Agnello al mirto di Le Campestre a Castel di Sasso

Letture: 248

La storia della famiglia Lombardi ed il recente successo del conciato romano devono molto alla tradizione di famiglia di allevare le pecore. La pastorizia è stata per lungo, troppo tempo, l’unica attività possibile a Castel di Sasso ed in tutta l’area della comunità montata Monte Maggiore, tanto da causare una selvaggia emigrazione da queste terre. Il bisnonno di Manuel Lombardi, Francesco, aveva un gregge di 230 pecore e per tutta la vita si è sostenuto nelle lunghe giornate sui pascoli mangiando il conciato romano che produceva con le proprie mani, e bevendo casa vecchia. Questa tradizione è stata perpetuata dai discendenti, anche se Francesco, il padre di Manuel, oggi il braccio contadino dell’azienda, stanco delle difficoltà , avrebbe voluto interremperla. Ma l’insistenza di sua moglie Liliana ha convinto la famiglia a continuare su questa strada, aggrappandosi fortemente al sogno di poter rimanere con tutta la famiglia nella propria terra e, soprattutto, continuando ad essere pastori ed agricoltori, con grande dignità. Il figlio Fabio ha contribuito moltissimo al rilancio di questo antico formaggio ed è scomparso prematuramente proprio lavorando nei campi in un tragico incidente con il trattore. Inutile dire che ciò ha sconvolto l’equilibrio familiare e dell’attività, ma i Lombardi si sono nuovamente stretti a cerchio, con grande forza, continuando ad allevare le pecore ed a produrre il conciato romano che dal 2002 è presidio Slow Food, particolare che ne ha determinato l’ascesa del successo. Pertanto quando avrete il piacere di sedervi alla tavola delle Campestre, non mancherà mai il conciato romano e l’agnello tra le varie portate. Non mancheranno nemmeno i racconti di famiglia ed ogni tanto spunterà il nome di Fabio.

 

DISPORRE IN UNA TEGLIA DA FORNO LE PARTI DI AGNELLO COSPARSE DI TUTTI GLI INGREDIENTI

INFORNARE A 180°/200° PER 45 MIN

SERVIRE BEN CALDO ACCOMPAGNATO CON DIVERSI CONTORNI.

Ricetta dell’Agriturismo Le Campestre di Castel di Sasso (Ce)  raccolta da Marina Alaimo

Agnello al mirto

Di
Ricetta raccolta da Marina Alaimo

Ingredienti per 4 persone

  • 1 KG AGNELLO (MISTO TRA COSCIOTTO E COSTATELLE)
  • OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA Q.B
  • 1 CIPOLLA
  • 1 SPICCHIO D’AGLIO
  • 1 MAZZETTO DI MIRTO
  • SALE Q.B

Preparazione

DISPORRE IN UNA TEGLIA DA FORNO LE PARTI DI AGNELLO COSPARSE DI TUTTI GLI INGREDIENTI

INFORNARE A 180°/200° PER 45 MIN

SERVIRE BEN CALDO ACCOMPAGNATO CON DIVERSI CONTORNI

Vini abbinati: Ambruco Pallagrello Nero Terre del principe