Matera, ristorante Rivelli

Letture: 133

Via Casalnuovo, 27
0835. 311568
Aperto a pranzo e a cena
Chiuso domenica sera e lunedi
www.ristoranterivelli.com

Con una felice posizione tra i Sassi e un ambiente molto accogliente il ristorante della famiglia Rivelli continua ad essere uno dei riferimenti più saldi per la cucina tradizionale del Materano. Gli ampi locali ricavati nelle caratteristiche grotte di tufo che hanno reso la città nota in tutto il mondo sono stati ristrutturati e arredati con gusto semplice e rispettoso dei colori naturali del luogo. La gestione è familiare e rassicurante anche grazie alla sbirciatina ai fornelli che si può dare appena entrati dall’ampia vetrata che si affaccia sulla cucina. Qui non si cerca e non si trova altro che piatti di territorio, figli del matrimonio più longevo da queste parti: quello tra la campagna pugliese e quella lucana. A partire dagli antipasti che infatti propongono fave e cicorie, patate e peperoni cruschi, tortini di verdure, zuppe di legumi e l’immancabile tagliere di salumi e formaggi locali. La pasta è quasi solo fresca, con sughi e condimenti robusti come nella migliore tradizione contadina: cavatelli (qui sono lunghi quasi come fusilli) con salsiccia fresca e funghi, capunti (piccoli gnocchetti) con crema di cicerchie, bucatini con cavolfiore e formaggio, orecchiette e calzoncelli di ricotta dolce al “ragù del macellaio” (misto di carne). Con qualche piccola eccezione i secondi piatti si traducono in grigliate di carne mista in cui non manca mai l’agnello. L’eccezionale pane di Matera (prodotto Igp) e le patate fritte non congelate fungono da vero bollino di qualità, insieme ad un servizio di provata esperienza. I dolci sono di produzione propria (ma la parola cheesecake suona in questo luogo come una bestemmia) e la piccola carta dei vini rispetta la regione con buone etichette e ricarichi onesti. Conto sui 35 euro.

Virginia Di Falco