Psicologia cromatica e cibo | Qual è il tuo colore preferito da mangiare? Dimmelo e ti dirò chi sei

Letture: 589
Claudia Deb

di Claudia Deb

Sono una cake designer, e per quella che è la mia esperienza, posso dire che non c'è una moda trainante sui colori del cibo, almeno per quanto riguarda la pasticceria. Gioco molto con i contrasti cromatici. Amo accostare fra loro colori complementari, che abbiano cioè una tinta primaria in comune o che siano uno, una sfumatura dell'altro.

Una creazione di Claudia

Il “colore” è il mio mestiere, ma le richieste dei clienti sono relative ai soggetti (per intenderci hello kitty piuttosto che ben 10 per i bimbi) oppure a temi specifici: fiori, musica, festività. Faccio wedding cake abbinate al boquet della sposa. Torte che richiamano i colori della squadra del cuore. Tutte bianche per i white party. Maculate o zebrate per feste stravaganti. Ma in generale la scelta del colore non è legata a nessuna tendenza. E' semplicemente dettata dal gusto individuale. Esprime il carattere e suggerisce come interpretarlo. Colori tenui per le persone romantiche, vivaci per quelle esuberanti, glitterati per i fashion victim.

Scelte precise, dettate dalla preferenza personale, dallo stile di vita e dai bisogni dell'animo. Non esiste dunque una vera e propria moda ma sicuramente i colori influiscono sull'appetitività delle pietanze. Le nostre papille gustative vengono si sollecitate dai profumi, ma anche l'occhio vuole la sua parte. L'aspetto, quindi il colore, è il primo elemento che ci colpisce influenzandoci nella percezione del gusto.

Secondo alcune teorie ogni tinta possiede particolati vibrazioni energetiche che agiscono sull'inconscio influenzando l'umore. Vediamo in che modo.

Rosso

Il rosso è il colore dell'energia, della passione, della sensualità. Stimola l'appetito ed il metabolismo, riattivando tutte le funzioni dell'ultimo tratto dell'intestino. Troppo rosso però può creare stati di ansia e di agitazione, quindi va usato in dosi appropriate.

Viola

Il blu ed il viola sono le tinte dell'equilibrio. I cibi che vanno dal viola all'indaco sono particolarmente ricchi di magnesio e di altri elementi fondamentali per le funzioni cerebrali. Sono considerati i migliori antidoti alla fame nervosa, svolgono una benefica azione sul sistema nervoso, sul cervello e sulle facoltà intellettive superiori.


Il giallo sembra essere il colore preferito dai golosi. Trasmette energia, allegria, senso di benessere, estroversione e lucidità cosciente.

Verde

Il verde è tipico delle verdure e degli ortaggi. Alimenti che hanno effetti depurativi del sangue, favoriscono il drenaggio linfatico ed irrobustiscono il sistema cardiocircolatorio. E' il colore della serenità e della natura. E' un sedativo del sistema nervoso, aiuta a combattere irritabilità, insonnia ed esaurimento.


Il nero crea mistero ed aumenta il senso del rischio non solo nei cibi. Ha una forte valenza erotica, nonostante il nero simbolicamente sia il colore che assorbe ed annulla l'energia. Negli ultimi anni i cibi di colore nero o comunque molto scuro sono stati riconosciuti come salutari. Un'équipe di scienziati giapponesi ha scoperto che i cibi scuri sono ricchi di antiossidanti utili a prevenire cancro, problemi cardiaci e menopausa precoce.


Infine il bianco: cibi simbolo sono riso e latte. Favorisce la concentrazione, aiuta a disintossicarsi. I cibi bianchi comunicano candore, semplicità ed eleganza.


Il mio colore preferito è il viola. Adoro mirtilli, prugne, uva. Non soffro di fame nervosa. Se non fosse per le facoltà intellettive superiori… potrei dire che la teoria è vera!
E voi che ne pensate sul potere terapeutico dei colori del cibo?

117 commenti

  • emiliano

    (28 febbraio 2011 - 10:07)

    che bellla torta

  • Fabio

    (28 febbraio 2011 - 10:13)

    Il colore attira, aumenta l’appetito, è alla base di moltissime cose…brava Claudia, sei andata oltre all’aspetto culinario…Complimenti!!

  • stefania

    (28 febbraio 2011 - 10:16)

    …complimenti torta molto bella e delicata nei colori…fa piacere nel guardarla…e credo anche nel mangiarla!!!!

  • gianpaolo

    (28 febbraio 2011 - 10:20)

    Buongiorno a tutti,
    onestamente a dire il vero non ho mai riflettutto sul colore o sugli abbinamenti di colore che caratterizzano i cibi e in particolar modo le torte.
    Per quanto mi riguarda, rileggendo attentamente l’interessante articolo di Claudia, devo confessare che essendo un goloso di dolci direi che il mio colore preferito sarebbe il giallo ma a dire il vero preferisco le torte in particolar modo di colore bianco che mi danno l’impressione di essere torte semplici e gustose.
    Ciao a tutti.

  • Luigi

    (28 febbraio 2011 - 10:31)

    Articolo molto interessante. E’ vero che il colore rivela gusti e preferenze personali e se poi i colori giusti sono abbinati ai dolci (come la splendida torta nella foto)… che dire? …qualsiasi sia il dolore, la terapia è vincente!!! Brava Claudia e in bocca al lupo!

  • Romina Sodano

    (28 febbraio 2011 - 10:34)

    Beh che dire…..
    interessante versione di un aspetto che forse spesso viene sottovalutato!!!
    Questa è invece per me la dimostrazione che la cucina è arte ….. anche il colore fa la sua parte !!!
    mi ricordo di una cena a Milano dove fui ospite di una serata in cui Gualtiero Marchesi proponeva dei piatti nelle sfumature di colore di una mostra d’arte di un pittore emergente…… Fu proprio lui ad insegnarmi a vedere al di là delle prospettive pratiche culinarie e ad utilizzare tutti i sensi mentre si gusta un piatto !!!

    anche un colore può emozionare il palato e ci prepara all’appetito …..

    Il viola è un bel colore Claudia ma io preferisco il White …. mi da il senso della semplicità , il rosso mi da il senso del piccante , il Verde mi da il senso del sapore , se penso a questi tre colori in cucina mi viene da pensare che mi sto gustando una bella caprese di mozzarella di bufala con pomodori e tanto ma tanto basilico :)))

    Ne dolci preferisco il Giallo … la crema base per eccellenza da vita a tutte le altre e la mitica crema pasticciera!!!
    Complimenti per l’articolo e soprattutto in bocca al lupo per questa nuova avventura …… ti seguirò ;)))

  • l'orso di bargecchia

    (28 febbraio 2011 - 10:37)

    mi pare a doppia lettura. per i dolci direi bianco e nero, per via del marrone scuro del cioccolato.
    lato generale verde e giallo e anche il viola

    Un po’ di freschezza non guasta, anzi :-))

  • giginiello

    (28 febbraio 2011 - 10:53)

    Ciao Claudia, è proprio vero i colori influiscono sulle nostre abitudini alimentari e non …a me piace il rosso..mi da calore ed energia.

  • dina

    (28 febbraio 2011 - 10:57)

    Il colore è l’elemento fondamentale della nostra vita, della vita degli animali. La natura usa il colore per comunicare e ogni colore, a parer mio, rappresenta un modo diverso di gustare il cibo: arancio per le vitamine, giallo come i raggi del sole per piatti ricchi di energia, rosso per dare un tocco di erotismo, ;-) ecc… Il nostro “stato d’animo” è influenzato dal colore.Quindi i miei complimenti a Claudia per quest’articolo in quanto il colore è alla base di tutto.

  • Lou Part

    (28 febbraio 2011 - 10:59)

    Complimenti, bellissima torta!
    Ma oltre all’articolo sui colori, pensi di pubblicare anche qualche ricetta di dolci?

  • Roberto

    (28 febbraio 2011 - 11:02)

    Adesso ho capito perchè preferisco i colori tenui, ed a volte ho dei seri picchi sul giallo… !!!
    Complimenti per l’articolo, veramente forte, e complimenti anche pe le treccine da favola… Brava Claudia Deb..!!!

  • Roberta

    (28 febbraio 2011 - 11:02)

    Approvo e sottoscrivo…. si mangia anche con gli occhi!

  • evaldo

    (28 febbraio 2011 - 11:04)

    Pochi colori ma ben abbinati, pochi “frizzi e lazzi” ma semplicità da dare “in pasto” agli occhi e ai sensi di chi guarda: ho sempre pensato che chi crea “caricando” troppo quello che fa, che sia un vestito, un oggetto, una costruzione, un documento, un disegno, corra il rischio di generare negli altri l’effetto contrario a quello che vorrebbe ottenere: il “troppo” storpia sempre, il troppo poco anche, ma se dovessi scegliere tra i due estremi, preferirei scegliere qualcosa di semplice nella forma, caratteristico nella sua “giustezza” cromatica e proporzioni tra i componenti. E quindi di sicuro effetto. Come i dolci di Cladia per esempio…

  • Shara

    (28 febbraio 2011 - 11:12)

    Sei semplicemente grandiosa!
    Ho avuto modo di saggiare le tue frolle a forma di pizza margherita ed oltre all’aspetto che “confondeva” (le avevo prese per piccole pizzette) il sapore era delizioso…
    Continua così e… voglio vederti in TV!!! ;-)
    Shà

  • Novella

    (28 febbraio 2011 - 11:22)

    Anche il mio colore preferito è il viola!!! Non soffro di fame nervosa ma adoro i frutti di bosco da mangiare al naturale, in marmellata, creme, come farciture delle torte…uno dei miei dolci preferiti è proprio la torta di grano saraceno ai mirtilli!!!

  • Marzia

    (28 febbraio 2011 - 11:23)

    E’ vero!!!
    I miei colori sono il rosso e il giallo e infatti sono una gran golosa, ma piena di energia e vitalità.

  • Eduardo

    (28 febbraio 2011 - 11:25)

    Concordo.. !! Il colore, è il primo elemento della natura che colpisce i nostri sensi influenzando il ns. umore ed anche la percezione del gusto…Spesso, prima di gustare un cibo, sono stimolato positivamente (o negativamente) dai colori presenti a tavola..!! Ciò naturalmente vale anche per i dolci ma ogni composizione deve essere semplice, leggera…: .è pur sempre qualcosa da mangiare r gustare !!..e non un’opera d’arte che non è piacevole “distruggere”…

    • Romina Sodano

      (28 febbraio 2011 - 11:46)

      Concordo sulla semplicità e la leggerezza ….. Eduardo ;DDD

      in effetti oggi proprio per questo senso psicologico di un ritorno alla semplicità vengono molto richieste torte in total white !!!
      Anche la tendenza gioca un suo ruolo sulla psicologia cromatica e il cibo ;DDD

  • Shara

    (28 febbraio 2011 - 11:37)

    Ho dimenticato di scrivere il mio colore preferito… il dorato… ma si può realizzare una cake dorata??? ;D
    Comunque mi accontenterei anche di una cake fatta col rosso e col bianco…

  • Stefania

    (28 febbraio 2011 - 12:05)

    …mmmm… che bei colori!!! Io amo il rosso e il giallo a tavola e in effetti sono piena di energia ed allegria… bravissima claudia, continua così! ;)

  • Jlenia Fioretti

    (28 febbraio 2011 - 12:07)

    Ho sempre pensato che il bianco sia un colore semplice e pulito, e sono convinta che accoppiato con un qualunque colore possa esprimere sempre eleganza!!!! cmq mi accontento di un qualunque cake……solo se fatto da te perchè hai gusto e fantasia….insomma Claudia sei un’artista!!!!!!!!

  • Ada

    (28 febbraio 2011 - 12:10)

    Belli da vedere e buoni da mangiare ;)
    complimenti

  • Claudia Deb

    (28 febbraio 2011 - 12:12)

    Ragazzi grazie a tutti!! io sono colorata-mente-colorata….. :) :) :)

    @Shara: certo che si può fare la torta dorata…. ci sono coloranti e brillantini luccicanti molto molto glamour
    @Romina: total white = grande raffinatezza!! Non poteva essere altrimenti ;)
    @Lou Part: hai qualche richiesta in particolare??

    cmq che dire… A TAVOLA SE NE VEDONO DI TUTTI I COLORI!! :)

  • Luciano Furia

    (28 febbraio 2011 - 12:14)

    D’altronde proprio in natura i colori dei fiori sono fondamentali per attrarre maggiormente le api e far quindi diffondere il polline.
    L’attrazione verso i colori credo quindi sia una pulsione naturale e per molti versi anche inconscia.
    Che poi le torte di Claudia sia bellissime da vedere e ottime da degustare non fa che aumentare la loro attrattiva!!!!

  • Armandino

    (28 febbraio 2011 - 12:18)

    Per me verde tutta la vita…del resto io amo il cardamomo che guarda caso è verde =)

    • Romina Sodano

      (28 febbraio 2011 - 12:21)

      ahahahhahahaha Armandì …. ;DDD

      Spiega per chi ti legge cos’è e a cosa SERVE il cardamomo ;DDD

      • Armandino

        (1 marzo 2011 - 12:29)

        Il Cardamomo è il frutto di piante originarie dei paesi tropicali: Malabar, Ceylon e nelle foreste pluviali indiane. Cresce su arbusti spontanei, i suoi semi di colore bruno-verde all’esterno, ma bianchi all’interno, hanno un odore aromatico, dolce e penetrante, che ricorda quello della canfora,per questo motivo è spesso usato in pasticceria per conferire a creme un aroma inconfondibile e profumatissimo.

    • Claudia Deb

      (28 febbraio 2011 - 12:32)

      Armandino per te farò un tutorial su come realizzare fiori di cardamomo in PDZ (pasta di zucchero)…. hihiihihihi

      • Armandino

        (1 marzo 2011 - 12:30)

        Cardamomo che passione! =)

  • Romina Sodano

    (28 febbraio 2011 - 12:21)

    Sarebbe carino un tutorial … sulle cake non pensi Claudia ??? ;DDD
    e perchè no … anche il perchè della scelta di quel colore per quel tipo di cake ….
    Così imparerò pure io a fare delle belle torte decorate …… ;DDD
    Ma qualche ricettina???? ;DDD

    Ecco lo sapevo ora mi appassiono ad un altro mondo …… Non c’è che dire …… in cucina c’è sempre da imparare …. e le scoperte sono davvero entusiasmanti :)))

    Per la raffinatezza …ehehehhehehe …. La classe non è acqua ;)))

    • Claudia Deb

      (28 febbraio 2011 - 12:28)

      Romina credimi… non è difficile realizzare questi piccoli grandi capolavori… i tutorial sono utilissimi e se ben fatti, forniscono sia il metodo che lo slancio per farti volare con la fantasia, e creare vere e proprie opere d’arte!!

      • Romina Sodano

        (28 febbraio 2011 - 13:44)

        Allora prometto pubblicamente che se pubblicherai i Tutorial con i passo passo …. io diventerò una tua allieva ;)))
        Finalmente potrò creare anche io le mie opere d’arte :)))

        • Claudia Deb

          (28 febbraio 2011 - 21:01)

          Con il tuo buon gusto, potresti superare la maestra :) aiuto!! ;) ;) ;)

  • sabrina

    (28 febbraio 2011 - 12:22)

    Amo molti colori…amo molto il cibo, complimenti per il tuo blog

  • Patrizia

    (28 febbraio 2011 - 12:31)

    Per me il contrasto dei colori è fondamentale e tu hai colto in pieno l’essenza

  • StefMen

    (28 febbraio 2011 - 12:36)

    Ho finito di pranzare ma guardando i dolcetti vicino alla torta mi viene voglia di addentare il monitor!

    Ah, i dolci come l’amore :-)

    Stef

  • stefano ragaini

    (28 febbraio 2011 - 12:41)

    bello questo articolo sui colori,lo salvo tra i miei preferiti.
    partendo dalla certezza che il cibo sia buono,le altre 2 cose fondamentali sono forma e colore.
    brava claudia.

  • Carmelo Corona

    (28 febbraio 2011 - 13:05)

    Non ci sono dubbi, cara Claudia. Anche io credo moltissimo alla valenza energetica dei colori ed all’enorme importanza degli aspetti cromatici in relazione a ciò che scegliamo di bere o mangiare. Post fluido ed interessante. Great!

    • Claudia Deb

      (28 febbraio 2011 - 14:00)

      Grazie… !!! ma non ci hai detto tu di che colore sei.. :) :) :)

  • rosanna

    (28 febbraio 2011 - 13:14)

    io adoro tutto cio’ che ha colori forti e decisi, non amo le tinte tenui…
    tra poco e’ il compleanno di mia figlia (6 anni) qualche ricetta per biscotti…magari mi dirai anche come decorarli…
    ciao

    • Antoinelle

      (28 febbraio 2011 - 16:42)

      Augurissimi per tua figlia…
      …e tienici informata se Claudia Deb ti darà delle MAGICHE idee, NE SAREI MOLTO INTERESSATA! <3
      CIAO

    • Claudia Deb

      (28 febbraio 2011 - 18:43)

      rosanna dipende dall’attrezzatura, il tempo e la manualità che hai… puoi fare le iniziali o il numero 6, di pasta frolla, decorarli con glassa reale e confettini… se non hai i cutter puoi tagliarli tondi con un bicchiere e con del gel colorato o glassa reale, scrivere la sua iniziale… contattami su fb (Claudia Deb) che ti invio volentieri, esempi e tutorial.. a presto!

      • rosanna

        (1 marzo 2011 - 12:16)

        grazie…tii contattero’ al piu’ presto… ciao

  • Gennaro

    (28 febbraio 2011 - 13:14)

    Arte ! Complimenti !

  • Antoinelle

    (28 febbraio 2011 - 13:15)

    Buongiorno a tutti,
    con questo tempo GRIGIO quest’articolo era proprio quello che ci voleva!!!
    COLORI uniti a STATI d’ANIMO e COSE BUONE da MANGIARE il tutto condito dell’irrefrenabile Claudia Deb!!!
    Cosa dire, ci sono dei cibi che se non avessero quel colore probabilmente non sarebbero mai notati. Le grandi aziende alimentari mirano proprio sul colore prima di lanciare un prodotto. Verde se il target è vegetariano, rosa se è volto alle ragazzine, magari nero o comunque scuro se si vuole dare un tocco d’eleganza e così via.
    Sarà perchè sono una GRAN MANGIONA, personalmente sono attratta da tutti colori, purchè non abbiano un sapore agrodolce o che non siano pesce crudo quindi sushi.
    Complimenti per la foto, la torta è molto bella ma strepitose sono le cupecakes, fashion gli accostamenti di COLORE!!!

    Grazie per avermi dato queste COLORATE emozione mattutine… continua così!!!!

  • FLORA

    (28 febbraio 2011 - 13:25)

    yesssssssssssssssss, anch’io mi sento molto blu-viola. Sono abbastanza equilibrata ed anche molto POSITIVA!!!
    ;) Bella questa foto ed originale questo articolo!
    CLAUDIA DEB CI PIACE!

  • RobertaR

    (28 febbraio 2011 - 13:56)

    Interessante…
    la scelta del cibo, è sempre stata,collegata al profumo, al sapore,
    ma scegliere in base ad un colore, è forse un aspetto latente del nostro “essere animali”.
    Questo ci porta a riflettere sulla nostra natura e quanto siamo ancora vicini ad essa…
    …l’azione vessillare di un fiore, ha ancora un ascendente su noi…
    E questo è rassicurante.

    Grande Claudiaaaaa!

  • Claudia Deb

    (28 febbraio 2011 - 13:58)

    Volevo ringraziare la mia FOTOGRAFA Carla Schiano….. !!!

  • Ernesto Pirone

    (28 febbraio 2011 - 15:14)

    Seguo il blog di Luciano Pignataro da piu di un anno e tutti i giorni puntualmente vado a leggere i vari articoli proposti sullo stesso x documentarmi sulla conoscenza in generale della gastronomia in particolare mi piacciono le torte.
    Stamane aprendo il blog mi sono reso conto di una new entry e leggendo il tuo articolo cara Claudia sono rimasto folgorato della tua esperienza di cake designer , finalmente un po di luce che sono sicuro ravviverà questo blog.
    Sei bravissima e professionale nel giocare con i contrasti cromatici e la bellezza del tuo viso riflette a pieno su quella meravigliosa torta da te creata, assolutamente ti contatterò da oggi per ogni torta che dovro regalare da oggi e per sempre a tutte le persone care a me e credimi quello che fai non ha prezzo e con la presente ti prenoto una torta speciale x quella mamma di nome Romina che il 25 Marzo compirà gli anni, I colori li dovrai scegliere tu mi fido in pieno dei tuoi gusti
    Ti auguro tanta serenità che ti dia la forza di scrivere altri mille articoli .
    P.s. il miei colori preferiti sono il rosso ed il viola

    • Claudia Deb

      (28 febbraio 2011 - 16:29)

      GRAZIEEEEE!!! :)

  • Ferdinando

    (28 febbraio 2011 - 15:43)

    io sono ROSSOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

  • paola sampaolo

    (28 febbraio 2011 - 15:44)

    ciao, trovo che il colore, oltre all’odore e poi al sapore, sia estremamente importante nel cibo. Affascinante studio.
    ti auguro tutto il successo possibile per la tua attività di cake designer.

    • Claudia Deb

      (1 marzo 2011 - 00:07)

      Grazie!!! ^_^

  • manuela

    (28 febbraio 2011 - 15:56)

    mi piace qst teoria eci credo….interessante davvero…brava

  • Tiziana

    (28 febbraio 2011 - 16:35)

    ciao….molto interessante…per quanto mi riguarda io preferisco i colori come il giallo e l’arancio….e ho letto che il giallo è il colore dei veri golosi….si è vero sono una buongustaia!!!

  • Tiziana

    (28 febbraio 2011 - 16:39)

    che bello questo articolo….io preferisco il giallo ed ho letto che è il colore dei golosi….sono una buongustaia!!!

  • Denny

    (28 febbraio 2011 - 17:17)

    altro che il “BOSS DELLE TORTE”…brava e bella!
    complimenti

  • cate

    (28 febbraio 2011 - 17:54)

    Sono i colori forti, anche pastello. per esempio a casa ho 2 pareti rosse, il resto salmone e la stanza da letto celeste.!!Per ciò che riguarda il cibo, sono buon gustaia e golosa. un tempo ero sempre fissata con il nero ora non lo sono più, lo indosso ma non lo prediliggo.

  • Claudia Deb

    (28 febbraio 2011 - 18:39)

    Grazie a tutti!!! ^_^

  • Marina.

    (28 febbraio 2011 - 18:51)

    Benvenuta in squadra e complimenti per le cake decorations.

    • Claudia Deb

      (28 febbraio 2011 - 19:16)

      Grazie Marina! Per me è un grande onore!!

  • Claudia Deb

    (28 febbraio 2011 - 19:44)

    Grazie Giulia!! Spero di avere presto il piacere di incontrarti!!! :)

  • giuliana

    (28 febbraio 2011 - 20:54)

    La creatività non si inventa, o ce l’hai o non ce l’hai: se poi è accompagrata da buon gusto e amore per ciò che si crea, la magia è perfetta!
    Grande Claudia!

  • simonetta

    (28 febbraio 2011 - 22:05)

    io amo il giallo…………….. non a caso sono golosissima!!!! :-))

  • Gigi

    (28 febbraio 2011 - 23:08)

    Complimenti, Claudia, per l’articolo e per la tua “avventura”. In bocca al lupo! ;-)

    • Claudia Deb

      (1 marzo 2011 - 00:05)

      Grazie Gigi…. Crepi!! ;)

  • Carla

    (28 febbraio 2011 - 23:22)

    ma lo sai che hai ragione? quando ho una gran voglia di dolci vengo attratta dai cibi gialli, cmq a base di
    crema. quando ho bisogno di disintossicarmi verdure e riso, o creme di riso. e quando ho tanta fame, rosso!
    non ci avevo mai pensato… grazie. e complimenti per le tue creazioni!

  • Tommy

    (1 marzo 2011 - 00:03)

    Che bell’articolo, ma soprattutto che bella collaboratrice!!! ;) …io amo il rosso e mi rispecchio nella definizione. Complimenti e a presto con qualche altro interessante spunto psico-culinario! :)

  • Tony

    (1 marzo 2011 - 00:06)

    Io amo il viola. cosa significa?
    Da precisare che mangerei dolci dalla mattina alla sera e per fortuna non ingrasso!
    In bocca al lupo, Claudia!

    • Claudia Deb

      (1 marzo 2011 - 12:05)

      Tony ma ti riferisci ai cibi viola o così in generale.. come me? :)

      • Tony

        (1 marzo 2011 - 17:16)

        In generale, anche perchè a tavola il viola latita…….
        Intendevo l’abbigliamento, l’arredamento, i gadget, il telefonino… eheheheh!!!

  • Alessandro DP

    (1 marzo 2011 - 02:05)

    Bè che dire, le torte della cake designer sono belle almeno quanto lei.

    E la teoria dei colori applicata al cibo credo abbia un senso…brava….;)

  • giovanna voria

    (1 marzo 2011 - 03:12)

    Per me che amo la natura , la cristalloterapia e la cromoterapia mi inviti a nozze! Bella questa cosa sui colori a tavola, infatti anche l’occhio vuole la sua parte anzi prima dei sapori sono i colori che conquistan! Complimenti Claudia è geniale! . ……..

    • Claudia Deb

      (1 marzo 2011 - 11:51)

      Grazie Giovanna!!

  • Luisa Madonna

    (1 marzo 2011 - 09:11)

    Molto bello l’articolo, complimenti. Mi ha dato spunti per riflettere.Una cosa sono i colori dell’abbigliamento, un’altra quella dei cibi.
    A me piacciono comunque tutti i colori nel cibo, questo non vale per gli abiti.
    Il nero mi inquieta un pò ma il risotto al nero di seppia è sicuramente divino e dell’arancione delle pietanze con la zucca, che ne dici?
    Nei periodi in cui voglio mantenermi particolarmente in forma i colori delle verdure (peperoni, verdure cotte, funghi, carote, ecc,,,) sono un arcobaleno appetitoso!!

    • Claudia Deb

      (1 marzo 2011 - 11:53)

      Luisa secondo me il nero inquieta perchè poi, come nel caso del nero di seppia, può essere imbarazzante sorridere.. o quanto meno ci si sente a disagio se non si ha uno specchietto a portata di mano..

  • Stefania

    (1 marzo 2011 - 09:19)

    Brava Claudia, bell’articolo su cibo e colori!

  • LC

    (1 marzo 2011 - 09:23)

    Ma io non ho un colore preferito anzi, a pensarci bene, riguardo al cibo, nei piatti preferisco tanti colori come il rosso, il giallo, il verde, l’arancio, il bianco e il colore del pane e del vino……. cosa significa?

    • Claudia Deb

      (1 marzo 2011 - 11:54)

      LC… beato te :) evidentemente sei colorato e creativo!

  • Emilia

    (1 marzo 2011 - 09:28)

    Bianco e nero, sempre e ovunque!!! Sono i colori che preferisco e che riflettono la mia definizione.
    Ho una domanda per Claudia: ma tutti gli altri colori cosa significano? Per esempio il marrone, l’arancione, il celeste, il rosa?????
    Emilia

    • Claudia Deb

      (1 marzo 2011 - 11:57)

      Eccomi…. L’ ENERGIA ARANCIONE

      ARANCIA – MANDARINO – ALBICOCCA – MANGO – PAPAIA – PESCA – MELONE – ZUCCA – CAROTA
      Questi alimenti sono ricchi di enzimi che favoriscono la digestione e di vitamine. Potenziano il sistema immunitario.

      • Claudia Deb

        (1 marzo 2011 - 11:57)

        Marrone induce sensazioni di rilassamento vitale e naturale, pensiamo alla cioccolata o ai datteri delle oasi del deserto fonte di nutrimento per le popolazioni nomadi.

  • Gianluca Gallo

    (1 marzo 2011 - 09:47)

    Cara Claudia, non finirai mai di stupirmi!!!
    il tuo estro e la tua creatività, sono la tua arma per la scalata verso il successo!!!!!
    complimenti sentitissimi!!!!!!

  • alex

    (1 marzo 2011 - 10:05)

    Amo i colori………………. tutti quelli del cibo, dal ragout scuro scuro di mia moglie, al giallo luccicante del gatto’ di patate, dal bianco lucido della mozzarella al marrone carico del cioccolato……..

  • vincenza

    (1 marzo 2011 - 10:13)

    Complimenti articolo molto interessante. Sono attratta da tutti i colori ….dipende dal mio umore ! ho letto tra i messaggi biscotti decorati mi scno molto incuriosita grazie buona giornata a tutti.

    • Claudia Deb

      (1 marzo 2011 - 12:09)

      Ciao Vincenza! i biscotti decorati sono la mia passione!! richiedono tempo e pazienza.. ma il risultato ripaga!! se ti fa piacere contattami su FB… ti aspetto!

  • Sara

    (1 marzo 2011 - 10:32)

    Leggo che il “colore” è il tuo mestiere, che colore mi consiglieresti per una cena RELAX ? e quali cibi utilizzeresti?
    mi piace fare cene a tema mi è già capitato di fare ad esempio quella primitiva con braciate di carne e pesce, era tutto (compreso tovaglie e bicchieri) leopardato…molto originale!!!
    Sarebbe possibile fare anche dei biscotti a tema, magari da regalare alle mie amiche!!!
    Dimmi in che modo posso mettermi in contatto con te!
    buoncoloreatutti!!!

    • Claudia Deb

      (1 marzo 2011 - 12:01)

      Sara ma si tratta di una cena “romantica”?? :)

      contattami su fb: claudia deb.. ti aspetto e ti invio volentieri un pò di ricette ed esempi di biscotti :)

  • fabrizio scarpato

    (1 marzo 2011 - 10:57)

    Ecco, il leopardato mi mancava.

    • Claudia Deb

      (1 marzo 2011 - 12:03)

      il leopardato è MOLTO frufrù :)

  • Monica Piscitelli

    (1 marzo 2011 - 10:58)

    splendido! prendo appunti e studio, grazie!

  • Kris

    (1 marzo 2011 - 11:06)

    Affascinante accostamento…CIBO e COLORI!!!
    Sono sempre stata del parere che si inizi sempre a MAGIARE CON GLI OCCHI!!!!
    “E’ buono da mangiare ciò che è buono da pensare” scrive l’antropologo
    americano Marvin Harris…ed io concordo!
    Complimenti Claudia!Bell’articolo!

    • Claudia Deb

      (1 marzo 2011 - 12:03)

      Kris mi nomini un mito!! :) ^_^

  • Max Poli

    (1 marzo 2011 - 11:50)

    Accademica…

  • Riccardo Onorato

    (1 marzo 2011 - 12:17)

    Chissà che la cromoterapia non possa essere abbinata anche al cibo. Secondo me funzionerebbe :)

  • Fabio

    (1 marzo 2011 - 12:19)

    Claudia…molto interessante questa associazione con i colori
    talvolta sembra che tutto sia associabile ai colori,
    anche la voce sembra avere colore e calore.

    Sei forte continua così!!!

  • Irene

    (1 marzo 2011 - 12:22)

    Eccomi gialla a rapporto :) golosa nell’anima e nella vita :) prenderei a morsi la qualunque se fosse ricoperta di panna o di nutella :)
    complimenti da collega posso dire davvero un articolo nuovo ed interessante

    • Grazia

      (1 marzo 2011 - 15:10)

      Grazie COLLEGA!! :)

  • ALESSIA

    (1 marzo 2011 - 12:23)

    Da buona psicologa che utilizza la cromoterapia come sostegno con i propri pazienti, posso sottolineare l’importanza che i colori hanno nella nostra vita!
    Anche l’occhio vuole la sua parte, così nell’estetica così nell’arte culinaria.. e Claudia.. i tuoi dolci, oltre ad essere belli e accattivanti, sono anche BUONISSIMI..
    a quando il bis per il millefoglie alla crema??

    • Grazia

      (1 marzo 2011 - 15:09)

      ahhahah ho capito chi sei!!! Tesoro quando vuoi.. la mia cucina per te è sempre aperta!!! :*

  • Roberto

    (1 marzo 2011 - 12:23)

    Dio fa i colori…Claudia li accoppia!! Bellissima…

    • Grazia

      (1 marzo 2011 - 15:08)

      ^_^

  • Ciccio

    (1 marzo 2011 - 12:24)

    non sapevo di questo accostamento colore/cibo… grazie per l’articolo… molto interessante.. e per la cronaca io sono attratto dal rosso…, quindi non devo esagerare.. .)) grazie Deb…. (bella e brava)

  • Roberta

    (1 marzo 2011 - 12:27)

    Io credo che i colori diano un sapore alle cose, una sensazione alle cose…quando qualcosa non va mangio cibi color delle fragole, color delle amarene, mi ricordano quando ero piccolina e volevo mangiare cose rosa.
    Forse per questo!:D

  • Alex

    (1 marzo 2011 - 12:28)

    Ottimo spunto per il prossimo dolce…che mi farò fare!! ;-)

    Brava!

  • Giacinto

    (1 marzo 2011 - 12:31)

    Claudia,

    molto interessante questo tuo articolo personalmente amo il blu, il viola, il fucsia, il rosso mi devo preoccupoare ?

    • Grazia

      (1 marzo 2011 - 15:08)

      Nooo… significa che sei un FIGO!! ;)

  • William

    (1 marzo 2011 - 12:32)

    Affascinante interpretazione su come i colori influiscano sui nostri sensi.

  • Simona

    (1 marzo 2011 - 12:33)

    Amo tutti i colori,non perchè sia una persona leggera o indecisa,bensì credo che bisogna sempre variare….l’articolo è molto interessante oltre che “colorato”…e poi se c’è una cosa che m’appassiona sono proprio cibo e colori! bell’articolo,complimenti :) é proprio vero…anche l’occhio vuole la sua parte ;)

  • Grazia

    (1 marzo 2011 - 12:33)

    Che bell’articolo… è vero, i colori sono il sale della vita… e nel cibo sono essenziali… grazie Claudia…

  • Armandino

    (1 marzo 2011 - 12:34)

    Cosa scatta nella nostra mente alla vista di un piatto di pasta al pomodoro ?
    Come mai davanti ad una tazza di cioccolata ci sentiamo “coccolati”?
    Certamente le nostre papille gustative vengono sollecitate dai profumi che indicano il gusto di ciò che assaporeremo, ma anche la vista ha un ruolo importante sull’identificazione di un cibo.
    Il colore è il primo elemento che ci colpisce, e la tinta di un alimento rivela forti influenze nella percezione del gusto, sia quando vi è naturalmente contenuta, sia quando è aggiunta, o quando derivi da processi di cottura e conservazione.
    Nella tradizione cinese con i colori si classificano anche i sapori: il rosso per l’amaro, il giallo per il dolce, il bianco per il piccante, il nero per il salato, il verde per l’acido.
    Platone riassumeva il rapporto natura-colore, associando alle diverse tinte cromatiche gli elementi naturali: rosso al fuoco, giallo all’aria, verde ai boschi e agli animali, blu alla notte e all’acqua.
    Nel Medioevo l’aggiunta di ingredienti colorati era fatta per esaltare il sapore stesso di un cibo.
    Durante l’Ottocento questa necessita veniva ancora ribadita da Dumas nel “Grande dizionario di cucina”.
    Oggi la valente Claudia ci spiega la sua teoria dei colori tutta da mangiare,anche perchè una tavola imbandita di colori è certamente una tavola più allegra
    =)
    Complimenti a Claudia Deb che ci coinvolge emotivamente e sensorialmente nel binomio cibo e colore =)

    • Grazia

      (1 marzo 2011 - 15:07)

      Grazie!! :)

  • Paola

    (1 marzo 2011 - 12:34)

    Bell’analisi sullo studio dei colori.

  • Raffaele

    (1 marzo 2011 - 15:57)

    Claudia, prima cosa complimenti per l’articolo e l’esposizione ! Quello che dici è vero, tu sai della mia passione in cucina (nel cucinare) per cui mi trovi discretamente preparato su questo argomento. Io dico che spesso siamo attratti da un colore in particolare e facciamo una scelta apparentemente senza motivo ed esiste una ragione precisa. Condivido con gli studiosi quando dicono che sono i colori degli alimenti che stimolano i nostri meccanismi inconsci a scegliere di nutrirci di un certo cibo. Credo che i diversi colori dei cibi hanno specifiche valenze che vanno ad agire direttamente sul nostro corpo così come sulla nostra psiche, appagando un’esigenza o moderando un eccesso. Per esempio i bellissimi Cake colorati che crei sono un vero dono della natura che per molti, me compreso, sono in grado di appagare il nostro gusto mantenendo inalterato l’equilibrio psico-fisico. Sarebbe bene consumare i tuoi cake regolarmente, alternandoli ed abbinandoli tra loro nella nostra alimentazione quotidiana per trarne il massimo beneficio !!! A te piace il viola che è il colore dell’equilibrio ed aiuta a spezzare la fame nervosa; inoltre devi sapere che i cibi di colore viola svolgono un’azione benefica sul sistema nervoso, sul cervello e sulle facoltà intellettive….adesso capisco perchè sei così brava !!! Grazie per questa opportunità di incontro. A presto.

  • SOLANGE

    (2 marzo 2011 - 15:01)

    Sei geniale in tutto quello che fai………
    ed estremamente buono quello che crei….
    buona fornuta……….

  • Monica Piscitelli

    (3 marzo 2011 - 01:16)

    Mi dite davvero chi sono? Bene: io amo le combinazioni: arancio della zucca e marrone cioccolato amaro. verde pisello e rubino di un filetto di carne. Amaranto i un brasato con un petalo color genziana. Che tipo sono?

  • giancarlo maffi

    (3 marzo 2011 - 07:58)

    pericolosissima

I commenti sono chiusi.