Napoli, ricette delle osterie low cost: il piatto cult, frittata di cipolle

Letture: 245
Teresa Sorvino con i genitori Luigi e Anna

Ingredienti per 4 persone:

1 kg. e mezzo di cipolle ramate

6 uova

80 gr. parmigiano reggiano e 80 gr. pecorino romano grattugiati

Olio extravergine q.b.

Sale q.b.

Pepe q.b.

La mitica frittata di cipolle di Teresa a via Kerbaker

Procedimento

Mondate e lavate le cipolle, preparatevi ad un pianto obbligatorio e tagliatele finissime.

In una padella alta ed ampia versate un filo d’olioextravergine, le cipolle, coprite e lasciate appassire per circa 30 minuti. Lasciate raffreddare le cipolle e battete le uova con sale, pepe, formaggi grattugiati. Aggiungete questo composto alle cipolle, mescolate uniformemente in modo da distribuirle su tutta la superficie e lasciate andare a fuoco medio – vivo. Qui non ci sono regole sul tempo di cottura, controllate che la parte inferiore risulti come in foto e procedete a rivoltare la frittata con il tradizionale metodo del coperchio. Una volta ottenuto lo stesso risultato dall’altra parte, fate la prova dello stuzzicadenti: infilatelo nella frittata, deve uscire asciutto. Servite tiepida. Il giorno dopo, nel caso ne fosse avanzata una fetta, prendete mezzo sfilatino caldo e infilateci la frittata…”v’arricriate”!

Ricetta raccolta da Giulia Cannada Bartoli

Napoli Osteria da Teresa dal 1913

Via Kerbaker 58
Tel.081. 556 70 70
Aperti: a pranzo e a cena ( dalle 12 alle 15 e dalle 19 alle 23.)
Chiusi la Domenica
Ferie: in agosto


Un commento

  • carmine

    (16 dicembre 2011 - 20:20)

    la mia mamma era di queste belle idee e si applicava con passione, alle donne di oggi lo devi chiedere con garbo e senza insistenza sennò si rimane a bocca asciutta, tempi duri per noi uomini cresciuti alla tavola di mammà…. senza offesa per nessuna donna dai 20 ai 50…….. vabbè va era uo sfogo temporaneo.. salutissimi alla gentile signora Giulia che ci ripropone con passione immutata queste delizie di Napoli e dintorni

I commenti sono chiusi.