Verona: Il Sol d’Oro 2018 a Viride, l’extravergine bio di Nicolangelo Marsicani

18/4/2018 2.7 MILA
Azienda Marsicani_Premiazione Sol d'Oro 2018
Azienda Marsicani_Premiazione Sol d’Oro 2018

Dalla Campania, e traendo ispirazioni e suggestioni dalla vicina Puglia, arriva al primo posto sul podio dei premiati del SOL D’ORO 2018. Si parla di Viride Bio, l’extravergine biologico monocultivar Coratina, fiore all’occhiello dell’azienda Marsicani che sta riscuotendo consensi e successi nei maggiori concorsi nazionali ed internazionali riservati agli oli di eccellenza.

E proprio a Verona, domenica 15 aprile nella Sala Convegni del Sol&Agrifood, salone internazionale dell’olio extravergine di oliva e dell’agroalimentare di qualità, Nicolangelo Marsicani ha ritirato il SOL D’ORO 2018 con Viride Bio, 1° classificato nella categoria degli extravergini Fruttato Medio. Un riconoscimento che arriva dal più importante e longevo dei concorsi internazionali presentato ogni anno in concomitanza del Vinitaly. Il panel di assaggio del concorso ha premiato questo elegante extravergine biologico dai freschi sentori di erba e foglie con una nota dolce di mandorla fresca, ampie sfumature di amaro aromatico ed estremamente pulito in equilibrio con un piacevole piccante.

Azienda Marsicani_Assaggi Sol d'Oro 2018
Azienda Marsicani_Assaggi Sol d’Oro 2018

Il palmarès 2018 delle etichette a firma Marsicani è ben nutrito. Il Sol d’Oro arriva infatti a coronamento di una bella successione di medaglie, menzioni d’onore e riconoscimenti in guide di settore: ori al Biol, Joop Japan, Oro del Mediterraneo; argenti all’Oro d’Italia e all’Orciolo d’Oro in più categorie; le massime valutazioni nella Guida Oli d’Italia Gambero Rosso e Guida Extravoglio.

Nicolangelo Marsicani, erede dell’azienda di famiglia che da quasi un secolo ormai si occupa di extravergine nel cuore del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, è un imprenditore illuminato, attento all’innovazione, curioso del futuro prossimo ma con i piedi ben saldi nella concretezza che il lavoro in campo richiede e nella responsabilità etica del proprio operare in risonanza con l’ambiente naturale e sociale. La sua esperienza come olivicoltore e frantoiano ha dato vita ad una vera e propria scuola sul suo territorio ed interviene anche nelle produzioni di altre aziende, in Campania ed in molte altre regioni d’Italia, che da lui si fanno guidare per la creazione di extravergini di altissima qualità che puntualmente troviamo ai primi posti nelle varie competizioni italiane. Ne sono esempi l’azienda San Salvatore 1988 che si è classificata al 2° posto nella categoria Bio al Sirena d’Oro di Sorrento 2018, e Maria Manuela Russo che con Pascà Oro ha guadagnato il 2° posto nella categoria Extravergine fruttato leggero Orciolo d’Oro 2018.

Il suo è un successo costruito con passione, tenacia e perseveranza in una terra spesso non riconoscente e già nella scorsa annata, difficilissima dal punto di vista della produzione, la sua azienda era stata premiata come Frantoio dell’Anno (Guida Oli d’Italia 2017 del Gambero Rosso) e come Azienda di Frontiera (Guida Flos Olei 2017) a testimonianza del fatto che per ottenere dei grandi extravergini, oltre alla materia prima, è necessaria una solida struttura aziendale. Gli altri tasselli fondamentali sono lo studio e la formazione continua che Nicolangelo porta avanti attraverso il suo ruolo di consigliere di Oleum, associazione di assaggiatori professionisti di oli vergini di oliva in Salerno, presieduta dal suo amico e mentore Gaetano Avallone.

Nicolangelo Marsicani, con Viride Bio e tutti i suoi oli in degustazione, sarà a Verona al Sol&Agrifood (Pad.C | Stand C17a) dal 15 al 19 aprile dalle 9.30 alle 18.00.

2 commenti

    Enrico Malgi

    (18 aprile 2018 - 16:13)

    Grande Nicolangelo, che porta il nome del Cilento in giro nel mondo.

    Francesco Mondelli

    (19 aprile 2018 - 13:22)

    Ringrazierò sempre Flavia Rendina allora in forza alla FIS valente assaggiatrice di olio e vino che per prima ne scrisse su Bibenda.Da allora questa azienda ha destato sempre il mio orgoglioso interesse come Cilentano ma anche come operatore per i costanti e crescenti successi che vanno quasi di pari passo a quelli di Pietrabianca di Casalvelino che quest’anno alla Sirena D’Oro di Sorrento ha vinto il premio speciale come miglio olio Campano.Ad maiora semper ad entrambi e sopratutto grazie perché date valore aggiunto ad una terra dove emergere costa più fatica che altrove.FM.

I commenti sono chiusi.