Guida ristoranti Espresso 2011: un uomo solo al comando, Massimo Bottura. L’elenco completo dei migliori con i punteggi in tutte le regioni secondo Enzo Vizzari

Letture: 84

Ricordate i giorni tristi di Striscia la Notizia? Per Massimo Bottura è solo un lontano ricordo. Da oggi è il miglior cuoco italiano per la Guida dell’Espresso diretta da Enzo Vizzari. Con una mossa a sorpresa, gli è stato assegnato il punteggio, mai dato in precedenza, di 19,75. Quasi vicino al cielo della perfezione.

I MIGLIORI DELLA GUIDA 2011

Tre Cappelli
19,75

Osteria La Francescana Modena (MO)

19,5

Massimiliano Alajmo

Le Calandre Rubano (PD)

Gianfranco Vissani

Vissani Baschi (TR)
19

Hotel Rome Cavalieri – La Pergola Roma (RM)
Uliassi Senigallia (AN)

18,5
Combal.Zero Rivoli (TO)
Cracco Milano (MI)
Dal Pescatore Canneto sull’Oglio (MN)
Enoteca Pinchiorri Firenze (FI)
Piazza Duomo Alba (CN)

Reale Rivisondoli (AQ)

Villa Crespi Orta San Giulio (NO)

18
Duomo Ragusa (RG)
Hotel Certosa di Maggiano
Il Canto Siena (SI)
La Madia Licata (AG)
Torre del Saracino Vico Equense (NA)


Chi sale, chi scende

Fra le variazioni di punteggio nella fascia alta della graduatoria: crescono…
– da 19,5 a 19,75 La Francescana (Modena)
– da 18 a 19 Uliassi (Senigallia)
– da 17,5 a 18,5 Piazza Duomo (Alba) e Reale (Rivisondoli)
– da 17,5 a 18 La Madia (Licata)
– da 17 a 17,5 Antica Corona Reale (Cervere), all’Enoteca (Canale) e Trussardi alla
Scala (Milano)
– da 16,5 a 17 Dalle Antiche Contrade (Cuneo), Il Pellicano (Porto Ercole)
– da 16 a 17 Grand Hotel Angiolieri L’Accanto (Vico Equense), l’Hotel Manzi Terme
Il Mosaico (Ischia), Ilario Vinciguerra (Galliate Lombardo) e Osteria
del Povero Diavolo (Torriana)
…e scendono:
– da 19 a 18,5 Enoteca Pinchiorri (Firenze)
– da 18 a 17,5 Miramonti l’Altro (Concesio), Perbellini (Isola Rizza)
– da 17 a 16,5 Dolce Stil Novo (Venaria Reale), Antonello Colonna (Roma)
– da 16,5 a 16 Dolada (Pieve d’Alpago), Relais San Maurizio (Santo Stefano
Belbo), Locanda San Lorenzo (Puos d’Alpago), Oasis Sapori
Antichi (Vallesaccarda), Pappacarbone (Cava dei Tirreni)

• I premi speciali

Enzo Vizzari


– DOMINI VILLAE LANATA per il Pranzo dell’Anno: Reale di Rivisondoli (Aq)
– LAMOLE DI LAMOLE per la Cantina dell’Anno: Settembrini di Roma
– FEUDO PRINCIPI DI BUTERA per il Maître dell’Anno: Luca Vissani – Vissani di Baschi (Tr)
– DUCA DI SALAPARUTA per il Sommelier dell’Anno: Angelo Sabbadin – Le Calandre di Rubano
(Pd)
– CAVIT per il Giovane dell’Anno: Pier Giorgio Parini – Osteria del Povero Diavolo di Torriana (Rn)
– ACQUA SPAREA per la Novità dell’Anno: La Rei – Boscareto Resort di Serralunga d’Alba (Cn)
– TENIMENTI ANGELINI per la Performance dell’Anno: Mont Blanc Hotel Village-La cassolette di La Salle di Fabio Barbaglini

– RIGONI DI ASIAGO per la Pasticceria dell’Anno: Grand Hotel Angiolieri – L’Accanto di Vico
Equense (Na)
– LAVAZZA per il Caffè dell’Anno: Ilario Vinciguerra – Antica Trattoria Monte Costone di Galliate
Lombardo (Va)
– GLENMORANGIE per il : Bulgari di Milano
– GUIDO BERLUCCHI per la : Il Sanlorenzo di Roma
– FONTANAFREDDA per la : Villa Maiella di Guardiagrele (Ch)
– DE CECCO per : La Madia di Licata (Ag)
A cura di Enzo Vizzari
768 pagine
22,00 euro in edicola e libreria

Due Cappelli
17,5
All’Enoteca Canale (CN)
Antica Corona Reale – Da Renzo Cervere (CN)
Caino Montemerano (GR)
Il Luogo di Aimo e Nadia Milano (MI)
La Peca Lonigo (VI)
Madonnina del Pescatore Senigallia (AN)
Miramonti l’Altro Concesio (BS)
Perbellini Isola Rizza (VR)
Trussardi alla Scala – Il Ristorante Milano (MI)

17
Bracali Massa Marittima (GR)
Colline Ciociare Acuto (FR)
Da Vittorio Brusaporto (BG)
Delle Antiche Contrade Cuneo (CN)
Grand Hotel Angiolieri – L’Accanto Vico Equense (NA)
Hotel Devero
Enrico Bartolini Cavenago di Brianza (MB)
Hotel Manzi Terme – Il Mosaico Ischia (Isola di) (NA)
Hotel Rosa Alpina – St. Hubertus Badia – Abtei (BZ)
Il Pellicano Porto Ercole (GR)
Ilario Vinciguerra Restaurant
Antica Trattoria
Monte Costone Galliate Lombardo (VA)
La Caravella Amalfi (SA)

Locanda nel Borgo Antico Barolo (CN)
Lorenzo Forte dei Marmi (LU
)
Osteria del Povero Diavolo Torriana (RN)
Paolo e Barbara San Remo (IM)
Quattro Passi Massa Lubrense (NA)
Relais Blu Massa Lubrense (NA)
San Domenico Imola (BO)

Taverna del Capitano Massa Lubrense (NA)

16,5
Agli Amici Udine (UD)
Al Sorriso Soriso (NO)
Antonello Colonna Roma (RM)
Arco Antico Savona (SV)
Arnolfo Colle di Val d’Elsa (SI)
Casa Vicina – Guido per Eataly Torino (TO)
D’O – La Tradizione in Cucina Cornaredo (MI)
Dolce Stil Novo alla Reggia Venaria Reale (TO)
I Migliori I Ristoranti d’Italia 2011 19
Don Alfonso 1890 Sant’Agata sui Due Golfi (NA)
Enoteca Le Case Macerata (MC)
Gambero Calvisano (BS)
Già Sotto l’Arco Carovigno (BR)
Grand Hotel Villa Serbelloni
Mistral Bellagio (CO)
Guido Bra (CN)
Hotel Gardena – Anna Stuben Ortisei – St. Ulrich (BZ)
Hotel Metropole – Met Venezia (VE)
Il Boscareto Resort – La Rei Serralunga d’Alba (CN)
Il Pagliaccio Roma (RM)
Il Rigoletto Reggiolo (RE)
Joia Milano (MI)
La Trota Rivodutri (RI)
Locanda Don Serafino Ragusa (RG)
Mont Blanc Hotel Village
La Cassolette La Salle (AO)
Novecento Meina (NO)
Osteria di Via Solata Bergamo (BG)
Romano Viareggio (LU)
San Domenico Palace Hotel
Principe Cerami Taormina (ME)
Schöneck Falzes – Pfalzen (BZ)
Symposium Quattro Stagioni
Serrungarina (PU)
Taverna Estia Brusciano (NA)
Villa Fiordaliso Gardone Riviera (BS)
Zur Rose Appiano sulla Strada del Vino (BZ)

16
VALLE D’AOSTA
Vecchio Ristoro da Alfio e Katia Aosta (AO)
PIEMONTE
Credenza San Maurizio Canavese (TO)
La Ciau del Tornavento Treiso (CN)
Piccolo Lago Verbania (VB)
Relais San Maurizio – Guido da Costigliole
Santo Stefano Belbo (CN)
LIGURIA
Conchiglia Arma di Taggia (IM)
VENETO
Casin del Gamba Altissimo (VI)
Dolada Pieve d’Alpago (BL)
Il Desco Verona (VR)
Laite Sappada (BL)
Locanda San Lorenzo Puos d’Alpago (BL)
LOMBARDIA
Ambasciata Quistello (MN)
Capriccio Manerba del Garda (BS)
Il Sole di Ranco Ranco (VA)
Lio Pellegrini Bergamo (BG)
ALTO ADIGE
Hotel Bischofhof Jasmin Chiusa – Klausen (BZ)
Hotel Castel Trenkerstube Tirolo – Tirol (BZ)
Kuppelrain Castelbello Ciardes (BZ)
EMILIA ROMAGNA
Hotel Tosco Romagnolo – Paolo Teverini
Bagno di Romagna (FC)
Il Piastrino Pennabilli (RN)
Magnolia Cesenatico (FC)
Marconi Sasso Marconi (BO)
TOSCANA
Cibreo Firenze (FI)
La Tenda Rossa San Casciano in Val di Pesa (FI)
Pineta Bibbona (LI)
UMBRIA
La Bastiglia Spello (PG)
LAZIO
Acqua Pazza Ponza (Isola di) (LT)
Il Convivio Troiani Roma (RM)
ABRUZZO
La Bandiera Civitella Casanova (PE)
CAMPANIA
Hotel Capo La Gala – Maxi Vico Equense (NA)
Hotel Romeo – Il Comandante Napoli (NA)
Hotel San Pietro Positano (SA)
Il Buco Sorrento (NA)
Il Faro di Capo d’Orso Maiori (SA)
L’Antica Trattoria Sorrento (NA)
Oasis Sapori Antichi Vallesaccarda (AV)
Pappacarbone Cava de’ Tirreni (SA)
SICILIA
Hotel Palazzo Failla La Gazza Ladra
Modica (RG)
La Capinera Taormina (ME)
SARDEGNA
Andreini Alghero (SS)
15,5
VALLE D’AOSTA
Café Quinson Morgex (AO)
Hotel Bellevue – Le Petit Restaurant
Cogne (AO)
PIEMONTE
Centro Priocca (CN)
Da Cinzia – Ristorante da Christian e Manuel
Vercelli (VC)
Il Patio Pollone (BI)
La Barrique Torino (TO)
Pier Bussetti al Castello di Govone Govone (CN)
LIGURIA
Il Palma Alassio (SV)
Locanda delle Tamerici Ameglia (SP)
Muraglia Conchiglia d’Oro Varigotti (SV)
LOMBARDIA
Anteprima Chiuduno (BG)
Cantinone Madesimo (SO)
Cantuccio Albavilla (CO)
Carlo Magno Collebeato (BS)
Fulmine Trescore Cremasco (CR)
Gualtiero Marchesi – L’Albereta Erbusco (BS)
I Castagni Vigevano (PV)
La Piazzetta Ferno (VA)
Lanterna Verde Villa di Chiavenna (SO)
Leon d’Oro Pralboino (BS)
Mattias Livigno (SO)
Ma.Ri.Na. Olgiate Olona (VA)
Osteria del Pomiroeu Seregno (MB)
Osteria della Brughiera Villa d’Almè (BG)
Piazzetta Brescia (BS)
Sadler Milano (MI)
Villa Feltrinelli Gargnano (BS)
TRENTINO
El Molin Cavalese (TN)
VENETO
Antica Osteria Cera Campagna Lupia (VE)
Dal Vero Morgano (TV)
Gellius Oderzo (TV)
Hotel Bauer – De Pisis Venezia (VE)
La Locanda di Piero Montecchio Precalcino (VI)
La Montecchia Selvazzano Dentro (PD)
FRIULI VENEZIA GIULIA
Altran Ruda (UD)
Il Cecchini Pasiano di Pordenone (PN)
Pri Lojzetu Gorizia (GO)
EMILIA ROMAGNA
Don Giovanni – Wine Bar La Borsa Ferrara (FE)
La Cucina di Roberto della Cantinetta
Felino (PR)
La Frasca Cervia (RA)
La Palta Borgonovo Val Tidone (PC)
Locanda Liuzzi Cattolica (RN)
TOSCANA
Alle Murate Firenze (FI)
Aoristò Pistoia (PT)
Hotel Four Seasons – Il Palagio Firenze (FI)
La Leggenda dei Frati Monteriggioni (SI)
Ora d’Aria Firenze (FI)
MARCHE
Hotel Ristorante Giardino
San Lorenzo in Campo (PU)
UMBRIA
Villa Roncalli Foligno (PG)
LAZIO
Agata e Romeo Roma (RM)
Benito al Bosco Velletri (RM)
Hotel Hassler – Imago Roma (RM)
Il Sanlorenzo Roma (RM)
Pipero Albano Laziale (RM)
Romolo al Porto Anzio (RM)
Rosetta Roma (RM)
ABRUZZO
Cafè les Paillotes Pescara (PE)
Villa Maiella Guardiagrele (CH)
CAMPANIA
Il Melograno Ischia (Isola di) (NA)
La Locanda di Bu Nusco (AV)
Umberto a Mare Ischia (Isola di) (NA)
PUGLIA
Al Fornello Da Ricci Ceglie Messapica (BR)
Bacco Bari (BA)
Il Poeta Contadino Alberobello (BA)
BASILICATA
Antica Osteria Marconi Potenza (PZ)
CALABRIA
La Locanda di Alia Castrovillari (CS)
SICILIA
Casa Grugno Taormina (ME)
15
PIEMONTE
Al Gatto Nero Torino (TO)
Bivio Quinto Vercellese (VC)
Bovio La Morra (CN)
Cacciatori Cartosio (AL)
Donatella Oviglio (AL)
Gardenia Caluso (TO)
Il Cascinalenuovo Isola d’Asti (AT)
La Fermata Alessandria (AL)
Locanda del Pilone Alba (CN)
Pinocchio Borgomanero (NO)
Savino Mongelli Santa Vittoria d’Alba (CN)
Vintage 1997 Torino (TO)
LIGURIA
Agrodolce Imperia (IM)
Ardiciocca Santa Margherita Ligure (GE)
Baia del Sole Alassio (SV)
Baldin Sestri Ponente (GE)
Doc Borgio Verezzi (SV)
Giappun Vallecrosia (IM)
Hotel Claudio Bergeggi (SV)
Hotel Mare – A Spurcacciuna Savona (SV)
Hotel Palazzo Vescovile – Il Vescovado
Fornace di Barbablù Noli (SV)
San Giorgio Cervo (IM)
LOMBARDIA
Acquerello Fagnano Olona (VA)
Al Porto Moniga del Garda (BS)
Antica Osteria dei Camelì Ambivere (BG)
Antica Osteria del Ponte
Cassinetta di Lugagnano (MI)
Aquila Nigra Mantova (MN)
Clandestino Milano Milano (MI)
Collina Almenno San Bartolomeo (BG)
Da Nadia Castrezzato (BS)
Due Colombe Corte Franca (BS)
Il Cigno – Trattoria dei Martini Mantova (MN)
Officina Cucina Brescia (BS)
Osteria da Pietro
Castiglione delle Stiviere (MN)
Pane e Acqua Milano (MI)
Pierino Penati Viganò (LC)
San Martino Treviglio (BG)
Schuman Ispra (VA)
ALTO ADIGE
Hotel La Perla – La Stua de Michil
Corvara in Badia (BZ)
Sissi Merano – Meran (BZ)
Zum Löwen Tesimo – Tisens (BZ)
TRENTINO
Le Due Spade Trento (TN)
Locanda Margon Trento (TN)
Orso Grigio Ronzone (TN)
Scrigno del Duomo Trento (TN)
VENETO
Da Omar Jesolo (VE)
La Meridiana Piove di Sacco (PD)
Locanda Appaloosa – Da Pippo Gallio (VI)
Marcandole Salgareda (TV)
Osteria da Fiore Venezia (VE)
Tivoli Cortina d’Ampezzo (BL)
FRIULI VENEZIA GIULIA
Aquila d’Oro Dolegna del Collio (GO)
La’ di Petros Colloredo di Monte Albano (UD)
La Primula San Quirino (PN)
EMILIA ROMAGNA
Antica Corte Pallavicina Polesine Parmense (PR)
Antica Trattoria di Sacerno
Calderara di Reno (BO)
Guido Rimini (RN)
Hostaria del Mare Modena (MO)
Hotel Carducci 76 – Vicolo Santa Lucia
Cattolica (RN)
Kalumet in Centro Cervia (RA)
L’Erba del Re Modena (MO)
Le Giare Montiano (FC)
Osteria del Viandante Rubiera (RE)
Parizzi Parma (PR)
Stella d’Oro Soragna (PR)
TOSCANA
Borgo San Jacopo Firenze (FI)
Colombaio Casole d’Elsa (SI)
Hotel Byron – La Magnolia
Forte dei Marmi (LU)
Hotel Villa La Vedetta – Onice Firenze (FI)
L’Andana – T.T. Trattoria Toscana
Castiglione della Pescaia (GR)
Osteria di Passignano Tavarnelle Val di Pesa (FI)
Relais il Falconiere Cortona (AR)
MARCHE
Andreina Loreto (AN)
Antico Furlo Acqualagna (PU)
Clandestino Susci Bar Portonovo (AN)
La Costarella Numana (AN)
UMBRIA
Castello di Monterone – Il Postale Perugia (PG)
LAZIO
Alceste al Buon Gusto Anzio (RM)
All’Oro Roma (RM)
Arcangelo Roma (RM)
Glass Hostaria Roma (RM)
Hotel de Russie – Le Jardin de Russie
Roma (RM)
La Parolina Acquapendente (VT)
Orèstorante Ponza (Isola di) (LT)
Pascucci al Porticciolo Fiumicino (RM)
ABRUZZO
Angolino da Filippo San Vito Chietino (CH)
Beccaceci Giulianova (TE)
L’Angolo d’Abruzzo Carsoli (AQ)
MOLISE
Vecchia Trattoria Da Tonino Campobasso (CB)
CAMPANIA
Antica Osteria Nonna Rosa Vico Equense (NA)
Casa del Nonno 13 Mercato San Severino (SA)
Hotel Palazzo Sasso – Rossellinis Ravello (SA)
Hotel Quisisana – Quisi Capri (Isola di) (NA)
La Maschera Avellino (AV)
Marennà Sorbo Serpico (AV)
Masseria della Nocciola Rispoli
San Cipriano Picentino (SA)
Vairo del Volturno Vairano Patenora (CE)
PUGLIA
Masseria Petrino Palagianello (TA)
Pashà Conversano (BA)
Strega Palagianello (TA)
CALABRIA
Dattilo Strongoli (KR)
L’Approdo Vibo Valentia (VV)
SICILIA
Antica Filanda Capri Leone (ME)
Fattoria delle Torri Modica (RG)
Fogher Piazza Armerina (EN)
Locanda del Borgo Rosolini (SR)
Osteria dei Vespri Palermo (PA)
SARDEGNA
Da Nicolo Carloforte (CI)
Dal Corsaro Cagliari (CA)
Gallura Olbia (OT)
Gritta Palau (OT)
Su Gologone Oliena (NU)

16 commenti

  • italo

    (7 ottobre 2010 - 13:17)

    italietta che si specchia

    • ALBA

      (7 ottobre 2010 - 15:35)

      Consiglio la lettura in AGI.it della news pubblicata in merito nell’ultima ora perchè vi è inserito il decalogo che Vizzari ha inserito in prefazione per spiegare con quali orientamenti sono state effettuate le valutazioni: ritengo, alla luce di quanto questo blog ha sempre ampiamente documentato e commentato, che siano state fatte le scelte giuste.
      Poi, a noi il coraggio e la volontà di verificare.

  • giulia

    (7 ottobre 2010 - 16:53)

    nessuna sorpresa, bella radiografia della ristorazione, mi spiace per oasis a valle saccarda:)

  • Denny

    (7 ottobre 2010 - 17:58)

    Sono contento per l’ottima valutazione dell’Antica Osteria Marconi, unica citazione per la Basilicata, una regione discreta nell’apparire ma che sa offrire inaspettatamente spunti di ottima qualità, in una città, Potenza, bruttina (centro a parte) e che è nota negli ultimi tempi solo per fatti di cronaca nera e Vallettopoli.
    Ci sono stato alla vigilia di ferragosto ed ho mangiato in maniera veramente ottima.
    Lo consiglio vivamente, tra l’altro è raggiungibile con un sistema di scale mobili tra i più lunghi d’Europa!
    CARPE DIEM

  • monica

    (7 ottobre 2010 - 19:46)

    Bottura vola. La Campania va sempre bene. Contenta per Deleo e Di Costanzo che salgono.

  • nando papa

    (8 ottobre 2010 - 16:35)

    Un bravo a Michele Deleo, onorato di aver “cominciato” L’accanto al suo fianco. complimenti a tutti!

  • claudio nannini

    (8 ottobre 2010 - 17:18)

    E’ chiarissimo che il mio giudizio è altamente opinabile e personale, ma nonno 13 meritava molto di più. avrei poi citato La Cantinella che con il nuovo chef sta facendo splendide cose nel rispetto della tradizione della cucina napoletana

  • claudio nannini

    (8 ottobre 2010 - 17:24)

    Un’altra piccola dimenticanza: Ercole di Crotone, uno dei piu profondi conoscitori di pesce. Nessuno prima di lui mi aveva proposto di assaggiare gli spirografi e3d abbiamo avuto una piacevole discussione sul modo migliore di cucinare il pesce castagna, sconosciuto a molti,

  • […] poco impressionanti; Da oltre dieci anni collabora alla “guida ai ristoranti d’Italia de L’Espresso“. Per me, come per molti, Luciano ha, tra le tante, una grandissima qualità comune a pochi […]

  • marco contursi

    (9 ottobre 2010 - 20:14)

    Di quelli campani a quota 15 credo che Casa del nonno,e Palazzo sasso meritino mezzo punto in più.nel primo c’è una conoscenza profonda della materia prima,nel secondo preparazioni eleganti e servizio impeccabile.

  • marco contursi

    (10 ottobre 2010 - 13:16)

    mi correggo,Casa del Nonno e Palazzo Sasso almeno un punto in più visto i locali premiati a fascia 16 a cui questi due non hanno nulla da invidiare,volete mettere la spettacolare grotta di casa del nonno o il panorama di Palazzo sasso con quello che offrono altri premiati con punteggi di poco superiori…….la cucina più o meno è agli stessi livelli e allora anche l’ambiente dovrebe concorrere nel giudizio.

  • Paolo

    (10 ottobre 2010 - 17:07)

    Ristorante Da Caino ( Montemerano) :Cucina sublime –servizio sala : come in sala operatoria– prezzi:da mutuo bancario

  • caterina

    (17 ottobre 2010 - 01:36)

    Volevo solo consigliarvi o “sconsigliarvi” un nuovo locale aperto in mercato san severino (salerno),il nome e’ re storante. Il locale si presenta accogliente ed elegante,l’unica cosa che lascia desiderare e’ il servizio e il cibo,sono stata servita dopo 2 ore di attesa,guardandomi intorno ero l’unica che non avevo la raccomandazione dei camerieri x essere servita prima quindi la comanda e’ andata a finire ultima,ecco perche’ 2 ore di attesa.Nel momento in cui ho chiesto spiegazioni al cameriere,mi sono sentita maltrattata e mandata a quel paese.Davanti al titolare dell’ attivita’ (o bettola) il cameriere ha negato il tutto ha solo detto che si era persa la comanda senza una scusa o un mi dispiace… Problemi di personale o di educazione? Io comunque la prossima volta vado cena in un locale che allo sguardo non sara’ la reggia di caserta,ma con personale gentile cordiale e SOPRATTUTTO dove la cena sia degna di essere chiamata tale.Distinti saluti Caterina.

    • marco contursi

      (17 ottobre 2010 - 10:08)

      io mi sarei alzato dopo 30 minuti di attesa,e mi sarei andato a mangiare una pizza.

I commenti sono chiusi.