Premio Amodio Pesce: grande giornata a Napoli con Vesuvinum 2013

Letture: 161
da sinistra: Michele Romano, Roberto Di Meo, Luca Capasso, Maurizio Maddaloni, Paolo Russo, Riccardo Cotarella, Luciano Pignataro

di Novella Talamo

Si sono svolti ieri nei bellissimi ambienti del Palazzo della Borsa a Napoli i lavori della commissione che ha il compito di selezionare i vini della sesta edizione del Premio Amodio Pesce che come lo scorso anno verrà consegnato durante la giornata conclusiva di Vesuvinum – I Giorni del Lacryma Christi, evento organizzato e promosso dalla Strada del Vino Vesuvio e dei Prodotti Tipici Vesuviani presieduta da Michele Romano, in collaborazione con Luciano Pignataro Wine Blog, in programma quest’anno nei giorni 6, 7 e 8 settembre nel Castello de’ Medici di Ottaviano.

i campioni degustati

Assaggiati alla cieca 76 Lacryma Christi del Vesuvio di 31 aziende di cui 27 bianchi, 20 rossi, 12 rosati e 17 rossi Riserva.

I lavori di analisi sensoriale sono stati svolti da tre commissioni di valutazione presiedute dal Presidente dell’Associazione Enologi Enotecnici Italiani Riccardo Cotarella con il coordinamento del giornalista Luciano Pignataro e del Presidente Assoenologi Campania Roberto Di Meo. Questi i degustatori: gli enologi Giancarlo Berti, Michele D’Argenio, Massimo Di Rienzo, Raffaele Inglese, Gianni La Marca, Francesco Martusciello, Franco Onesto, Ivan Pavia e Gerardo Vernazzaro, il Fiduciario della Condotta Slow Food Vesuvio Alberto Capasso, i giornalisti Pasquale Carlo e Sara Marte, il sommelier AIS e assaggiatore ONAV Davide Gangi, il Vice-presidente Professioni e Turismo Gianluca Parisi e il wine blogger Andrea Petrin.

una delle tre commissioni al lavoro

La degustazione si è svolta con il supporto logistico e operativo di Antonio Pesce, Ciro Esposito e Lodovico Pagano mentre il servizio di sala e la preparazione dei campioni è stata curata da Giuseppe Aliberti.

i degustatori al lavoro

 

una delle tre commissioni al lavoro

In finale 15 Lacryma Christi del Vesuvio di cui 5 bianchi, 5 rossi, 3 rosati e 2 rossi Riserva.

A seguire l’incontro di presentazione di Vesuvinum 2013 coordinato da Luciano Pignataro. Dopo il saluto introduttivo del Presidente della Camera di Commercio di Napoli Maurizio Maddaloni e del Sindaco di Ottaviano Luca Capasso, sono intervenuti il Presidente della Strada del Vino Vesuvio Michele Romano, il Presidente Assoenologi Campania Roberto Di Meo,  il Presidente dell’Associazione Enologi Enotecnici Italiani Riccardo Cotarella, l’Onorevole Paolo Russo della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati.

Durante i lavori è emerso un dato importante, ovvero il miglioramento qualitativo nell’anno in corso della produzione dei vini vesuviani. Questi, come sottolineato da Luciano Pignataro, “hanno il pregio di avere sia un approccio easy che un carattere adatto a essere destinati all’alta ristorazione”. I vini del Vesuvio, e in particolar modo il Lacryma Christi, esportano in maniera sempre crescente all’estero l’immagine della Campania, una regione che, come evidenziato da Riccardo Cotarella, “è una delle più interessanti da un punto di vista enologico grazie a un ampio e diversificato patrimonio di vitigni autoctoni”.

In conclusione l’onorevole Paolo Russo ha messo l’accento sul fatto che i produttori che partecipano a Vesuvinum costituiscono “la fotografia dell’agricoltura che vorremmo, quella che non solo sa migliorarsi in termini di qualità ma che sa anche esprimere tutte le peculiarità di un territorio riuscendo, quindi, a farsi apprezzare in loco così come a migliaia di chilometri di distanza”.

il pubblico in un momento della presentazione

 

l’intervento del Presidente della Strada del Vino Vesuvio Michele Romano

Terminato l’incontro sono stati aperti i banchi di assaggio allestiti nella splendida sala a piano terra del Palazzo della Borsa. In degustazioni i vini iscritti al Premio Amodio Pesce e prodotti tipici vesuviani.

la sala del Palazzo della Borsa con i banchi di assaggio
degustazione ai banchi di assaggio

 

gli ospiti ai banchi di assaggio

L’appuntamento è per il 6 settembre a Ottaviano per la manifestazione nel Palazzo Mediceo e per conoscere i vincitori della sesta edizione del Premio Amodio Pesce.

grande gruppo per il ciak finale :)

Foto di Novella Talamo

2 commenti

  • VINCENZO

    (31 luglio 2013 - 07:17)

    Leggo sul mattino che il premio Amodio Pesce si terra il 13-15 settembre,potrebbe dirmi la data esatta? grazie

    • luciano pignataro

      (31 luglio 2013 - 09:12)

      La data esatta è uella riportata qui

I commenti sono chiusi.