Amatriciana: la ricetta ufficiale di Amatrice per sostenere la raccolta fondi nei ristoranti

Letture: 166485
amatriciana terremoto
amatriciana e solidarietà per il terremoto

E’ difficile far girare il sito come se niente fosse successo. Nel nostro piccolo, l’unica cosa che possiamo fare è riportare l’attenzione su questo paese, completamente distrutto, che ha dato il nome ad una delle ricette italiane più famose e amate. Era il 2001 e facemmo un gita con Martino Iannone dell’Ansa.
C’è l’idea che nasce su Facebook  di raccogliere i fondi con due euro a piatto. Sosteniamola.
L’idea parte da Paolo Campana su Facebook.
L’Iban preciso è IT40F062300320400003063168.
Ovviamente non c’è bisogno di consumare un piatto per inviare fondi.
Spaghetti all'amatriciana (photo credit © Giuseppe Porzani - Fotolia.com)
Una ricetta tradizionale, almeno così come è riportata ufficialmente dal Comune di Amatrice. Qui è nato uno dei piatti più famosi della cucina italiana, adottato a Roma dove i primi trattori e ristoratori venivano appunto da questa zona.

Spaghetti all'Amatriciana

Ingredienti per 5 persone

  • 500 g di spaghetti
  • 125 g di guanciale di Amatrice
  • un cucchiaio di olio di oliva extravergine
  • un goccio di vino bianco secco
  • 6 o 7 pomodori San Marzano o 400 g di pomodori pelati
  • un pezzetto di peperoncino
  • 100 g di pecorino di Amatrice grattugiato, sale.

Preparazione

Mettere in una padella, preferibilmente di ferro, l’olio, il peperoncino ed il guanciale tagliato a pezzetti, la proporzione di un quarto, rispetto alla pasta, é tradizionale e sacra per gli esperti e, o si mette il guanciale, vale a dire la parte della ganascia del maiale, o non sono spaghetti all’AMATRICIANA, solo con esso avranno una delicatezza e una dolcezza insuperabili.

Rosolare a fuoco vivo. Aggiungere il vino. Togliere dalla padella i pezzetti di guanciale, sgocciolare bene e tenerli da parte possibilmente in caldo, si evita il rischio di farli diventare troppo secchi e salati e resteranno più morbidi e saporiti.
Unire i pomodori tagliati a filetti e puliti dai semi (meglio prima sbollentarli, cosi si toglierà più facilmente la pelle e poi tagliarli). Aggiustare di sale, mescolare e dare qualche minuto di fuoco.
Togliere il peperoncino, rimettere dentro i pezzetti di guanciale, dare ancora una rigirata alla salsa.

Lessare intanto la pasta, bene al dente, in abbondante acqua salata. Scolarla bene e metterla in una terrina aggiungendo il pecorino grattugiato. Attendere qualche secondo e poi versare la salsa.

Rigirare e per chi lo desiderasse, passare a parte altro pecorino.

Vini abbinati: Montepulciano d'Abruzzo

5 commenti

  • Paolo Mazzola

    (24 agosto 2016 - 16:10)

    credo iban sbagliato..Luciano verifica e nel caso correggi..il corretto mi risulta IT40F0623003204000030631681
    Ciao

  • Gretchen Markov

    (25 agosto 2016 - 20:43)

    Thanks for the recipe for pasta Amatriciana. If I knew where I could acquire the right kind of bacon, I’d try to prepare it soon. ( I was pleased to see that I could still read the Italian without too much guessing; it’s been almost 60 years since I spoke Italian at all.) I admire your concern for the earthquake victime in Amatrice and area. Love, Gretchen

  • MAURO ZARDETTO

    (26 agosto 2016 - 10:26)

    PER SCARICARE IMMAGINE E IBAN CORRETTI http://www.bloggokin.it/amatrice.pdf

  • Mahee Ferlini

    (18 settembre 2016 - 21:00)

    Che bella iniziativa! Sosteniamo Amatrice!!

  • Francesco

    (2 ottobre 2016 - 15:17)

    Dispiace dirlo ma un mese fa ho consumato un’amatriciana in un ristorante il cui proprietario affermava che tutto il prezzo del piatto sarebbe andato in beneficenza per Amatrice. Aveva promesso che da li a poco le copie dei versamenti sarebbero state pubblicate su Facebook. È trascorso un mese ma nessuna copia/prova dei versamenti risulta pubblicata. Diceva qualcuno: a pensar male si fa peccato ma ci si azzecca.

I commenti sono chiusi.