Fois 2008 Aglianico Sannio doc a Frasso Telesino. | Voto 79/100

Letture: 116
Cautiero, Fulvio e Imma. Foto Pigna

CAUTIERO

Uva: aglianico
Fascia di prezzo: fa 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio e legno

Voto: 5/5. Naso 20/30. Palato 23/30. Non omologazione 31/35

Il vino è ancora scoperta? Difficile rispondere, certo non lo è più come negli anni ’90, però qualcosa di nuovo da vedere c’è sempre. Storie di uomini e di donne. Ad esempio, chi mai immaginava di finire una volta nella vita a Frasso Telesino? Invece è andata proprio così per fare il punto nell’azienda Cautiero.

Fulvio ha 36 anni, riesce a chiudere una lunga fase di riavvicinamento al vino quando, nel 2001, investì in zona acquistando questa masseria diroccata con il vigneto. Lui ingegnere che appende il compasso prima ancora di iniziare davvero ad usarlo, Imma, la compagna, ex ballerina di danza classica. Fuggono dalla popolosa città e iniziano a rispettare il suolo sannita con una conduzione biologica certificata.
Frasso Telesino, il vigneto di Cautiero (FotoPigna)

Proprio in questo periodo si tirano le somme: la nuova cantina/foresteria ormai è in fase di chiusura. Ascolti le solite storie tristi di una burocrazia impazzita nata per spezzare i sogni delle nuove generazioni: così da un lato entri un paese dove orribili palazzine in costruzione fanno bella mostra, dall’altro Imma e Fulvio hanno avuto problemi per sistemare i pannelli solari sul tetto.
Storia di amore tra uomo e donna, storie di lotta alla burocrazia, storia della capacità della civiltà rurale di attrarre di nuovo i sogni dei giovani.
Siamo alle prime battute e c’è un po’ di indecisione produttiva tra lieviti selezionati o meno, barrique o non barrique, perfino le etichette oggi nella nuova veste grafica più sobria, ma la base solida, ossia la frutta dell’agricoltura non convenzionale, lascia ben sperare per il futuro. La vendemmia 2010 è la prima fatta in proprio mentre per le precedenti ci si è appoggiati a Torre Gaia dove lavora Alberto Cecere, il loro enologo.
Tra gli assaggi ci ha convinto di più il Fois 2008, un aglianico base (qui il Fois 2007) molto convincente per la sua freschezza e per gli stessi tannini decisamente operativi.
Un rosso senza le angosce irpine e vulturine, sicuramente già potabile e soprattutto abbinabile.
Così la vite torna a Frasso, Fulvio ha inseguito la passione del nonno, una voce dentro che gli ha imposto di vivere sempre in vigna, l’unico modo sicuro per fare agricoltura biologica.

Sede a Frasso Telesino. Contrada Arbusti. Tel: 3387640641 Fax: 0824 1810373 info@cautiero.it
www.cautiero.it Enologo: Alberto Cecere. Ettari: 4 di proprietà. Vitigni: aglianico, falanghina, fiano, greco, piedirosso.