Pizza, amore e fantasia. Il tour della Verace Pizza Napoletana è cominciato da Attilio Bachetti

Letture: 275
Pizza amore e fantasia. La serata da Attilio

di Tommaso Esposito

Un titolo accattivante per il tour che l’Associazione Verace Pizza Napoletana ha appena intrapreso:Pizza amore e fantasia. Per dire cioè che nella pizza se non c’è passione non c’è innovazione.

Soprattutto nel gusto e nella ricerca di nuovi abbinamenti che dimostrino come la Pizza Napoletana non sia soltanto quella tradizionale.

Pizza amore e fantasia. La serata da Attilio con Corrado Scaglione e Luca Maggioni

Si sono confrontati, con l’auspicio della Associazione Verace Pizza Napoletana e coordinati da Laura Gambacorta, Attilio Bachetti nella sua storica pizzeria nella Pignasecca e Corrado Scaglione insieme il suo allievo Luca Maggioni dell’Enosteria Lipen a Canonica Lambro in provincia di Milano.

Sono subito spuntate.

Pizza amore e fantasia. La pizza con ricotta, mozzarella e porcini

La pizza con ricotta raccolta nel cornicione mozzarella e funghi porcini by Attilio.

Pizza amore e fantasia. La serata da Attilio pizza con cipolla croccante, lardo di colonnata, mozzarella e pomodorino del piennolo

La pizza con pomodorino del piennolo del Vesuvio Dop con cipolla croccante di Tropea, mozzarella e lardo di colonnata. Prevedeva l’aneto come essenza, ma è andato vbene anche il basilico, by Corrado Scaglione.

Pizza amore e fantasia. La serata da Attilio pizza zucca, mozzarella, conciato romano e noci

La pizza con zucca, mozzarella, noci e conciato romano by Attilio.

Pizza amore e fantasia. La serata da Attilio pizza ripiena con tuorlo d’uovo condita con pomorino giallo mozzarella e basilico

La pizza aperta con ripieno di mozzarella e tuorlo d’uovo liquido, condita con pomodorino giallo di Pachino, olio e basilico. Succulenta e originale by Luca Maggioni.

E’ stata l’occasione anche per annunciare le novità che nel mondo della Verace Pizza Napoletana nel Trentennale dell’Associazione, saranno tante.

2 commenti

  • giovanni

    (30 gennaio 2014 - 12:49)

    Vedere queste meraviglie a quest’ora del giorno mi fa venire solo l’acquolina in bocca… complimenti per l’organizzazione del tour.

  • Romualdo Scotto di Carlo

    (30 gennaio 2014 - 17:11)

    Ecco una modernità che non rinnega l’identità. La ricerca di abbinamenti non fa mai velo ai fondamentali di una grande pizza: levità dell’impasto e sapienza della cottura. Fondamentali dei quali Attilio Bachetti è eccellente interprete: complimenti!

I commenti sono chiusi.