Frittata con Provolone del Monaco, Filoscio o sciusciello c’o pruvulone

Letture: 292
Filoscio con provolone del monaco

di Tommaso Esposito

E’ tempo di uova.
Frittate allora.
E filoscio vuol dire velo, balza, ma è pure una frittata di uova molto sottile.
L’omelette, va!
Si confonde sulla tavola popolare con ‘o sciusciello che è la frittata che nel cuocere si è ripiegata sopra di sé ed è ripiena.
Di formaggio ad esempio.
Eccovi la mia ricetta.

Il provolone del Monaco Dop

Ingredienti per 2 persone

Uova fresche 4
Provolone del Monaco Dop stagionato di 6 mesi gr. 80
Olio extravergine di oliva, sale, pepe bianco in grani, timo q.b.

Il filoscio con provolone del Monaco Dop

Procedimento

Tagliare a listarelle sottili il Provolone del Monaco.
Rompere le uova e frustarle non troppo.
Aggiustare con poco sale. Macinare e aggiungere un po’ pepe bianco.
Aggiungere il timo e in ultimo le listarelle del Provolone del Monaco.
Versare nella padella quando l’olio extravergine di oliva è ben caldo.
Manovrare per farne un filoscio o sciusciello, cioè ripiegare su se stessa la frittata fino a cottura.
Servire caldo quando ancora il formaggio al taglio è filante.

2 commenti

  • milady

    (20 marzo 2012 - 16:02)

    ottima e sfiziosa!

  • La nipote di zia Betta

    (21 marzo 2012 - 16:59)

    Poeta del cibo!

I commenti sono chiusi.