Dubl Greco 2006 Feudi di San Gregorio

Letture: 254
Dubl Greco 2006 Feudi di San Gregorio

Uva: greco di Tufo
Fermentazione e maturazione: metodo classico
Fascia di prezzo: da 15 a 20 euro

Questo spumante metodo classico millesimo 2006 da uve greco  in purezza rappresenta una delle etichette più interessanti della produzione Feudi di San Gregorio. La sinergia nel lavoro tra il giovane amministratore Antonio Capaldo e l’agronomo Pierpaolo Sirch sta dando i suoi giusti risultati sulla produzione dell’azienda sempre più espressione di territorio ed importante punto di riferimento della produzione irpina all’estero.

Qui a Sorbo Serpico sono numerosissime le persone in visita provenienti da tutto il mondo sia per conoscere i vini sia per provare la cucina dell’ormai famosissimo ristorante Marennà che proprio quest’anno ha conquistato la stella Michelin. Ritornando agli spumanti Dubl, la Feudi di San Gregorio ha avviato questa produzione avvalendosi della consulenza di Anselme Selosse. Il Dubl 2006 da uve greco esprime tutta la ricchezza di profumi e la ricchezza del corpo di questo vitigno a bacca bianca che sempre più riesce ad affascinare il pubblico. Nel bicchiere ha colore giallo oro brillante, una buona intensità olfattiva leggermente in evoluzione, esordisce sui toni fumé e sulfurei, poi frutto della passione e zenzero candito e vira lentamente alla chiusura di mandorla tostata.

Piacevolissima cremosità al palato in giusto equilibrio con la vivida freschezza e le note saline. Da bere a tutto pasto su una cucina di mare con piatti anche dal sapore deciso, il Dubl 2006 non teme confronti.

Questa scheda è di Marina Alaimo

Sede a Sorbo Serpico, Località Cerza Grossa Tel. 0825.986266 www.feudi.it Ettari: 250 di proprietà. Bottiglie prodotte: 3.800.000. Vitigni: aglianico, piedirosso, falanghina, fiano, greco, primitivo,merlot

9 commenti

  • Franco Ziliani

    (29 novembre 2011 - 08:26)

    con tutto il rispetto, io ho un ricordo tutt’altro che positivo e non certo esaltante della serie dei metodo classico Dubl prodotti da Feudi di San Gregorio.. Sono anni che non li assaggio e probabilmente sono molto ma molto cambiati da quando li avevo degustati io.. Altrimenti non riuscirei a capire proprio il giudizio molto positivo espresso in questo articolo…

  • Marina

    (29 novembre 2011 - 09:33)

    Zilli provalo ora e vedrai.

  • tessa gargiulo

    (29 novembre 2011 - 10:15)

    Amo gli spumanti ma mi spiace constatare di essere totalmente d’accordo con il sig. Ziliani. Il vino, peraltro bevuto non più tardi di due giorni fa, non mi ha entusiasmato. Francamente mi aspettavo molto ma molto di più.Secondo me ci sono spumanti campani decisamente più piacevoli ed intriganti.

    • Daniele Serafini

      (29 novembre 2011 - 12:00)

      Per curiosità e completezza personale … qualche nome? Grazie

  • Andrea "Pepe Carvalho" Pignataro

    (29 novembre 2011 - 10:29)

    Personalmente, da semplice appassionato di bollicine, sono rimasto soddisfatto da questo metodo classico, anche se a mio modestissimo avviso il rapporto qualità prezzo non è dei migliori. Stesse considerazioni valgano per il rosato.

  • Gioacchino Orlando

    (29 novembre 2011 - 12:39)

    Lo troverete in degustazione alla cena al castello Doria di Angri giorno 7 Dicembre per il Terra Madre Day
    info http://www.gustanatale.it ;-)

  • Paride

    (29 novembre 2011 - 15:54)

    magari saranno due cose diverse… ma preferisco spendere 7 euro franco enoteca per l’asprinio dei borboni fatto col martinotti……..

  • Tessa Gargiulo

    (29 novembre 2011 - 17:12)

    per Daniele Serafini. Giusto per far qualche nome: Selim (De Concilis) Astro /Astroni)Asprinio (Borboni, Grotta del sole e Caputo)rtsnti altri ancora.

  • Enzo

    (1 dicembre 2011 - 09:18)

    Questo spumante dei Feudi (entrambe le versioni) non mi è mai piaciuto,ne al suo esordio,tantomeno ora,..per non parlare poi del prezzo.Se posso esprimere un’osservazione,questa azienda ha bisogno di fermarsi un attimo. Negli ultimi 10 anni non ha fatto altro che ingrandirsi e publicizzarsi in un modo esponenziale,tralasciando la cosa piu’ importante…”la qualità” !!!! ….p.s….non ci sono piu’ i Serpico…i Piano di Montevergine di una volta!!!!!

I commenti sono chiusi.