Minestra di torzelle al pomodoro, Torzaricce cu ‘a pummarola

7/3/2012 1.2 MILA
Torzelle al pomodoro

di Tommaso Esposito

L’inverno che tarda a passare fa sì che ancora si possa trovare qualche torzella.


Torzelle torzaricce

Approfittatene è la verdura più buona che possiate assaggiare.
Dovremmo chiamarla torza riccia perché le sue foglie e le sue cime sono arricciate, ma anche per differenziarla dall’innumerevole messe di vruoccole, foglie e turzi ampiamente conosciuti nel lessico partenopeo, allorquando i napoletani prima di diventar mangiamaccheroni erano tutti dei mangiafoglia.
Dagli antichi romani era conosciuta con il nome di cavolo greco.
Ha sapore misto tra il friariello, la cima di rapa e la rucola.
E’ perciò delicatamente pungente se si assaggia cruda.
Quando ce n’era abbondanza sul mercato era fu regina della minestra maritata.
A lei ho dedicato un bel pezzo che sta su L’Espresso Napoletano e che prima o poi riporrò sul Pigna Web.
Ora gustiamoci le ricette.

 

Ingredienti per 4 persone
Torzelle (cime e foglie più tenere) Kg 1,2
Pomodori Pelati San Marzano gr 700
Olio extravergine di oliva dl 1
Aglio spicchi 2
Sale, pepe q.b.

 

Torzelle scelte

 

Procedimento
Lessare le torzelle in acqua bollente salata per circa 10 minuti (anche meno se sono tenere e piccole le foglie) dopo averle lavate in acqua corrente.

 

Torzelle appena lessate

 

Levarle e scolarle.
Intanto si è preparata una salsetta con i san Marzano lasciando andare prima l’aglio fino a che diventi biondo.
Deve essere un sugo ristretto e ben saporito di pepe.
Unire le torzelle e lasciar insaporire qualche minuto aggiustando eventualmente di sale.
Si mangi come aggrada con il pane o per contorno.

 

Torzaricce cu 'a pummarola

3 commenti

    Antonietta

    (8 marzo 2012 - 07:25)

    Fanno parte dei ricordi della mia infanzia.Mia nonna le preparava in brodo con lo spezzatino ed io ne facevo grandi scorpacciate.Poi,saranno venti anni,che non le ho più viste.Dove posso trovarle?

      PACKy52

      (8 agosto 2013 - 14:17)

      dipende da dove abiti !! io compro le piantine da un vivaio vicino Cuma !!

    PACKy52

    (8 agosto 2013 - 14:14)

    la torza dei “parulani” , (contadini dell’agro acerrano che coltivavno gli ortaggi , tra cui la torzariccia, in zone paludose ( PARULE ) ME LA CUCINAVA MIA NONNA CON LE PATATE !!! oGGI CHE SONO0 RIUSCITO A RITROVARLA , ANCHE IN cALIFORNIA , ADDIRITTURA, NE FACCIO SCORPACCIATE PERCHè LA COLTIVO DIRETTAMENTE NEL MIO ORTICELLO DI CASA !!!

I commenti sono chiusi.