Ruscolo 2000 Beneventano igt |Voto 87/90

Letture: 92
Ruscolo 2000 Beneventano igt

CANTINA DEL TABURNO

Uva: falanghina
Fascia di prezzo: nd
Fermentazione e maturazione: legno

Vista 5/5. Naso 25/30. Palato 27/30. Non Omologazione: 30/35

“Se hai vecchie bottiglie, questo è il momento di stapparle”. Dionisio, nomen omen, non aspettava altro per procedere e, tra l’altro, tira fuori dalla bellissima cantina attrezzata di tutto punto dove sicuramente organizzeremo qualcosa, questo regalo degli Dei. Una Falanghina perfettamente integra, fresca, spaventosamente equilibrata in tutte le sue componenti. L’ennesima prova di come sia necessario aspettare il tempo per capire il passo in più dei vini firmati da Luigi Moio.

La seconda conferma viene dalla grande potenzialità della Falanghina, vino poliedrico e al tempo stesso ancora inesplorato nelle sue viscere. Per esempio nell’anima dolce. Eppure nel Sannio ci sono tutti i presupposti per diventare grandi: il vitigno ricco di freschezza, la quantità di ettari che ben sostiene la riduzione qualitativa imposta dall’appassimento.
Il Ruscolo è uno dei simboli della nuova stagione della Cantina del Taburno inaugurata con Luigi Moio. Il tempo è galantuomo anche per altri raffronti possibili, primo fra tutti la scelyta di un buon tappo che, ovvio, dovrebbe essere cosa scontata. Ma quanti vini ossidati per colpa del risparmio di dieci centesimi?
Il Ruscolo invece esce integro, clamoroso sentore di albicocca sotto spirito, poi di macchia mediterranea, spezie dolci come la cannella. In bocca la freschezza prevale e mantiene la dinamica spinta verso il centro bocca da cui rimbalza ancora sino ad una chiusura quasi secca, pulita. Ritornano le note di frutta, anche albicocca.
La piacevolezza è auterevole, il bilanciamento tra frutto e legno assolutamente perfetto, vita davanti da raccontare ancora tanta.
Sognamo un territorio evoluto, consapevole di tanta piacevolezza e voglia di valorizzarla lavorandoci sopra con serietà e passione.
Ci torneremo, alla Rete di Ceppaloni, per dar fondo alle altre bottiglie. Almeno una ogni cinque anni per il prossimo quarto di secolo.

Sede a Foglianise, via Sala. Tel 0824.871338, fax 0824.878898.
www.cantinadeltaburno.it Enologo: Filippo Colandrea con i consigli di Luigi Moio. Bottiglie prodotte: 1.500.000. Vitigni: aglianico, piedirosso, sangiovese, merlot, falanghina, coda di volpe, greco

2 commenti

  • Giovanni

    (29 ottobre 2011 - 08:20)

    Grazie Michele Moio e Signora….ci hai dato Luigi Moio!!!

  • Dionisio

    (29 ottobre 2011 - 23:24)

    Sig. Pignataro! ho trovato anche un Ruscolo ’99 ! che faccio ? !
    per adesso mi bevo il vostro “resto” di 2000 …
    a presto.
    Dionisio

I commenti sono chiusi.