Vini di Azienda Agricola Sangiovanni – Nuove annate

1/8/2019 1.2 MILA
Vini di Sangiovanni
Vini di Sangiovanni

di Enrico Malgi

Prima di scrivere questo report sono andato a rileggere i miei precedenti servizi sull’Azienda Agricola Sangiovanni di Punta Tresino di Castellabate. Ebbene ho notato che c’è una parola chiave che ripeto spesso e che funge da filo conduttore: Paradiso! Un termine sicuramente molto azzeccato per il meraviglioso luogo ove insiste la proprietà e chi c’è già stato sarà certamente d’accordo con me.

Tralasciando tutto il resto e senza dilungarmi troppo, ho avuto in questi giorni l’occasione di degustare quasi tutti i vini delle nuove annate e/o un’inedita etichetta che poi vedremo in appresso.

Controetichette vini di Sangiovanni
Controetichette vini di Sangiovanni

Paestum Bianco Igt 2018. Blend di Fiano all’80% e saldo di Greco e Trebbiano. Soltanto acciaio e vetro. Gradazione alcolica di dodici e mezzo. Prezzo in enoteca di 13,00 euro.

Luccicante e giovane il bel colore giallo paglierino tenue che si scruta nel bicchiere. Pregevole la composizione olfattiva che si approssima al naso regalando odorose sfaccettature di frutta a go-go: agrumi, mela, pera e susina in particolar modo. Intensa e gradevole l’effusione di fiori gialli e gli svolazzi vegetali. In bocca entra un sorso languido, felpato, elegante, morbido, sapido e fresco. Tattilità elegante, seducente, suadente, soave e sapida. Silhouette slanciata, che sfocia in un finale appagante. Su latticini e carne bianca.

Tresinus Fiano Paestum Igt 2018. Fiano in purezza, lavorato in acciaio e boccia. Gradazione alcolica di tredici e mezzo. Prezzo finale intorno ai 18,00 euro.

Calibrato e significato il pregnante colore giallo paglierino riflesso di lampi verdolini. Ventaglio olfattivo ricco di proposizioni puramente territoriali: pesca, fico, albicocca, nespola, biancospino, ginestra, acacia, muschio, timo e salvia. Sulla lingua plana un sorso succoso, profumato, salino, teso, sferzante, fascinoso e vibrante. Palato aggraziato, dinamico, vellutato e seducente. Retroaroma persistente e voluttuoso. Su un bel piatto di spaghetti a vongole, frutti di mare e formaggi freschi.

Aureus Fiano Paestum Igt 2016. Fiano al 100%. Maturazione in acciaio e vetro. Gradazione alcolica di tredici e mezzo. Prezzo in enoteca di 26,00 euro.

Caratteristica di un Fiano cilentano perfettamente evoluto, segnato da una veste cromatica gialla paglierina già abbastanza carica. Bouquet esuberante e coinvolgente, che si dipana in goduriosi ed eterogenei profumi di pesca, ananas, mandarino, camomilla, ginestra e gelsomino. Naso scalpitante di mediterranee credenziali vegetali. Voglia di salsedine e di acqua di mare di Punta Tresino. L’attacco in bocca è subito fresco, polposo, fibroso, intrigante e scattante. Ottima la carica glicerica che regala morbidezza e scioglievolezza. Tratto espressivo di godibile purezza. Chiusura lunga ed accattivante. Serbevolezza tutta da scoprire. Su piati di mare, minestre di verdure e tagliere di formaggi giovani.

Tyrrhenus Spumante Brut Rosé Millesimato Metodo Classico 2016. Soltanto Aglianico. Tasso alcolico di dodici gradi. Prezzo non pervenuto. Bottiglie prodotte appena 930.

Ultimamente nel Cilento si sta cercando di produrre uno spumante metodo classico rosato di Aglianico con buoni risultati. Come questo inedito Tyrrhenus 2016 di Sangiovanni appena lanciato sul mercato. Colore rosa salmonato vivace. Spuma soffice e cremosa. Perlage affidabile. Bouquet connotato da aromi fruttati di mora, fragoline di bosco, mela verde, cassis e pompelmo. Rimandi sapidi e minerali. Proposizioni di glicine e di lavanda. Gusto brioso, armonico e gioioso. Sorso delizioso, penetrante, leggero ed elegante. Finale secco, languido, profumato e rinfrescante. Da preferire su finger food, molluschi, crostacei e su un bel risotto ai frutti di mare.
Prezzo in enoteca di 30,00 euro.

Castellabate Rosso Paestum Igt 2016. Blend di Aglianico all’80% e saldo di Piedirosso. Maturazione in acciaio e legno. Tenore alcolico di quattordici gradi. Prezzo in enoteca di 13,00 euro.

Rubino sfavillante il colore nel bicchiere. Naso intrigante e complesso, che aspira un corollario di sensitivi profumi di sottobosco, agganciati a parvenze odorose di drupe e fiori rossi. Sentori speziati, mentolati, balsamici, chinati e vanigliati. Fierezza aromatica seducente e scalpitante. Bocca ampia ed accogliente per un sorso gradevole, fine, reattivo, vitale, sensuale, rotondo e sapido. Trama tannica giovane e di sicuro effetto. Ritmo incalzante ed evoluto, che prelude ad un finale persistente e godibile. Pasta al sugo, carne arrosto e formaggi semistagionati.

Maroccia Rosso Paestum Igt 2013. Aglianico in purezza lavorato in acciaio e legno. Tasso alcolico di quindici gradi. Prezzo in enoteca intorno ai 27,00 euro.

Ecco qui un classico Aglianico cilentano, che riscuote sempre un enorme successo. Rubineggiante il bel colore rosso luminoso che traspare nel bicchiere. Spettro aromatico intensamente affascinante, che espone al naso calibrate ed intessute nuances fruttate, floreali e vegetali di ottima costumanza. Variegati i respiri terziari odorosi di noce moscata, chiodi di garofano, vaniglia, goudron, grafite e cacao. In bocca entra un sorso estremamente caldo, corposo, carnoso, solido e terroso. Superba l’intelaiatura tannica che non disturba affatto. Nelle pieghe il vino esibisce poi un’articolata e piacevole percezione di freschezza. Accelerazione finale opulenta e persistente. Su agnello al forno e formaggi stagionati.

Sede a Santa Maria di Castellabate (Sa) – Contrada Punta Tresino
Tel. 0974 965136 – Fax 0974 2754259
[email protected]  – www.agricolasangiovanni.it
Enologo: Michele D’Argenio
Ettari vitati: 4 – Bottiglie prodotte: 20.000
Vitigni: Aglianico, Piedirosso, Fiano, Greco e Trebbiano