Le Donne del vino, viaggio a Bordeaux

Letture: 154


E’ stato emozionante e ricco di avvenimenti il primo viaggio studio organizzato dalla delegazione campana delle Donne del vino. Destinazione Bordeaux, la patria del vino, la meta cui tutte le persone che lavorano nel mondo della enogastronomia dovrebbero raggiungere almeno una volta nella vita.

La nostra delegazione ha progettato con esattezza ogni particolare e davvero nulla è mancato. C’era l’ esperta dei vini francesi, Antonella Bevilacqua, sommelier professionista e autrice di un libro sul vino francese, che ci ha guidato nella conoscenza di questa grande regione, il tutto elaborato dalla nostra delegata della Campania Maria Ida Avallone, la produttrice Maria Giovanna di Somma, cresciuta in Francia e, per l’ occasione, eccellente traduttrice simultanea insieme alla produttrice di origine Belga Milena Pepe, la presidente nazionale Elena martusciello e la Consigliera Nazionale Daniela Mastroberardino. Ed ancora abbiamo avuto il piacere di viaggiare con Alexia Capolino Perlingieri, Lorella di Porzio, Gabriella Ciolfi, Cinzia Scavuozzo, Valentina di Camillo.
Abbiamo visto degli chateaux meravigliosi, bevuto vini unici, parlato con produttori di altissimo calibro che, alla vista di un gruppo così interessato e particolare, non si sono risparmiati nel volerci guidare personalmente nelle loro meravigliose proprietà o nella degustazione dei loro magici vini .
Il programma, prevedeva la visita a 6 grandi Chateaux. Il primo giorno abbiamo visitato nel Graves Chateau Smith Haut Lafitte e Chateau Carbonnieux, il secondo Chateau Cheval blanc e Chateau Margaux, il terzo Chateau Angelus e Chateau d’Yquem . Tutti hanno accolto con un sorriso e grande professionalità il gruppo delle Donne del Vino. Ci hanno riempito di attenzioni, sorpresi quasi nel vedere con quanta serietà ed amore eravamo desiderose di apprendere. Ma il grande fuori programma è stato assistere nei caveaut di Chateau Margaux ad uno dei quattro travasi annuali effettuati con candele.
Tutto è stato curato con precisione maniacale dalla nostra tanto amata delegata Maria Ida Avallone che ci ha anche organizzato una visita a cavallo tra le vigne di Chateau d’ Yquem, una cavalcata di circa una ora e mezza che ci ha dato l opportunità di osservare da vicino le terre del Sauternes
Chiaramente non abbiamo tralasciato di raccontare la nostra Terra campana,i suoi profumi e le sue tradizioni enologiche.
Un successo per il mondo del vino e la nostra bella Associazione.
Spero di essere stata chiara e di aver trasmesso la grande emozione che ci ha dato questo viaggio

Antonella Cosentino

3 commenti

  • giulia

    (30 giugno 2010 - 15:04)

    tres Jolly Antonella!!!

  • maria enrica bozzo

    (30 giugno 2010 - 16:58)

    Molto interessante per me l’argomento, anche perchè andrò a Bordeaux il prossimo agosto;
    colgo l’occasione per chidere se potete consigliarmi una guida dettagliata dei vari Chateau.Grazie.

  • Paolo Pimpolari

    (27 settembre 2010 - 11:13)

    Buongiorno

    faccio parte della delegazione FISAR di Orvieto. Come delegazione abbiamo l’intenzione di organizzare per il prossimo anno un viaggio a Bordeaux con visita chateau ;cantine e quant’altro. Avete qualche riferimento da fornirmi?
    Grazie

    Saluti

    Paolo

I commenti sono chiusi.