Serre al Trono Nero di Troia Murgia Rosso Igp 2013 | Voto 89/100

Letture: 160
Serre al Trono Nero di Troia Murgia Rosso Igp 2013 Botromagno
Serre al Trono Nero di Troia Murgia Rosso Igp 2013 Botromagno

Poderi D’Agostino Botromagno
Uva: nero di Troia
Fascia di prezzo: 8,00 euro in enoteca
Fermentazione e maturazione: acciaio
Vista 5/5 – Naso 27/30 – Palato 27/30 – Non omologazione 30/35

Esiste “un’altra Puglia” come la definisce  Beniamino D’Agostino che col fratello Alberto è titolare dell’azienda biologica Botromagno a Gravina in Puglia sulle dolci colline delle Murge Baresi al confine con la provincia di Matera. Un territorio diverso caratterizzato da boschi e pascoli, con un sottosuolo ricco di sorgenti carsiche e di minerali e connotato da un clima fresco e temperato.

Dal 1991 la famiglia D’Agostino ha rilevato la proprietà della vecchia Cantina Sociale, facendone un’azienda modello, dotandola nel contempo di moderne ed innovative strutture tecnologiche e recuperando poi l’ampio e storico patrimonio ampelografico territoriale.

Tra i molteplici vitigni a disposizione c’è anche il nero di Troia, che con l’etichetta Serre al Trono Nero di Troia Murgia Rosso Igp 2013 ha meritatamente conquistato la seconda piazza assoluta da parte della giuria nazionale all’ultima edizione di Radici del Sud.

Fermentazione e maturazione in contenitori di acciaio per venti mesi e poi elevazione in boccia per altri sei mesi. Grado alcolico di tredici e mezzo.

Controetichetta Serre al Trono Nero di Troia Murgia Rosso Igp 2013 Botromagno
Controetichetta Serre al Trono Nero di Troia Murgia Rosso Igp 2013 Botromagno

Alla vista si presenta un colore rosso rubino vivo e luminoso. La timbrica olfattiva dispiega subito il suo ventaglio aromatico segnato da intensi profumi i more, di mirtilli e di ribes e di altra frutta rossa; da venature floreali ed erbacee; rasentato da spunti speziati; da sbuffi minerali. Scansione del sorso godibile per una trama tannica, nobile e soave ed una modulata e permeante acidità che dona una vaporosa freschezza a tutto il cavo orale. Gusto morbido, elegante, equilibrato ed avvolgente, che registra anche un frutto fragrante e succoso. Retrogusto etereo e persistente. Prezzo favoloso. Da preferire su carni arrosto, su salumi e sul formaggio locale Pallone di Gravina. Prosit!

Questa scheda è di Enrico Malgi

Sede a Gavina di Puglia (Ba) – Via Archimede, 24
Tel. 080 3265865 – Fax 080 3269026
info@botromagno.it www.botromagno.it
Enologi: Matteo Derosa e Goffredo Agostini
Ettari vitati di proprietà: 45, più 5 in affitto – Bottiglie prodotte: 200.000
Vitigni: nero di Troia, primitivo, aglianico, montepulciano, greco, malvasia bianca, fiano e verdeca