Primo spumante brut, bollicine pugliesi di Falanghina di Vigne e Vini

Letture: 367
Il primo spumante brut

Uva: falanghina

Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: metodo Charmat

L’azienda pugliese situata a Leporano nel cuore del tarantino coltiva circa 20 ettari di proprietà e ne conduce altri 180 per un totale  di circa 500mila bottiglie. La proprietà è detenuta dalla terza generazione della famiglia Varvaglione che nel 1921 avviò la produzione vitivinicola.

Vigne e Vini è un’azienda dalla forte connotazione territoriale, decisamente orientata  all’investimento e al mercato estero. Fra i diversi vitigni coltivati il primitivo gioca sicuramente un ruolo principe non solo per via della posizione geografica delle vigne (rientranti nella zona a DOC Primitivo di Manduria) ma anche a causa di una marcata predilezione per questa varietà autoctona che il proprietario/enologo Cosimo Varvaglione di certo non nasconde.

Da alcune giovani vigne di falanghina (dieci anni di età media) allevate su terreno prevalentemente calcareo nasce la base spumante del “Primo”, prodotto in circa 20mila bottiglie.  La vicinanza al Mar Jonio, oltre a garantire una naturale sanità delle uve, offre la possibilità per l’azienda di effettuare affascinanti vendemmie notturne.

Giallo paglierino chiaro con vivaci riflessi verdolini, mostra un perlage fine e persistente anche se non molto “folto”. Il naso anticipa coerentemente il gusto: aromi di lievito, mela gialla, kiwi e gelsomino giungono con buona intensità e nettezza.

L’impatto gustativo è di buon vigore: morbido e ben strutturato, offre una componente acida che garantisce una piacevole freschezza e che pulisce adeguatamente il palato. Particolarmente gustosi i ritorni abbondanti di melone bianco.

“Primo” è da inserirsi in un contesto in cui le aziende cercano di coprire l’intera gamma dell’offerta dallo spumante al dolce. La Puglia negli ultimi anni ha creduto molto negli spumanti freschi e facili da bere. La metodologia della rifermentazione in autoclave garantisce al tempo stesso una compressione dei costi e un prodotto più semplice e “sbarazzino”.

Osservato il costo e, con la consapenvolezza di acquistare un prodotto fresco e beverino, “Primo” ha sicuramente raggiunto un preciso posizionamento non solo all’interno della gamma di Vigne e Vini ma anche tra gli scaffali delle enoteche.

Vino assolutamente da aperitivo, va abbinato a piatti a base di frittura di verdure o di pesce.

Da gustare, considerata la stagione, preferibilmente al mare.

Questa scheda è di Daniele Cirsone

La cantina ha sede in Via Amendola, 36. Leporano (TA) .email: vigneevini@vigneevini.it. Vitigni coltivati: primitivo, negroamaro, falanghina, trebbiano, malvasia bianca, malvasia nera, sangiovese, verdeca, chardonnay.