Cardamone 2009 Colli di Salerno igt |Voto 83/100

Letture: 119
Cardamone 2009 Colli di Salerno igt, Reale

REALE

Uva: tintore e piedirosso
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio e legno

Vista: 5/5. Naso 20/30. palato: 23/30. Non Omologazione 35/35

Mi sto convicendo che l’area campana in grado di sviluppare caratteristiche simili a quelle dei vini irpini è proprio la Costiera Amalfitana, anzi, meglio: la campagna circondata dai boschi e avvolta dalla nebbia del comune di Tramonti.

Un esempio è questo rosso di battaglia di Gigino Reale provato a due anni dalla vendemmia: c’è tanta tensione, freschezza, irruenza nel bicchiere. Il blend fra il tintore, un vitigno molto difficile da domare, con il piedirosso mette insieme un risultati fuori dai canoni ai quali in genere ci abituano i cosiddetti vini base. Non è certo un rosso perfetto, squilibrato verso l’acidità e con spuffi verdi al naso e al palato che segnano l’annata particolarmente fresca da queste parti e l’eterno dilemma del piedirosso, sempre in bilico tra il geranio e le note vegetali.
Ma quando impugnamo questa bottiglia per berla accompagnandola al cibo siamo sicuri di non sbagliare, di trovare la necessaria soddisfazione e la soluzione ad ogni problema di sgrassamento e freno del boccone in bocca.
Il Cardamone diventa una forza della natura, entra irruente e ripulisce il palato alla perfezione.
Ecco dunque l’utilità di questo vino sincero, frutto di una agricoltura pulita, fredda, eroica e tradizionale, segnata dal piede franco e dalla simpatia di Gigino Reale, dimagrito in modo pauroso negli ultimi mesi. Si è finalmente messo a dieta proprio come stanno facendo in Campania molti vini nati negli anni ’90.


Sede a Tramonti, Borgata Gete via Cardamone, 75. Tel. 089.856144. www.osteriareale.it.  Enologo: Fortunato Sebastiano. Ettari: 1 di proprietà e 1 in conduzione. Bottiglie prodotte: 15.000. Vitigni: tintore, piedirosso, biancolella, biancazita, pepella.

Un commento

  • camillo

    (11 agosto 2011 - 11:21)

    è sempre bello vedere confermate le proprie impressioni da voci autorevoli: il cardamone ha regalato a me e mia moglie delle splendide sensazioni di naturalezza e pulizia abbinato ai piatti del grande gigi reale! questi vini si fanno aspettare ma regalano quanto di più vicino alla natura ci sia da scovare nei vini campani: viti centenarie, piedefranco, agricoltura biologica ed enologia dolce in cantina! ed il borgo di gete poi! grazie tramonti!

I commenti sono chiusi.