Barbacià a Sarno, osteria di tradizione e pizzeria di qualità

22/3/2017 5.8 MILA
Barbacia', lo staff
Barbacia’, lo staff

di Marco Contursi
Questa è la bella storia di un ragazzo che è riuscito a coronare il suo sogno: trasformare una passione in lavoro. Angelo Squillante, un lavoro ce l’aveva già, nella ditta di costruzioni di famiglia. Ma il desiderio di mettere qualcosa di suo, nella sua amata Sarno, era troppo forte ed ecco apre due anni fa questa bella osteria, Barbacià, in una strada centrale. Il destino è a volte avverso ed ecco che poco dopo l’amministrazione comunale inizia dei lavori di ammodernamento della piazza, davanti al locale che si protraggono per alcuni mesi, rendendo difficile l’accesso all’osteria. Ma Angelo, non è tipo da mollare facilmente, tiene duro e finalmente i lavori finiscono e può spiccare il volo col suo locale.
I segreti? Ottimi prodotti, in primis dal territorio circostante, e poi via via più lontano, ma sempre e solo produzioni artigianali italiane, tra cui molti presidi Slow Food (sale di Trapani,cacioricotta di Capra, aglio di Nubia, , Antichi pomodori, colatura di alici ecc). In cucina la zia Antonietta, memoria storica dei piatti locali di tradizione, e lo chef Antonio Ruggiero, alle pizze Agostino Pagano mentre in sala Sabino Mancuso, una squadra affiatata e di mestiere.

Barbacia', la sala
Barbacia’, la sala

Piatto forte la braciola di capra, preparata con un sugo di pomodori san marzano cotto lentamente nel paiolo di rame e che va a condire o gli squisiti zitoni di un pastificio artigianale o finanche la pizza.

Barbacia', braciola di capra
Barbacia’, braciola di capra
Barbacia', sugo nel paiolo di rame
Barbacia’, sugo nel paiolo di rame
Barbacia', pacchero al pomodoro
Barbacia’, pacchero al pomodoro

E proprio la pizza è diventata per migliaia di appassionati, il motivo per venire qui, leggera, 48 ore di lievitazione e grande idratazione, gustosa, con tante farciture non banali e soprattutto con gli ottimi pomodori locali dell’azienda Gustarosso, san marzano uber alles.

Barbacia', margherita con ricotta e filetti di pomodoro
Barbacia’, margherita con ricotta e filetti di pomodoro
Barbacia', pizza fritta e poi al forno
Barbacia’, pizza fritta e poi al forno

Un esempio? Quella con crescione acquatico e iammarielli, i minuscoli e buonissimi gaberetti di fiume.

Barbacia', crescione e iammarielli
Barbacia’, crescione e iammarielli

Ma anche quella con la braciola di capra o con lardo e confettura di fichi meritano un assaggio. La mia preferita? Quella fritta e poi messa al forno, che si badi bene non è la pizza fritta napoletana ossia il calzone ripieno ma una pizza margherita dalla doppia cottura, prima in olio e poi al forno. Non mancano un buon fritto di montanare, crocchè e frittatine, taglieri di salumi e formaggi particolari, e piatti della tradizione come la zuppa di scarole e baccalà o lo stoccafisso arrecanato.

Barbacia', il fritto
Barbacia’, il fritto
Barbacia', tagliere di salumi di suino nero
Barbacia’, tagliere di salumi di suino nero

Birre artigianali del premiato birrificio Maneba, della vicina Striano, e una piccola carta dei vini concludono l’offerta.

Barbacia', le birre Maneba
Barbacia’, le birre Maneba

Tutto proposto a prezzi da osteria. Date una occhiata alle foto della pagina facebook del locale e mi direte se non vi viene una acquolina istantanea. Un indirizzo sicuro per una sosta gustosa e con prodotti altrove introvabili ( è in arrivo il tarese del Valdarno, maestoso salume presidio slow food). Un consiglio? Il dolce, andate a prenderlo difronte, alla Gelateria Gelizioso, che è un mondo a parte rispetto al 90% delle gelaterie italiane, niente semilavorati e finanche le paste di pistacchio e mandorla prodotte in casa partendo dalla, materia prima fresca. E fatevi un giro, vicino al fiume Sarno, qui, l’acqua, la puoi bere.

A dimenticavo, Angelo ha anche un cuore grande così, infatti per 4 domeniche, senza farsi pubblicità è salito a sue spese e supportato da alcune aziende locali per i prodotti, ad Amatrice per andare a cucinare nei campi degli sfollati e portare anche se per poche ore un po’ di gioia a quelle persone. Bravo Angioletto.

Barbacià osterie-pizzeria
Vico Sgargianti (dietro piazza Marconi)  Sarno (SA)
tel. 324 849 6142

2 commenti

    Marcello

    (23 marzo 2017 - 09:51)

    Azzzz bro’ e qui la visita e’ d’obbligo, con Delizioso 2 piccioni con 1 fava….Magari ci si va insieme caro Marco…

    marco contursi

    (23 marzo 2017 - 11:10)

    quando vuoi mio caro. ;-)

I commenti sono chiusi.