Vini, Alois, cambio in cantina: arrivano Alessandro Fiorillo e Giovani Piccirillo

6/5/2021 1.4 MILA

Dopo quasi 15 anni di intensa collaborazione si conclude l’avvincente percorso avviato con il noto enologo avellinese, Carmine Valentino, subentrato nel 2007 a Riccardo Cotarella nella consulenza agronomica ed enologica di Fattoria Alois.

Con Carmine l’azienda ha ultimato una delicata fase di razionalizzazione e messa a punto delle vigne d’altura, concentrandosi principalmente sul consolidamento qualitativo della gamma di vini prodotti, nell’assoluto rispetto delle varietà autoctone dell’Alta Campania.

 

Questo lavoro proseguirà senza interruzione con due giovani enologi casertani, Alessandro Fiorillo e Giovanni Piccirillo, formatisi presso la Facoltà di Enologia di Avellino e specializzatosi, quest’ultimo, presso “l’Institut des Sciences de la Vigne e du Vin de Bordeaux”, con esperienze lavorative in Francia e Canada.

 

Grazie alla loro collaborazione continuerà il progetto di studio genotipo-ambiente, avviato due anni fa, con lo scopo di individuare i siti produttivi più vocati dell’Areale del Casavecchia e Pallagrello, senza trascurare le sperimentazioni enologiche sottoposte all’analisi dei precursori aromatici da parte di alcune delle migliori Università di Enologia italiane.
 
Nel ringraziare Carmine per la passione dimostrata in tanti anni di proficuo lavoro, auguriamo ad Alessandro e Giovanni di riuscire a proiettare l’azienda verso nuovi e più ambiziosi traguardi.
 
Michele Alois
Fondatore di Fattoria Alois

 

Un commento

    Antonio Di Giovannantonio

    Quando si parla di armonizzazione Genotipo Ambiente del Casavecchia purtroppo non posso tacere. Certe cose le ho documentate e scritte ben 20 anni fa, e rimango basito sentendo che si è ancora a questo punto.
    I problemi del Casavecchia non sono certo questi, li conosco bene e potrei scriverli qui. Non lo faccio semplicemente perchè vi insegnerei ancora tanto, proprio come ho sempre fatto nella vita. Quando coniate certe espressioni che go già scritto e documentate, sciacquatevi la bocca perchè non ne siete nemmeno degni.
    Ad un famoso Convegno di Pontelatone esposi benissimo quali sono le problematiche da superare per il Casavecchia, ma qualcuno che partecipò a quel convegno non ci capì proprio nulla, come sempre, eppure ostenta ogni giorno tanta sapienza.
    Siete davvero molto lontani e obsoleti nel pensiero.
    Leggetevi piuttosto qualche mia pubblicazione in inglese sul Casavecchia, così copierete ancora qualcosa

    Buona Fortuna
    Dottore Agronomo Antonio Di Giovannantonio Pronipote di quel famoso Prisco scirocco che vi siete troppo spesso venduti indebitamente

    Buona fortuna!

    15 maggio 2021 - 15:19Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.