Mariterraneo a Salerno, la trattoria di mare che mancava in città

Letture: 622
Mariterraneo, Emiliano Ciancio
Mariterraneo, Emiliano Ciancio

Mariterraneo a Salerno
vicolo Grimoaldo, 12
Tel. 089.9433138
Aperto la sera, domenica a pranzo
Chiuso lunedì

Mariterraneo: un angolino presepiale nel cuore del centro Storico di Salerno dove si propone una cucina di ricerca sul prodotto, semplice nella proposta, economica nel conto. Emanuele Ciancio ha ereditato dal padre, Luigi, ex sindacalista d’assalto, la passione per la cucina e le ricette dell’orto mare della Costiera Amalfitana.
Nonostante la sua posizione estremamente favorevole per l’accaparramento di prodotti di qualità (mare, piana del Sele, Cilento, Irpinia e Costiera a un tiro di schioppo) la città è attraversata da una ristorazione mordi e fuggi che si è accentuata dopo il successo di luci di artista che ha portato tanti napoletani e casertani a investire qui in locali, localini, bar  e baretti.
Un Paradiso per i giovanissimi, quasi un Inferno per chi cerca luoghi dove poter mangiare tranquillamente proposte di qualità che si trova di fronte ad una scelta purtroppo davvero ristretta.

Mariterraneo, la sala
Mariterraneo, la sala

Mariterraneo ricorda invece ai gourmet sopra gli anta la Botte Piccola di Mario Giordano che aprì di fronte al Tribunale e che fu per molto tempo il luogo di ritrovo di chi voleva uscire dal precotto e dal congelato senza per questo condannarsi a una cucina schiettamente familiare, saporita ma omologata.
Un riferimento per chi ama il pesce. La struttura è in un angolo bellissimo e intimo alle spalle di via Botteghelle. L’antica Salerno riesce qui a regalare ancora belle sensazioni tra locali storici, botteghe e vicoli di stile longobardo larghi quanto l’apertura delle braccia.

Mariterraneo, mise en place con menù
Mariterraneo, mise en place con menù

Diciamo subito che di questo locale ci è piaciuto subito tutto: l’arredo, studiato, colto ma non finto folk. Il menu, fatto di proposte semplici in cui si trova soprattutto la spesa e il pescato del giorno. Ha un tocco romantico ma al tempo stesso va bene per una chiassosa tavolata fra amici. Ci è piaciuto il servizio, sempre con il sorriso, e la carta dei vini, adeguata alla proposta con etichette salernitane di grido ma anche non scontate, dunque colta e attenta alle novità.

Mariterraneo, la saletta per l'aperitivo
Mariterraneo, la saletta per l’aperitivo

Nell due salette di si accomoda sistemando il tavolo che balla su un gamba come da copione e, più che leggere, si ascolta il menu.

Mariterraneo, una delle salette
Mariterraneo, una delle salette

I temi sono decisamente moderni: il menu vira deciso sul vegetale e sul mare senza preoccuparsi di stupire nelle presentazioni, che sono essenziali e garbate.

Mariterraneo, l'esterno
Mariterraneo, l’esterno

 

Mariterraneo, il pane da lievito madre
Mariterraneo, il pane da lievito madre

 

Mariterraneo, stuzzichini con paté di mare
Mariterraneo, stuzzichini con paté di mare

Si parte appunto con crostin idi mare e il pinzimonio, secondo un’usanza andata perduta negli ultimi anni.

Mariterraneo, il pinzimonio
Mariterraneo, il pinzimonio

Largo poi alla semplicità, come questa insalata tiepida che rivela però qualche incertezza tecnica a danno dei gamberi che perdono freschezza, un vero peccato visto che non sono congelati.

Mariterraneo, insalatina di mare tiepida agli agrumi della Costiera
Mariterraneo, insalatina di mare tiepida agli agrumi della Costiera

Centrata il classico polpetto al sugo.

Mariterraneo, moscardini in guazzetto

Buona ed efficace la scelta dei primi, tutti di pasta secca ben cotta e con felici intuizioni negli abbinamenti con la materia povera del mare.

Mariterraneo, spaghetti aglio e olio con seppia e il suo nero
Mariterraneo, spaghetti aglio e olio con seppia e il suo nero

 

Mariterraneo, spaghetti alle vongole fujute
Mariterraneo, spaghetti alle vongole fujute

Nei secondi oltre alla materia del mare ci è molto piaciuto l’accostamento vegetale, assolutamente di prim’ordine, indice di un ritorno al passato che rivela modernità.

Mariterraneo, calamaro alla griglia
Mariterraneo, calamaro alla griglia

 

Mariterraneo, orata con cime di rapa e acqua di provola
Mariterraneo, orata con cime di rapa e acqua di provola

 

Mariterraneo, fritturina di paranza
Mariterraneo, fritturina di paranza

La pastiera poi è da manuale.

Mariterraneo, la pastiera
Mariterraneo, la pastiera

CONCLUSIONI
Un luogo dove trascorrere una serata tranquilla, sicuri che la materia prima è fresca e cucinata con amore e passione. La cucina che ci si aspetta da una città come Salerno che è alle porte della Costiera Amalfitana.
Pagherete dai 40 ai 50 euro.

Mariterraneo, cantucci per chiudere
Mariterraneo, cantucci per chiudere

 

Mariterraneo, la birra
Mariterraneo, la birra

 

Mariterraneo, il vino della serata
Mariterraneo, il vino della serata

3 commenti

  • Francesco

    (30 marzo 2016 - 14:40)

    Dell’articolo mi é piaciuto soprattutto il ricordo della Botte Piccola di Mario Giordano, splendida meteora nel panorama salernitano

  • ROSARIO MACERA

    (31 marzo 2016 - 11:10)

    Una famiglia di talenti,padre e figlio due icone salernitane.Lo consiglio vivamente!!!

  • enzo

    (21 maggio 2016 - 20:17)

    Lo consiglio per la raffinatezza,la qualita’la professionalita’ e la familiarita’,buon lavoro a tutti

I commenti sono chiusi.