Gabriele Bonci a Storie di Pane: impasti show a Vallo della Lucania

Letture: 112
Gabriele Bonci e Paolo De Simone
Gabriele Bonci e Paolo De Simone

di Enrico Malgi

Gabriele Bonci a Storie di Pane a Vallo della Lucania

Il personaggio possiede sicuramente un grande talento e un carisma che conquistano a prima vista: è stato lui il primo a studiare e a dare grande dignità alla pizza al taglio creando una vera e propria scuola.

Per questo è diventato famoso in tutta Italia ed è stato spesso ospite di importanti programmi televisivi tra cui La Prova del Cuoco.

Sprizza simpatia da tutti i pori col suo modo di fare e di parlare tipicamente in romanesco.

Gabriele Bonci a Storie di Pane a Vallo della Lucania, la locandina
Gabriele Bonci a Storie di Pane a Vallo della Lucania, la locandina

 

Storie di Pane, l'ingresso
Storie di Pane, l’ingresso

 

Storie di Pane, l'interno
Storie di Pane, l’interno

Dal suo celebre Pizzarium fino al grande Forno di via Trionfale aperto tre anni fa nel quartiere Prati,  un pubblico fedele e appassionato lo segue come in un vero e proprio pellegrinaggio. Lo chiamano “il re della pizza”, perché con le sue continue sperimentazioni ha inventato un nuovo modo di fare la pizza al trancio di altissima qualità, che da classico street food nelle sue mani si è trasformato in una sorta di cult. Usa soltanto prodotti di prima scelta, a cominciare dalle farine tutte biologiche e lievito madre per l’impasto, perché “…impastare farina e acqua innesca un processo vitale, che nasce, si rafforza, si genera e si tramanda” – ci dice – “Se usassi prodotti non biologici e non di qualità non potrei garantire un prodotto naturale, digeribile, che non gonfia, è leggero ed è soprattutto sano…”.

Gabriele Bonci
Gabriele Bonci

 

il sommelier Rossano Laiacona
il sommelier Rossano Laiacona

Gabriele Bonci è stato invitato a Storie di Pane ma, pignolo e preciso com’è, si è presentato stamane a Vallo della Lucania alle 8.30 per prepararsi bene allo show cooking del pomeriggio dove rivela alcune delle sue tecniche e delle sue ricette.

 

Foto di Enrico Malgi