Paladino Vendemmia tardiva 2007 Irpinia doc

Letture: 83

COLLI DI CASTELFRANCI
Uva: fiano
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio

Marina con Mario Gregorio

Ho incontrato Mario Gregorio, uno dei soci della cantina di Castelfranci durante una singolare serata di lavoro presso il bellissimo Casale Telesi di San Giuseppe Vesuviano in occasione di un importante premio ippico e mi ha colpito la sua gentilezza e galanteria di altri tempi nonostante la giovane età. Raffinato e di grande personalità è anche il suo fiano vendemmia tardiva, prodotto con uve fiano in purezza provenienti da vigneti situati ad un’altitudine di 600 metri sul livello del mare, su terreno dalle caratteristiche argilloso-calcaree, allevate a guyot, con esposizione a sud-sud ovest. L’allevamento ha una produzione per ettaro di circa 50 quintali e la vendemmia è piuttosto spinta e manuale, si svolge tra la seconda e la terza decade di novembre.
Il Paladino nasce quindi da uve surmature, esprime grande struttura e concentrazione di profumi. La fermentazione avviene in acciaio a temperatura controllata dove il prodotto resterà in affinamento per circa sei mesi. La cantina Colli di Castelfranci è stata fondata nel 2002 dall’unione di due famiglie, Gregorio e Colucci, la produzione annua è di circa 150.000 bottiglie, possiede 20 ettari vitati ed ha come enologo Carmine Valentino, che indubbiamente in questa zona è ormai una garanzia.
La cantina Castelfranci produce ottimi Greco e Taurasi, il rosato Crote, le grappe Paladino e Gagliardo e, ultimo nato, Sinfonia Irpinia Fiano Passito Doc. Il Paladino si presenta con un bel giallo paglierino di ottima lucentezza, di notevole ampiezza olfattiva esprime sentori di pera Williams, pesca bianca, nocciola fresca e leggeri profumi di fiori di zagara. In bocca è di buona struttura, fresco e piacevolmente sapido, il finale è lungo con ritorni delle note fruttate. La notevole struttura e acidità fanno presagire una vita lunga, sarebbe interessantissimo riprovarlo tra cinque o sei anni per riscontrarne tutte le variazioni regalate dal tempo.
Lo abbinerei ad un trancio di tonno appena scottato su cipolle di Tropea in agrodolce.

Questa scheda è di Marina Alaimo

Sede a Castelfranci, Contrada Braudiano
Tel. e fax 0823 72392
Sito: http://www.collidicastelfranci.com