Paccheri con conciato romano, broccoli baresi e cruschi

Letture: 226

A casa tre grandi esaltatori di sapori non mancano mai: la colatura di alici, l’aceto balsamico tradizionale e il conciato romano.
Tutti e tre risolvono un gran numero di piatti, come questo in cui c’era un avanzo di verdura della sera prima.
La forza di questo piatto sono le materie prime: anche i paccheri non sono ordinari perché sono il risultato di un progetto  Gentile di usare solo grano del senatore Cappelli e un metodo di essiccazione lungo chiamato Cirillo.

Conciato romano e cruschi di Senise
Paccheri Gentile

Paccheri con conciato romano, broccoli baresi e cruschi

Ingredienti

  • 100 g di paccheri Gentile
  • 10 g di cruschi
  • 10 g di conciato romano
  • 1 spicchio d’aglio
  • 200 g di broccoli baresi
  • olio extravergine di oliva
  • Non aggiungere sale, c’è già il formaggio!

Preparazione

La preparazione è molto semplice e veloce. Ecco perché non capisco chi compra i precotti.
Mettete a cuocere i paccheri in acqua abbondante. Anche due litri.
Intanto lessate velocemente i broccoli bare per un minuto e fateli saltare in padella dopo aver sfritto i cruschi in olio d’oliva.
Un paio di colpi e voilà, mettete al minimo il fuoco.
Aggiungete il conciato romano e girate
Infine unite i paccheri cotti in stile Dandini, tra il dente e il crudo e fate saltare un minuto.

Vini abbinati: Torama 2011 Coda di Volpe Irpinia doc Vadiaperti