Radici del Sud 2014, ecco i primi nomi delle due giurie

Letture: 144

In giuria e tra gli ospiti animati da passione e curiosità tanti autorevoli esperti tra giornalisti e addetti ai lavori interverranno al 2° Salone del Vino da Vitigno Autoctono

Davvero significativa la rappresentanza estera e nazionale che porterà il proprio contributo in termini di competenza e specifica cognizione di causa al prossimo Salone del Vino da Vitigno Autoctono (Carovigno, 4/9 giugno 2014). Numerose infatti in questa compagine le personalità che hanno sviluppato una profonda conoscenza dell’autoctono meridionale animati dalla sincera passione e dal desiderio di promuovere il nostro tipico prodotto come espressione elevatissima del patrimonio enologico che le regioni del Sud possiedono.

Lo scozzese Tom Cannavan, presiederà la giuria internazionale in qualità, tra l’altro, di esperto e ricercato giudice nelle più importanti manifestazioni attraverso i cinque continenti. Cannavan, oltre che pioniere del vino su internet e apprezzato scrittore in materia, vanta numerose collaborazioni con importanti testate internazionali come The Sunday Times, il Financial Times e The indipendent dando particolare autorevolezza alla giuria composta da ospiti provenienti da tutto il mondo. Tra questi attesi dalla Germania Monika Krupski, wine-writer (weinreferenten.de), Matthias Stelzig, wine-writer e Otmar Kiem, wine writer (falstaff.de), dall’Ungheria Daniel Ercsey, wine-writer (Borigo.hu) e Attila Geonczeol, wine buyer (Ital Magyarország Kft), dalla Russia Vasilly Raskov, wine-writer  (simplewinenews.ru) e Margarita Krasnopolskaya, wine-writer (newstyle-mag.com), dalla Lituania Daivam Mumgaudiene, wine buyer (www.vynoklubas.lt), dalla Svizzera Markus Hungerbuhler, wine-writer free-lance, dall’Olanda Hans Bijvoets, wine-buyer (anfors.com), dalla Gran Bretagna Mark Priestly, wine-buyer (ItalianwineJob) e Nick Bielak, wine-buyer (vinexus.co.uk), dagli Stati Uniti Deborah Parker Wong, wine-writer  (www.tastingpanelmag.com) e John Rankin, wine-buyer (chambersstwines.com), dalla Colombia Alicia Diaz, wine-buyer (Naturvinos) e infine dal Brasile Homero Sodrè, wine-buyer (bebidasparaiso.com.br). E infine Ole Udsen fra tutti, il giornalista e scrittore danese amante dell’Italia e della qualità della vita, esperto degustatore e fine intenditore dei vitigni meridionali. Anticipiamo anche alcuni dei nomi della folta schiera di appassionati intenditori della giuria nazionale: come presidente Francesco Muci, coordinatore Slow-wine Puglia, poi Paolo Bargelloni, wine-blogger (istintoprimitivo.it), Antonio Muci,  giornalista del Quotidiano di Lecce, Francesco Zompì, Alberto Lupini, giornalista, direttore di Italia a Tavola, Maurizio Gily, giornalista, editor di Millevigne, Enrico Malgi, wine-blogger (Lucianopignataro.it), Alfredo Pinto (Enoteca -distribuzione Enotown, Roma), Giancarlo Rafele, delegato Ais Catanzaro, Maurizio Valeriani,  giornalista, docente ONAV, Giacomo Manzo, enologo (Istituto Regionale Vini e Oli di Sicilia) e Chiara Giorleo, food&wine blogger. A breve la lista completa delle due giurie.

 

Radici Wines
Associazione Propapilla Wine & Food
Via R. Bovio, 20
70100 – Bari
mob. +39.346.4076012
www.ivinidiradici.com
www.radiciwines.com
info@ivinidiradici.com
https://www.facebook.com/RadiciWines
https://twitter.com/RadiciWines

media partner Luciano Pignataro WineBlog