Pasta e patate arruscatella versione single a modo mio

Letture: 113
Pasta e patate arruscatelle

Hai solo una patata lessa già pronta per finire in una triste insalata, magari con fagiolini.
Poi hai voglia di pasta e patate ma non più di un quarto d’ora?
Che fare? Per un momento entro nel trailer di Benedetta Parodi e risolvo il problema in modo sufficientemente brillante. Almeno per i miei gusti.

100 g di tubetti piccoli
1 patata grande lessa
Un cucchiaio di ventricina teramana di Fracassa
olio extravergine d’oliva di Leo Ciomei
Mezza cipolla
Parmigiano qb
pepe
2 peperoncini verdi fritti (facoltativi)

Mentre cuociono i tubettini su un’ampia padella faccio prima sudare e poi bruciare la cipolla tagliata finemente
Aggiungo il cucchiaio di ventricina e i peperoncini verdi che regalano un tocco d’amaro necessario
Sempre a fuoco alto, aggiungo la patata tagliata a pezzetti piccoli
Aspetto che l’acqua della prima cottura evapori e che le patate  inizino a bruciacchiarsi (arruscarsi)
Aggiungo i tubetti tolti molto al dente
Salto un minuto
Spengo, vado di pepe, giusto una idea, e infine di formaggio. Poco perché non voglio l’effetto mantecatura.

Un bel piatto appagante e veloce. In bocca è abbastanza complesso con il dolce e l’amaro, lo speziato della ventricina e del pepe. Avrete notato che non metto sale. Penso non ce ne sia quasi mai bisogno in cucina.
Mancando la ventricina, potrete mettere la ‘nduja o, nel peggiore dei casi, un pezzettino di guanciale.