alto del podio. “Veni, vidi, vici”, insomma e per Aquila, moderno Giulio Cesare della cucina, proprio in questi giorni uscirà il suo libro “My Way. Zio Bricco che ricette”, premio che spetta al vincitore insieme ad un congruo assegno di ben centomila euro con il quale provare il grande salto nel mondo della ristorazione. Nella serata della definitiva consacrazione, quella della finalissima, a fare “compagnia” ai giudici, due big della cucina, due campionissimi come Mauro Colagreco tre stelle Michelin per il suo ristorante “Mirazur” a Menton, numero uno al mondo nella classifica “50 Best Restaurants” e Chicco Cerea, insieme al fratello Bobo, alla guida del ristorante tre stelle Michelin “Da Vittorio” a Brusaporto.

Francesco Aquila vincitore master chef
Francesco Aquila vincitore master chef

“My way”, la strada fatta di ricordi, famiglia e certezze, questo il titolo del menù di Aquila che ha convinto i tre giudici, superando gli altrettanto bravi Irene e Antonio. Il suo personale cooking show iniziato con “Tavola pronta”, una portata di ingredienti semplici dei suoi nonni, seguito da “Niña Pinta e Santa Maria”, un viaggio nel presente e ancora “Finestra sul sogno” con le tradizioni di un piatto povero rivisitato si è concluso con un dolce, una scarcedda pugliese rivista e corretta in una riproduzione di un nido d’aquila che vuole spiccare il volo lo ha portato alla vittoria, concedendo alla ribalta della tv una decisa novità: dopo lo chef in sala arriva il momento del maitre in cucina.