Vinòforum – lo spazio del gusto 2019: ultimo weekend ad alto tasso gourmet 

21/6/2019 471
Vinoforum – lo spazio del gusto 2019
Vinoforum – lo spazio del gusto 2019

Un ultimo weekend ad alto tasso gourmet per Vinòforum- Lo Spazio del Gusto 2019, la storica manifestazione dedicata all’eccellenza enogastronomica in scena a Roma fino a domenica 23 giugno nell’area verde, di oltre 12.000 mq, situata all’interno del Parco Tor di Quinto, a solo pochi passi da Ponte Milvio.
Sempre presenti nei banchi d’assaggio le circa 500 cantine vitivinicole provenienti dall’Italia e dal Mondo, per un totale di oltre 2.500 etichette disponibili in degustazione. Decine ancora i grandi chef e i maestri pizzaioli presenti negli ultimi tre giorni di evento.

Rush finale per le Cucine a Vista, i temporary restaurant di Vinòforum selezionati con la collaborazione di Luigi Cremona, pronte ad offrire ancora una volta, a prezzi “pop”, il meglio delle tavole del Bel Paese.
Venerdì 21 giugno, sono presenti: Alessandro Caputo del ristorante The Flair (Roma), Ciro Scamardella di Pipero (Roma), Pasquale Palamaro dell’Indaco (Ischia – NA), Leonardo Marongiu di HUB (Macomer – NU), Andy Luotto (Roma), Claudio Carfagna de La Galleria Di Sopra (Albano Laziale – RM).
Sabato 22 e domenica 23, chiusura affidata a: Martina Caruso del Signum (Salina), Maria Luisa Zaia dell’Oste della Bon’ora (Grottaferrata – RM), Daniele Creti di Qvinto (Roma), Gianluca D’Agostino del Veritas (Napoli), Maurizio Bardotti del Al 43 (San Gimignano – SI), Paolo Cacciani e Giuliano Bussi del Ristorante Cacciani (Frascati – RM).
Abbinamenti con prestigiose bollicine d’oltralpe grazie agli Champagne di alcune delle Maison più importanti al Mondo: Dom Pérignon, Krug, Veuve Clicquot, Moët & Chandon, Ruinart.

Per The Night Dinner, le cene esclusive con posti limitati e solo su prenotazione, saranno impegnati alcuni dei più talentuosi cuochi della Capitale. Piatti ricchi di gusto ai quali faranno da sparring partner i prodotti di aziende top level. Venerdì 21 giugno sale sul palco Andrea Viola del ristorante Il San Giorgio. Mentre sabato 22 sarà il turno di Federico Delmonte di Acciuga. Per entrambe le serate divertenti abbinamenti, studiati ad hoc, con i cocktail a base dei distillati di Bonaventura Maschio. Chiusura, domenica 23, con l’estro di Antonio Ziantoni, di Zia Restaurant, e con gli ottimi vini dell’azienda pugliese Varvaglione 1921.

In contemporanea andranno in scena anche gli appuntamenti con i Maestri in Cucina selezionati da Ferrarelle, grandi chef e pizzaioli protagonisti dei menu a quattro mani più fantasiosi di Vinòforum. Cene speciali, con posti limitati e solo su prenotazione, che vedranno la partecipazione anche di interessanti realtà vinicole. Si parte, venerdì 21, con Andrea Molinari (Morsi e Rimorsi – Caserta), Alessandro Auricchio (Fratelli Capone – Napoli) e le etichette di Donnafugata. Sabato 22 ecco Danilo Magurno (Verace – Fiumicino, RM), Antonio Grasso (Pascià – Benevento) e i Vini di Totò. Domenica 23, ultimo valzer con Fabrizio Sepe (Le Tre Zucche – Roma), Gianfranco Iervolino (450 gradi – Napoli) e i prodotti di Mossi 1558. A supportare il lavoro degli chef e delle loro brigate, le cucine professionali firmate Berto’s.

Imperdibili le Top Tasting, tutte nel segno delle grandi eccellenze della Penisola. Venerdì 21, Castello Banfi presenta una verticale storica di Brunello di Montalcino, con diverse annate del Brunello di Montalcino Poggio alle Mura. Sabato 22 scende in campo DoctorWine, che cura per l’occasione un focus su Il taglio bordolese nelle sue varie espressioni, con degustazione di importanti vini italiani dal gusto “internazionale”. Domenica 23 si chiude con l’autoctono nebbiolo per la Verticale di Barolo Cerequio di Michele Chiarlo, interessantissima realtà delle Langhe.

Continuano nell’area Vinòforum Academy le lezioni sul vino e quelle a tema olio extravergine d’oliva, curate dalla Evoo School Italia (scuola promossa da Coldiretti, Unaprol e Campagna Amica). Così come sarà ancora possibile conoscere le diverse realtà gastronomiche d’eccellenza della manifestazione, dal caviale alla pasta, passando per la carne, i dolci e i gelati.

Business Lounge sempre aperta a tutti gli operatori del settore: venerdì 21 incontro con la cantina toscana Fabbrica Pienza; sabato 22 riflettori puntati su Nero Champagne, una collezione di 13 Cuvèe provenienti dai territori più vocati della Champagne, alcune delle quali a tiratura limitata e numerata; domenica 23 arrivano invece le migliori espressioni vitivinicole del Consorzio delle DOC–FVG, 41 etichette top selezionate nell’ultima edizione di “DOC FRIULI & FRIENDS”. Agli operatori del settore inoltre, è dedicata, nella giornata di domenica 23, una speciale carta dei vini creata da Vinòforum in collaborazione con le cantine presenti. Un’occasione per tutti i buyer food&beverage, accorsi in gran numero durante tutta la durata dell’evento, di entrare in contatto diretto con le grandi eccellenze enologiche nazionali e internazionali.

Per i più fortunati invece, l’accesso all’Hospitality di Vinòforum firmata dalle più importanti maison di Champagne del mondo. In un ambiente curato nei minimi dettagli da Cappiello Design, e tra elementi di arredamento realizzati da aziende leader del settore come Zanotta, Moroso, Flos e Lago, sarà possibile degustare Dom Pérignon, Krug, Veuve Clicquot, Moët & Chandon, Ruinart.

COLPO D’OCCHIO SU VINÒFORUM
DATE: 14-23 giugno 2019
LOCATION: Parco Tor di Quinto – Via Fornaci di Tor di Quinto, 10 (Zona Ponte Milvio) Roma |
ORARI: dalle ore 19:00 alle 24:00 (fino alle 01:00 venerdì e sabato).
Biglietto di ingresso comprensivo di calice e carnet da 10 degustazioni di vino.
Degustazioni, Cene e Food Show con posti limitati e prenotazione obbligatoria su:
www.vinoforum.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.