Fiano Minutolo 2010 Puglia igt Polvanera

Letture: 128
Fiano Minutolo Polvanera

Uva: minutolo
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio

Continua a sorprendere Filippo Cassano per la straordinaria capacità espressiva dei suoi vini e per la grande attenzione ai temi dell’eco sostenibilità. Famoso ormai in tutto il mondo per i suoi Primitivo Gioia del Colle 14, 16 e 17 che hanno contribuito fortemente a rilanciare questa doc rimasta  in ombra in passato, ma che sa esprimere vini interessanti, grazie alla presenza di colline con altitudini tali da ottenere vini snelli ed in grado di mantenere una certa freschezza.


Filippo in azienda fa un po’ tutto da solo, non ha un enologo e ci ha confidato, con una certa soddisfazione latente, che un importatore cinese volesse comprare tutte le sue bottiglie, ma per nostra fortuna ha rifiutato l’offerta. Siamo a 400 mt sul livello del mare, le colline sono caratterizzate dal terreno rosso per la presenza notevole di ferro, Filippo possiede ancora diverse piante vecchie di circa 60 anni di primitivo allevate ad alberello, dalle quali ricava il Primitivo Gioia del Colle 16 ed abbiamo provato il millesimo 2007, straordinario per l’ampiezza dei  profumi e la dinamicità del sorso. Ma ci siamo particolarmente soffermati sul Minutolo 2010, sicuramente una delle migliori espressioni di questo vitigno a bacca bianca, tra l’altro quasi abbandonato nel territorio di Gioia del Colle. Ha acini molto piccoli e nei profumi ricorda un moscato. E’ interamente lavorato in acciaio, come tutti i vini Polvanera, veste un giallo paglierino intenso, l’impatto al naso è avvolgente ed intenso con profumi di fiori di tiglio, fresche note agrumate e di te’ verde, poi pesca gialla e sambuco. In bocca il sorso è agile e scattante, asciutto e di viva freschezza , riconduce con garbo ai profumi di tiglio ed alle stuzzicanti note agrumate.  Filippo ne produce 30.000 bottiglie all’anno.

Questa scheda è di Marina Alaimo

Sede a Gioia del Colle. Strada Vicinale Lamie Marchesana 601
Tel. 080.758900, fax 080761804
http://polvanera.altervista.org
Enologo: Filippo Cassano
Bottiglie prodotte: 150.000
Ettari:  10 di proprietà
Vitigni: primitivo, aleatico, fiano minutolo, moscato, falanghina

Un commento

  • Anna tasselli

    (26 agosto 2011 - 12:22)

    Bell’articolo Marina,Filippo ed i suoi vini meritano .Bravissimo Filippo,ha dato un valore aggiunto alla mia carta dei vini ed e’ il bianco insieme alla verdeca di Botromagno ,il vino piu’ richiesto e venduto questa estate..Adesso che arriva la stagione fresca,per una serata di “meditazione”si ricomincia con i suoi meravigliosi primitivi.Complimenti!!

I commenti sono chiusi.