La pescatrice e la caponata gratinata

Letture: 95

La pescatrice e la caponata gratinata

Piatto ispirato da una caponata che Cavalcanti proponeva alla Vigilia di Natale

Ingredienti per 4 persone:

-1 pescatrice di 1,5 kg

-2 biscotti di grano per la caponata

-2 fette di pane a pezzetti piccolissimi

-2 cucchiai da tè di macinato di semola per polenta

-10 olive di Gaeta denocciolate e tagliate tocchetti

-12 capperi dissalati e tagliati sottili

-4 foglie di basilico

-6 pomodori “pachino”

-olio extravergine di oliva

-sale e pepe q.b.

 

Preparazione

 

Pulire e sfilettare la coda di pescatrice, dividendo ogni filetto in due parti; avvolgere ognuno di essi nella pellicola da cucina e, poi batterli leggermente per appiattirli un poco. Oliare e salare ogni filetto e disporlo in una teglia antiaderente.

In un recipiente capiente, unire i biscotti di grano, precedentemente sbriciolati, insieme ai pezzettini di pane, ai pomodorini privati dei semi e tagliati a cubetti, alle olive di Gaeta, ai capperi, al basilico.

Preparare un impasto omogeneo, aggiungendo olio extravergine di oliva, sale e pepe q.b. e la semola macinata.

Cospargere il composto ottenuto sui 4 filetti di pescatrice ed infornarli per 20 minuti a 220°.

 

Composizione del piatto

Disporre al centro del piatto il filetto di pescatrice e guarnire con parte del composto della caponata e fili di basilico.

 

Ricetta del President di Pompei per il Dvd CasAgenda del Mattino