Riso venere in salsa al profumo di basilico con gamberone ajillo in salsa di peperoni

Letture: 58
Riso venere

Appartenente alla sottospecie japonica, il riso Venere, nato nella Pianura Padana, è stato battezzato con il nome della Dea dell’amore e viene coltivato nelle province di Novara e Vercelli. E’ un riso aromatico, profumato, con un sentore di pane appena fornato, tipico dei risi orientali. L’aroma lo si percepisce già annusando da vicino i chicchi crudi e diventa più incisivo con il calore. Questo tipo di riso in Cina esiste da secoli, ma è sempre stato riservato alle tavole dei nobili, perché raro e poco produttivo; fino all’Ottocento veniva coltivato solo per l’Imperatore e la sua corte ed ancora oggi il suo costo è molto più elevato di altri risi. In Europa il riso nero era sconosciuto, perché non c’erano varietà che potessero crescere e fruttificare nei nostri climi temperati. Oggi il riso Venere, frutto degli studi e della selezione di un ricercatore cinese in Italia, presenta le proprietà del preziosissimo riso nero degli antichi Imperatori cinesi. Lo si utilizza per comporre piatti prelibati ed è adatto alla preparazione di risotti ed insalate di riso, è un ottimo contorno per pesci e carni dal gusto delicato, ma va provato anche semplicemente condito con un po’ di olio extravergine d’oliva. Ottimo anche nei secondi piatti, specialmente se a base di pesce, ma anche con carni o verdure, nei dolci, in torte, budini e biscotti e come ingrediente in altri preparati quali pane, polenta, crespelle ed involtini. Nei piatti, oltre che gustoso, è molto decorativo. E’ un riso integrale e richiede circa 40 – 45 minuti di cottura.

Da qui la partenza allo studio di questa ricetta che stupisce per gli abbinamenti e i sapori che si sposano bene insieme creando un piatto equilibrato e di effetto
La ricetta, per quattro persone, viene divisa in quattro momenti

1) cottura riso
gr.160 riso venere
alloro
origano
uno spicchio di aglio
2lt acqua
un misurino di brodo di pesce, io preferisco il knorr o se lo avete, un mestolo di brodo di pesce doppio
cuocere a fiamma bassa per 40 mnuti circa, ilriso deve rimanere al dente, controlla bene al termine della cottura scolare e lasciare a scolare dove verrà prelevato tiepido
la pentola sprigionerà dal primo bollore un aroma di legni che aromatizzerà tutta la casa

2) preparazione dei gamberi
n.4/8 gamberoni grandi, in alternativa n.8 gamberi tipo black tiger di origine asiatica
aglio sei, sette spicchi
olio extra vergine q.b.
sale una presa
aceto il doppio dell’olio almeno, dipendente dalla marca usuale

Mettere nel mixer e farne una salsa cremosa all’aglio detta all’ajilo in una scodella mettere a marinare i gamberi per due ore almeno coperto da pellicola in frigo
prepara padella con burro, una noce, rovescia i gamberi e saltali 4-5 minuti max.servi caldi
preparazione salsa pomodoro-basilico
pomodori freschi locali di stagione tipo piccadilly (5-6) o il semplice ramato (3)
una decina di foglioline di basilico
uno spicchio di aglio
mezza cipollina dorata
olio extra vergine di frantoio
olio,aglio e cipolla
Soffriggi,cala i pomodorini fai cuocere a fiamma bassa per 15 minuti, aggiungi il basilico solo per due-tre minuti.
spegni e lascia per 5 minuti buoni.
passa al setaccio tutto,metti in una scodellina,aggiungi un cucchiaio di maizena,lascia intiepidire,copri con pellicola e in frigo due ore

3) preparazione salsa di peperoni
un peperone grande verde
aglio uno spicchio
oilo extra vergine q.b.
sale una presa piena
tabasco q.b.
Metti il peperone in forno circa 20-25min a 200 gradi o finchè non si inviluppa
spegni il forno.inserisci il peperone in un sacchetto di plastica per una decina di minuti,questo ti aiuterà a togliere la pelle
metti nel mixer, il peperone,raccogline il sughetto, aglio, olio, sale, poi regola con il tabasco.
Se fosse non consistente, aggiungi anche qui un cucchiaino di maizena, metti in scodellina, copri con pellicola in frigo per due ore

4) componiamo il piatto
Riempi un bicchiere piccolo di riso,compattalo e rovescialo a lato in un piatto capiente
versa con un cucchiaio sopra il riso la salsa al basilico che deve sembrare un cappello senza sbordare
a lato del riso versa un pò di salsa di peperoni e mettici sopra uno o due gamberoni
per decorazione metti una foglia bella grande di basilico a lato del riso e un pomodorino tagliato in due condito con oilo,sale e pepe nero
buon appetito

Ricetta di Claudio Nani