Caulino 2004 Falanghina Campania igt

Letture: 133

FATTORIA ALOIS
Uva: falanghina
Fascia di prezzo: da 1 a 5 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio

Tempo di stappi a casaccio, di bottiglie dimenticate, come sempre accade durante le feste. Ecco dunque un bianco perfettamente conservato a cinque anni di distanza. Fresco, pimpante e strutturato, in ottima forma nonostante le traversie della bottiglia che hanno portato ad un principio di rifermentazione. Al naso evidenzia la presenza di un vitigno aromatico, che non guasta sul piano olfattivo riproponendosi con forza al palato insieme a sentori di funghi molto persistenti. Un ottimo bianco, che chiude con la necessaria sapidità, la cui pecca è però di natura ideologica, essendo l’espressione varietale del vitigno principe dichiarato, notoriamente a vocazione neutra, abbastanza coperta. L’acidità è integra, lascia spazio a un finale mieloso ma non stucchevole, ben abbinabile a crudi di seppie e frutti di mare. La conferma, in ogni caso importante e che ci spinge a dare conto di questa documentazione, che i bianchi campani possono essere sempre bevuti a distanza di anni, con le dovute eccezioni riconducibili alla 2003 e, probabilmente, a gran parte della 2007.

Sede a Pontelatone, via Ponte Pellegrino
Tel. e fax 0823.301382
Sito: http://www.vinialois.com
Bottiglie prodotte: 20.000
Ettari: 13 di proprietà
Vitigni: casavecchia, aglianico, pallagrello nero e pallagrello bianco