Avellino, Degusta ristorante. Qui c’è Giovanni Mariconda in gran forma

Letture: 753
Degusta Giovanni Mariconda i paccheri al baccala

Via Ammiraglio G. Ronca 35
Tel. 0825.781745 – 0825.784957
Aperto sempre
Chiuso lunedì
Menu degustazione 28 euro

di Tommaso Esposito

Se cercate Giovanni Mariconda eccolo, sta qui in gran forma.
Con le sue idee chiare e la sua mano felice.
Degusta ha aperto da ottobre. Nasce dove c’era già un ristorante.
Oggi, grazie all’intelligenza di due imprenditori avellinesi, è anche bistrot, enosalumeria e pizzeria.

Degusta Giovanni Mariconda il banco salumeria

Un bel banco dispensa centrale raccoglie il meglio della produzione irpina e campana.
Filiera corta, anzi cortissima.

Degusta Giovanni Mariconda il formaggio carmasciano
Degusta Giovanni Mariconda al banco salumeria il carmasciano

Veramente: dagli ortaggi alle conserve, dai formaggi alle carni di Podolica, dagli oli ai vini.

Degusta Giovanni Mariconda al banco salumeria
Degusta Giovanni Mariconda al banco salumeria
Degusta Giovanni Mariconda il Fiano I Gaudi
Degusta Giovanni Mariconda il Greco di Tufo Le Ormere

La proposta si fa ancora più seria quando a pranzo si mangiano due pietanze con 10 euro come Dio comanda e a cena si può scegliere alla carta con un rapporto qualità prezzo emozionante.
Giovanni Mariconda, dicevo, ha ripreso la sua grinta.
Padrone dei fornelli e grande conoscitore delle tradizioni gastronomiche di questa parte della Campania, oggi più che mai è capace di stupire con i suoi piatti antichi, eppure moderni, centrati come sono sulla bellezza delle materie prime e sulla salutare golosità.

Degusta Giovanni Mariconda Aspettando Natale il pancotto di scarola

Si può cominciare con il pancotto di scarole condite di capperi, olive, pinoli e  alici di menaica che inzuppano la mollica e ti fanno godere asperse come sono di un benedetto Ravece.

Degusta Giovanni Mariconda Hirpus il Ravece

Oppure con la menesta ‘nnammurata, la minestra fidanzata cosiddetta per scherzare, ma non lo si faccia troppo, con la cugina maritata.

Degusta Giovanni Mariconda la menesta nnammurata

Questa ha solo la scarolella, il trancio di salsicciotto pezzentiello, un po’ di pane fritto e un pomodorino candito. E fa godere come quella che raccoglie nell’olla ogni ben di Dio.
E si può continuare con il tagliere di salumi dove trionfano il prosciutto di agnello e la coppa di maiale lussuriosa.

Degusta Giovanni Mariconda il prosciutto di agnello
Degusta Giovanni Mariconda la coppa di maiale

Gli fanno compagnia una giardiniera home made, che essa sola vale il viaggio per il sapore degli ortaggi e il gusto dell’aceto. I carciofini in conserva sono grigliati al momento e ti prendono per il soave fumé.

Degusta Giovanni Mariconda la giardiniera

Superbi i fritti: bocconcini di frittatine, crocchè e supplì.

Degusta Giovanni Mariconda i fritti

Si continua con i paccheri di Monteforte tirati a mano con farina, semola e acqua, lasciati seccare naturalmente all’aria. Un prodotto di nicchia da non perdere.
Stanno li conditi con baccalà. Punto.

Degusta Giovanni Mariconda i paccheri con baccala

La tagliata di Podolica ci passa sotto il naso per il tavolo accanto.

Degusta Giovanni Mariconda tagliata di podolica

Ci tocca della stessa, ma non ci dispiacerà, una braciola cotta a bassa temperatura sotto vuoto per un giorno.

Degusta Giovanni Mariconda la braciola

Saltata in padella nel piatto si accompagna con le melanzane sottolio. Assaggiatela e mi direte.

Degusta Giovanni Mariconda la braciola
Degusta Giovanni Mariconda la braciola

Con i dolci Giovanni non si è mai divertito troppo, ma ora ci ha ripensato e così ha reso più che piacioni due classici: la mousse di cioccolata e il tiramisù.

Degusta Giovanni Mariconda il cioccolato
Degusta Giovanni Mariconda il tiramisu

Se lo può permettere tanto ci ha promesso i dolci natalizi di mammà.
Oltre il panettone.
Presenti!

6 commenti

  • paolo

    (3 dicembre 2014 - 12:06)

    Grande Giovanni sei il numero uno. La tua cucina risveglia memorie antiche di sapori mai dimenticati

  • antonio

    (3 dicembre 2014 - 15:36)

    Siamo stati in questo ristorante una sera con amici …….. Che dire una divinità !!! Sicuramente ci ritorneremo.

  • maria

    (3 dicembre 2014 - 20:31)

    Ottima cena con amici e deliziosa cucina tradizionale rivisitata . Ambiente moderno ed elegante lo consiglio

  • guglielmo

    (4 dicembre 2014 - 13:48)

    viva Dio,conosco molto bene la cucina dello chef Mariconda.La sua arte culinaria va di pari passo col suo modo d’esser persona:è vera,sincera,amabile,mai banale.Un mix perfetto tra romanticismo e raziocinio.Semplicemete grazie…Willy

  • Ettore

    (13 dicembre 2014 - 23:19)

    Finalmente un posto dove si può scegliere, senza compromessi sull’eccezionale qualità, se mangiare una pizza o gustare piatti prelibatissimi a prezzi più che equilibrati. Bravi!!

  • Antonella Venezia

    (5 febbraio 2015 - 09:35)

    in bocca al lupo

I commenti sono chiusi.