Minestra di torzelle al pomodoro, Torzaricce cu ‘a pummarola

Letture: 530
Torzelle al pomodoro

di Tommaso Esposito

L’inverno che tarda a passare fa sì che ancora si possa trovare qualche torzella.


Torzelle torzaricce

Approfittatene è la verdura più buona che possiate assaggiare.
Dovremmo chiamarla torza riccia perché le sue foglie e le sue cime sono arricciate, ma anche per differenziarla dall’innumerevole messe di vruoccole, foglie e turzi ampiamente conosciuti nel lessico partenopeo, allorquando i napoletani prima di diventar mangiamaccheroni erano tutti dei mangiafoglia.
Dagli antichi romani era conosciuta con il nome di cavolo greco.
Ha sapore misto tra il friariello, la cima di rapa e la rucola.
E’ perciò delicatamente pungente se si assaggia cruda.
Quando ce n’era abbondanza sul mercato era fu regina della minestra maritata.
A lei ho dedicato un bel pezzo che sta su L’Espresso Napoletano e che prima o poi riporrò sul Pigna Web.
Ora gustiamoci le ricette.

 

Ingredienti per 4 persone
Torzelle (cime e foglie più tenere) Kg 1,2
Pomodori Pelati San Marzano gr 700
Olio extravergine di oliva dl 1
Aglio spicchi 2
Sale, pepe q.b.

 

Torzelle scelte

 

Procedimento
Lessare le torzelle in acqua bollente salata per circa 10 minuti (anche meno se sono tenere e piccole le foglie) dopo averle lavate in acqua corrente.

 

Torzelle appena lessate

 

Levarle e scolarle.
Intanto si è preparata una salsetta con i san Marzano lasciando andare prima l’aglio fino a che diventi biondo.
Deve essere un sugo ristretto e ben saporito di pepe.
Unire le torzelle e lasciar insaporire qualche minuto aggiustando eventualmente di sale.
Si mangi come aggrada con il pane o per contorno.

 

Torzaricce cu 'a pummarola

3 commenti

  • Antonietta

    (8 marzo 2012 - 07:25)

    Fanno parte dei ricordi della mia infanzia.Mia nonna le preparava in brodo con lo spezzatino ed io ne facevo grandi scorpacciate.Poi,saranno venti anni,che non le ho più viste.Dove posso trovarle?

    • PACKy52

      (8 agosto 2013 - 14:17)

      dipende da dove abiti !! io compro le piantine da un vivaio vicino Cuma !!

  • PACKy52

    (8 agosto 2013 - 14:14)

    la torza dei “parulani” , (contadini dell’agro acerrano che coltivavno gli ortaggi , tra cui la torzariccia, in zone paludose ( PARULE ) ME LA CUCINAVA MIA NONNA CON LE PATATE !!! oGGI CHE SONO0 RIUSCITO A RITROVARLA , ANCHE IN cALIFORNIA , ADDIRITTURA, NE FACCIO SCORPACCIATE PERCHè LA COLTIVO DIRETTAMENTE NEL MIO ORTICELLO DI CASA !!!

I commenti sono chiusi.