Risotto alla zucca e funghi porcini con gelato di Piacentinu Ennese

Letture: 332
Risotto alla zucca e funghi porcini

di Bianca Celano

E finalmente l’autunno sembra essere arrivato!! Lasciatemi fare questa premessa, perché, contrariamente alla data che leggevo sul calendario, ultimamente ogni mattina mi preparavo i miei sandali aperti ed il mio completo estivo per affrontare la giornata, e la voglia di cucinare languiva.
Ma alle prime piogge mi scatta finalmente il desiderio di un piatto autunnale ed inizia la ricerca degli ingredienti.


Quindi come ogni anno vado a fare i miei acquisti nei mercatini di frutta e verdura presenti nei paesi Etnei, mi piace vedere quelle grandi casse di legno piene di mele bianche e rosse dell’Etna, di pere “spinelle”, castagne e melagrane. Mi rivolgo al mio “fornitore” di fiducia per acquistare dei meravigliosi funghi porcini (bisogna sempre fare attenzione!) e comincia la solita trattativa sul prezzo, che puntualmente si conclude con l’acquisto di una quantità superiore alle necessità!!

Funghi Porcini

E mi porto a casa anche una meravigliosa zucca che, per il colore e la forma ricorda le lanterne di Halloween, ma io preferisco di gran lunga farla diventare un’ottima crema o zuppa.
Per ultimo, ma ingrediente fondamentale , mi rifornisco dell’ottimo Piacentinu Ennese DOP dell’azienda Casalgismondo, un formaggio pecorino tipico della Provincia di Enna, dal caratteristico gusto e profumo dato dall’aggiunta dello zafferano alla cagliata.

Piacentinu Ennese

Il tutto per preparare appunto un risotto dai colori e sapori della stagione con l’aggiunta di un gelato al formaggio che crea al palato una sensazione caldo/freddo che io trovo davvero notevole.

INGREDIENTI per 4 Persone

Riso Carnaroli 320 g
Zucca  polpa 600 g
Funghi Porcini 500g
Piacentinu Ennese 200g
Patata 1
Latte intero 250 ml
Burro
Aglio
Scalogno 1
Cipolla Bianca
Brodo Vegetale 1,5 lt
Vino bianco mezzo bicchiere
Olio extravergine d’oliva
Sale e pepe qb

1) Tagliare la polpa della zucca a cubetti , far leggermente stufare lo scalogno  in poco olio , quindi aggiungerla insieme alla patata affettata sottilmente, allungare con acqua e far cuocere.  A cottura ultimata aggiungere il sale e frullare con il minipimer.
2) Pulire accuratamente i funghi porcini, tagliare la base, staccare il gambo con un gesto rotatorio, pulire con un canovaccio umido e tagliare a tocchetti. (Con la cappella io ho preparato un’insalata di funghi e chicchi di melagrana)
3) Preparare il gelato, far bollire il latte con mezzo cucchiaino di sale ed uno di zucchero, quindi togliere dal fuoco ed aggiungere 100g di Piacentinu grattugiato, frullare con il minipimer, filtrare con il colino e far raffreddare.
Versare il liquido in gelatiera e far mantecare.
4) Far saltare in padella i funghi porcini con uno spicchio di aglio in camicia, salare e pepare.
5) Stufare in olio extravergine d’oliva la cipolla bianca, aggiungere il riso e tostare finché i chicchi brilleranno, sfumare con un bicchiere di vino bianco, aggiungere il brodo vegetale. A metà cottura aggiungere la crema di zucca. A fine cottura aggiungere il burro e l’altro Piacentinu grattugiato facendo mantecare (deve rimanere morbido)
6) Servire il risotto adagiandovi sopra i funghi porcini ed una quenelle di gelato.

7 commenti

  • Virginia

    (26 ottobre 2012 - 13:15)

    Ah! rieccoti finalmente! che senza i tuoi piatti non so stare :)

  • monica

    (26 ottobre 2012 - 16:03)

    ho divorato con gli occhi questa ricetta. Adoro i funghi e la curiosità è tale che è d’obbligo la sperimentazione. Magari on qualche variazione perchè mi sarà difficile trovare il piacentinu ennese, e non ho la gelatiera. Mi piace troppo l’accoppiata funghi zucca! bellissima ricetta

    • Bianca

      (26 ottobre 2012 - 17:09)

      Ne approfitto per un consiglio, questa domanda mi è stata posta su fb, il formaggio può ovviamente essere sostituito (ma non con un Parmigiano!) e si potrebbe aggiungere al risotto dei pistilli di zafferano! Per chi non ha la gelatiera, preparare come da procedimento il giorno prima, mettere in congelatore (avendo cura di girarlo ogni tanto) e servirlo duro per far si che mantenga la forma sul risotto caldo ( per un normale gelato bisognerebbe aspettare per gustarlo!). Spero di essere stata utile, e sono felice che vi sia piaciuto!!!!!

  • Lello Tornatore

    (26 ottobre 2012 - 22:32)

    Che spettacolo!!! Per curiosità, Bianca, chi è il tuo fotografo personale? ,-))

    • Bianca

      (27 ottobre 2012 - 08:25)

      Ciao Lello, grazie per questa domanda perché così posso nominare anche lui (solitamente non lo dico per discrezione) …mio marito Fabio Gulino!!!! Che mi sopporta e supporta!!!!! Ed inoltre alla faccia

  • Bianca

    (27 ottobre 2012 - 08:25)

    della mia Canon, lui riesce ad ottenere queste foto con il suo iPad!!!!!!!

  • Lello Tornatore

    (27 ottobre 2012 - 09:25)

    …e poi dicono che i mariti non servono a niente!!! ;-))

I commenti sono chiusi.