GARANTITO IGP. Castiglione della Pescaia (Gr), Da Anna: grande cucina di pesce al “trattorante”

Letture: 478
Il bancone del pesce

Garantito IGP “Il cibo ed il vino secondo Carlo Macchi, Luciano Pignataro e Franco Ziliani. Ogni lunedì, i tre siti di Vino Igp (I Giovani Promettenti) offrono ai loro lettori un post scritto a turno dai giornalisti Carlo Macchi, Luciano Pignataro e Franco Ziliani”

di Carlo Macchi

In principio era poco più di una capanna vicino al mare in una località chiamata Rocchette, a pochi chilometri da Castiglione della Pescaia. Poi la capanna è diventata in muratura con a fianco uno spazio coperto dove d’estate (spesso d’inverno chiudeva per mesi) si mangiava forse il miglior pesce tra Follonica ed Orbetello.

Da alcuni anni il miglior pesce si è spostato di pochi chilometri: Anna, origini napoletane e suo figlio Claudio hanno portato il loro locale dentro Castiglione della Pescaia, creando un posto che vuole essere un “trattorante”, cioè un incrocio tra trattoria e ristorante. Della trattoria ritroviamo il servizio, semplice, amicale ma mai invadente, gli spazi all’aperto per l’estate, la sala interna razionale ma non certo da “cucina stellata”. Da ristorante sono invece la carta dei vini (con quasi 500 referenze soprattutto in bianco, sia toscane che italiane e con alcune belle fughe verso gli champagne) i calici di livello e l’apparecchiatura ben curata.

Pur lavorando carne (siamo comunque in Maremma) ed avendo addirittura il forno per la pizza.. la Cucina (con la C maiuscola) di Anna è quella di pesce. Una cucina rigorosamente a base di pescato locale ed elaborata con grande concretezza e maestria. Un aneddoto per farvi capire meglio. Un mio carissimo amico è responsabile della società che gestisce tutti i pescherecci di Castiglione della Pescaia. Un giorno arriva in sede ed avendo gente a cena chiede se c’era del pesce veramente, ma veramente di livello. La risposta fu “Guarda, ti posso dare un po’ di questi scampi e qualche totano. Questo è pesce pescato 6 ore fa vicino all’Isola d’Elba…pensa che stavo per portarlo ad Anna!”

Quindi sia che Claudio vi proponga un misto di crudo o dei gamberetti freschi in guazzetto sappiate che è tutta roba vera. Lo stesso dicasi per i calamaretti di penna con cui verranno conditi degli spaghetti memorabili (anche se spesso troppo al dente) o per le triglie sfilettate che faranno compagnia a delle farfalline. Però signori, udite udite, il Nirvana della libidine gastronomica da Anna lo si raggiunge solo al momento di assaporare un bel pesce (io consiglio una gallinella) all’acqua pazza. Qui l’arte di Anna arriva a vette di sublime semplicità. Solo un mezzo gradino sotto stanno scampi o mazzancolle alla griglia o una buona frittura di paranza. Come vedete siamo su piatti concreti, senza svolazzi e libertà che spesso ti fanno pensare “Buono..ma..non si sente molto la materia prima”. Da Anna vi alzerete da tavola con le mani che profumano di mare.

Ristorante Da Anna

Via San Benedetto Po, 13, 58043 – Castiglione della Pescaia (Gr)
Telefono, 0564935318 Cell.3397155615
info@ristorantedaanna.it


articolo pubblicato su
www.winesurf.it
www.lucianopignataro.it
www.vinoalvino.org

Un commento

  • Monica Piscitelli

    (19 aprile 2010 - 11:03)

    Questo pesce parla da solo. Benissimo che il giovane promettente Macchi e I GP inizino da un trattorante: tovaglie a quadroni, rilassato e godereccio. Un locale per giovani e giovanottoni.

I commenti sono chiusi.